viaggi

cosa vedere a licata

 

Licata è una perla della Sicilia e qui trovate cosa vedere in città:

MUSEO DEL MARE

Si trova in Piazza Sant’Angelo, all’interno dell’omonimo chiostro, si trova il Museo del Mare che vanta una collezione di ancore e anfore che lascerà ogni turista piacevolmente stupito. Qui è anche possibile ammirare una serie di cimeli della seconda guerra mondiale. Lì vicino si trova anche il Museo Archeologico con interessanti reperti trovati durante gli scavi archeologici svolti sul colle Sant’Angelo, che hanno infatti riportato alla luce una parte della polis greca e il ricco tesoro si trova nello stesso museo archeologico “Badia”.

CENTRO STORICO

Un insieme di viuzze, cortili e stretti vicoli rappresenta il cuore della città medievale e barocca. Impossibile resistere al fascino degli antichi quartieri di Licata! Tappa obbligatorio il rifugio antiaereo, un cunicolo medievale utilizzato durante la seconda guerra mondiale per ripararsi dai bombardamenti.

CHIESE RUPESTRI

La più nota è quella di San Calogero sulle pendici del monte Sant’Angelo. La Basilica di Santa Maria La Vetere, l’antico Duomo della città, che fu monastero benedettino con Papa Gregorio Magno.

SANTUARIO DI SANT’ANGELO

La struttura è composta da 3 navate. Al suo interno è possibile ammirare l’urna argentea con le spoglie mortali del martire, i ceri votivi e il pozzo miracoloso scavato nel luogo in cui vi erano le reliquie del santo e da cui, fuoriusciva un olio che guariva tutti coloro che ne facevano uso.

DUOMO DI SANTA MARIA LA NUOVA CAPPELLA DEL CRISTO NERO

Al suo interno si possono ammirare le imponenti tele di Fra’ Felice da Sambuca e gli affreschi di Raffaele Politi. Proseguendo lungo la navata destra si rimane incantato dalla “Cappella del Cristo Nero” che prende il nome dal crocefisso che, durante l’invasione franco-turca rimase illeso dalle fiamme appiccate. la cappella presenta uno sfarzoso stile barocco realizzato con eccellente lavoro di intarsio.

EDIFICI LIBERTY

Lo stile liberty è una caratteristica di molti edifici di Licata, in particolare ville e palazzi affrescati dal pittore Gregoretti. Fra tutti spicca il Palazzo di Città, il teatro comunale “Re”.

IL PORTO

Realizzato dai Romani per l’antica Finziade. Attualmente è composto da 3 darsene: la commerciale, la turistica e la peschereccia. Si comprendono i cantieri navali in cui sono ancora attive le maestranze come, ad esempio, i cosiddetti “maestri d’ascia”. Il porto è noto per il faro, che è il più alto d’Italia.

LE SPIAGGE E IL FIUME SALSO

Licata vanta 20 km di costa che va dalle Due Rocche ad est fino a Torre di Gaffe ad ovest, alternando incantevoli insenature sabbiose e tratti di spiaggia rocciosi. Sono adatte per la balneazione, per affascinanti immersioni subacquee, oppure, per praticare surf e kitesurf. Al centro della linea costiera è presente il fiume Salso che attraversa la città prima di gettarsi nel mare. oggi il fiume, può essere utilizzato per discese in kayak alla scoperta della flora e della fauna fluviale.

Annunci