ricette

Involtini di carciofi e fesa di tacchino

fesa di tacchino

Ingredienti:

2 carciofi; 1 foglia di porro molto verde; 8 fettine sottilissime di arrosto di tacchino; 80 g di ricotta light; 1 spicchio d’aglio; 1 ciuffo di prezzemolo; brodo vegetale; succo di limone; olio extravergine; sale e pepe.

Preparazione:

Tuffate la foglia di porro in acqua bollente salata per 2 minuti, sgocciolatela, mettetela in acqua e ghiaccio e ricavate 8 striscioline lunghe e sottili. pulite i carciofi, tagliateli a fettine e trasferiteli in una ciotola con acqua acidula con succo di limone.  In una padella rosolate lo spicchio d’aglio con 1 cucchiaino d’olio, eliminateli quando sarà dorato e fate saltare i carciofi per 2 minuti. Aggiungete 3 cucchiai di brodo, coprite e proseguite la cottura per 6-7 minuti, se necessario unendo altro brodo finché risulteranno teneri, quindi incorporate il prezzemolo tritato. mescolate in una ciotola la ricotta con 1 pizzico di sale e di pepe. Stendete sul piano di lavoro le fettine di tacchino, disponetevi al centro 1 fettina di carciofo e 1 cucchiaino di ricotta, avvolgete e legate gli involtini con le striscioline di porro.

Annunci
ricette

Carpaccio di branzino e anguria

anguria

Ingredienti:

400 g di carpaccio di branzino, 1 fetta di anguria, 2-3 rametti di menta, erba cipollina, 2 cucchiai di mirtilli grandi, 1 gramolino di ribes, 2 lime, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

preparazione:

tagliate la polpa di anguria a dadini ed eliminate i semi. Sciacquate i rametti di menta e asciugateli, poi staccate le foglioline. spremete i lime e versate il succo in un vasetto con il tappo a vite. aggiungete 3 cucchiai d’olio e un pizzico di sale e pepe, chiudete e agitate con decisione per emulsionare bene. suddividete nei singoli piatti le fettine di branzino, dopo aver controllato che non ci siano spine. Irrorate con la salsina, completate con i dadini di anguria, i ribes e i mirtilli puliti, quindi spolverizzate con l’erba cipollina tagliuzzata con le forbici e con le foglioline di menta.

focaccia pugliese
ricette

focaccia barese

focaccia pugliese

ingredienti:

300 g di farina 00, 200 g di farina di semola rimacinata, 1 cubetto di lievito di birra fresco da 25 g, 25 g di fiocchi di patate, 15-16 pomodorini tipo ciliegino, origano secco, zucchero, oliod’oliva extravergine di oliva DOP, sale grosso e fino.

Preparazione:

In una ciotolina versate i fiocchi di patate e reidratateli con 5-6 cucchiai d’acqua. In un bicchiere sciogliete il lievito di birra con un cucchiaino scarso di zucchero e 6-7 cucchiai d’acqua tiepida. Setacciate insieme le farine in una grande ciotola, formate un incavo al centro e unite 2 cucchiai d’olio, il lievito e i fiocchi di patate; spolverizzate sui bordi 2 cucchiaini di sale. Amalgamate gli ingredienti, aggiungendo gradualmente 1,5 dl si acqua tiepida, in modo da ottenere un impasto omogeneo, morbido e leggermente appiccicoso. Coprite la ciotola con un telo e lasciate lievitare la pasta per 2 ore, finché sarà raddoppiata di volume.  Trasferite la pasta al centro di una teglia rotonda di circa 30 cm di diametro unta d’olio, lasciatela riposare per circa 5-10 minuti, poi stendetela allargandola con le mani. Disponete i pomodori lavati e tagliati a metà sulla superficie della focaccia, premendoli leggermente nella pasta. Irrorate con 2 cucchiai di acqua tiepida. Spolverizzate con un pizzico di origano e poco sale grosso, quindi lasciate riposare per 30 minuti. Irrorate ancora la focaccia con un filo d’olio e cuocetela in forno già caldo a 200° c per circa 45 minuti finché sarà dorata; servitela tiepida.