lisbona
viaggi

cosa vedere nel quartiere Belém a Lisbona,

lisbona

A Belém la brezza atlantica, i grandiosi monumenti navali e le barche che scivolano sull’ampio fiume Tago vi riporteranno indietro all’epoca delle grandi scoperte, quando il mondo intero era terreno di conquiste coloniali del Portogallo. E al tramonto, quando la folla diminuisce e le torrette del monastero manuelino si tingono di morbide luci dorate, questo borgo fluviale è tutto da esplorare.

DA VEDERE

MOSTEIRO DOS JERÓNIMOS

Rende omaggio alla scoperta della rotta per le Indie di Vasco Da Gama.

MUSEU COLECÇÃO BERARDO

Non è ancora entrato nei circuiti turistici, ma dadaismo, arte cinetica e minimalista, surrealismo, concettualismo, opere di Picasso, Dubuffet, Warhol, Yves Klein, Pollock, Miró e Lichtenstein: questa incredibile collezione ingloba il meglio dell’arte moderna e contemporanea, dal 1960 al 2010. Andateci e non ve ne pentirete.

TORRE DE BELÉM

protesa sulle acque del Tago, questa fortezza è il simbolo dell’era delle scoperte. Prendete un bel respiro e salite la stretta scala a chiocciola per una vista sublime di Belém e del fiume. L’architettura manuelina sfoggia decorazioni in pietra simili a ricami, torrette che sembrano meringhe e, sotto la torre occidentale, un rinoceronte di pietra.

PADRÃO DOS DESCOBRIMENTOS

Quasi una caravella bloccata tra le onde. Il colosso di pietra calcarea, alto 52 m, raffigura Enrico a prua e alle sue spalle gli esploratori Vasco de Gama, Diogo Cão, Ferdinando Magellano e 29 altri importanti personaggi portoghesi. prendete l’ascensore fino al ventoso miradouro per una vista a 360° sul fiume. Davanti al monumento un mosaico traccia le rotte dei marinai portoghesi.

MUSEU NACIONAL DOS COCHES

Le aspiranti cenerentole andranno in brodo di giuggiole in questo sfarzoso museo delle carrozze. Nelle ex stalle reali, affrescate e ornate di stucchi, sono in mostra carrozze che datano dal XVII al XIX secolo, dorate e così pesanti e pompose che non si capisce come potessero muoversi. Osservate con meraviglia la Carrozza degli Oceani color oro e scarlatto di papa Clemente XI.

MUSEU DE MARINHA

Tornate all’epoca delle coperte con flotte di modellini navali, palle di cannone e bottini di naufragi. Fra i tesori del museo ci sono l’altare ligneo portatile di Vasco de Gama, i mappamondi del XVII secolo e i raffinati alloggi privati dello yacht reale Amélia, di costruzione britannica. In un edificio distinto ci sono chiatte reali, macchinari antincendio e idrovolanti.

MUSEU NATIONAL DE ARQUEOLOGIA

Ospitato nell’ala occidentale del Mosteiro dos Jéronimos, questo interessante museo è uno scrigno di tesori: selci del Mesolitico, mummie egizie dentro sarcofagi dipinti e bei gioielli dell’Età del Bronzo. Ancora più curiosa è la collezione di statue dedicate alle divinità romane.

JARDIM BOTÂNICO TROPICAL

Lontano dalla frenesia della folla, l’orto botanico racchiude centinaia di specie tropicali, dalle palme da datteri all’Araucaria araucaria. Nelle torride giornate estive, il parco, che si estende per 7 ettari, è un rifugio quieto e ombroso. Notevole è il giardino di Macao, con tanto di minipagoda, dove frusciano i bambù e scorrono freschi ruscelli.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.