varese
viaggi

itinerario turistico di Varese

varese

Varese è anche chiamata la città giardino, grazie ai numerosi spazi verdi che punteggiano e cingono il suo territorio. L’itinerario può avere inizio dal Municipio, vale a dire il Palazzo Estense caratterizzato da uno stile barocchetto lombardo, non privo di influssi neoclassici. Alle sue spalle si apre un parco pubblico all’italiana ispirato ai giardini della residenza di Schönbrunn. Qui si trova Villa Mirabello: situata sull’omonimo colle da cui si gode una vista meravigliosa sul lago e sulle Alpi, oggi ospita le collezioni del Museo Civico Archeologico e il Museo del Risorgimento. L’itinerario prosegue nella centralissima piazza Monte Grappa, che rappresenta il punto in cui convergono le vie principali del centro storico, da via Volta a corso Matteotti, con i suoi antichi portici. La piazza è caratterizzata da un’architettura razionalista. A breve distanza da qui, ecco la chiesa di S.Giuseppe con affreschi seicenteschi. Dopo la visita si può passeggiare nei dintorni di piazza Monte Grappa, da cui si diparte il corso pedonale, corso Matteotti, che conduce fino a piazza Carducci. Sul percorso si ammirano la pregevole piazzetta del Podestà, con il bel monumento al Garibaldino, e palazzo del Pretorio poi palazzo del Podestà. Da piazza Carducci si raggiunge la basilica di S.Vittore che si caratterizza per la sua torre campanaria. Accanto si ammira il battistero di S.Giovanni Battista, monumento nazionale ed esempio di architettura romanica in città. Tornando al corso, a pochi passi verso il termine di Piazza Carducci, ecco il Chiostro di S.Antonio: è costituito da un porticato con colonne binate in cui sono ancora visibili tracce di affreschi coevi. Ci si muove poi alla volta  delle castellanze, che ospitano splendide ville e residenze nobiliari. Tra queste, in località Casbeno, merita una citazione villa Recalcati, che oggi ospita la Provincia di Varese e la Prefettura. Altro edificio di pregio è villa Toeplitz, sede del Centro Studi dell’Università dell’Insubria, in località Sant’Ambrogio, ai piedi del Sacro Monte. Il parco pubblico in stile eclettico ospita nella dépendence della villa il Museo etnografico Castiglioni. Un altro complesso architettonico di grande rilievo è costituito dal Castello di Masnago. oggi ha l’aspetto di un’elegante residenza signorile, anche se era stato concepito come struttura difensiva. La sala degli Svaghi e quella dei Vizi e delle Virtù sono impreziosite da pregevoli cicli di affreschi riconducibili al gotico internazionale. Nel complesso ha sede il Civico Museo D’Arte moderna e contemporanea. Poco distante si trova Villa Baragiola, con un pregevole giardino all’inglese. Consigliata anche una visita al parco delle ville Ponti, a Biumo Superiore. Il complesso architettonico, ospita un centro congressuale proprietà della Camera di Commercio di Varese. Accanto a queste si ammira villa Menafoglio Litta Panza, il cui parco di oltre 3 ettari ospita un giardino all’italiana e alcune aree sistemate all’inglese. Nei saloni e nelle scuderie è esposta la collezione d’arte contemporanea della famiglia Panza, che comprende alcune installazioni. Ospita mostre d’arte di rilievo internazionale. Merita una menzione anche il parco di villa Augusta, in località Giubiano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.