torre civica
viaggi

cosa vedere a Sondrio

torre civica

Avete mai pensato di andare in giro per la Lombardia? Vi parlo di Sondrio, una città della Valtellina. Ecco cosa vedere:

Palazzo Sertoli

È uno splendido edificio in stile barocco con annesso un parco situato all’interno del centro storico di Sondrio. Flore all’occhiello di questo edificio è il salone principale, elegante, raffinato, ma soprattutto sorprendentemente ampio grazie a speciali effetti ottici usati per la sua realizzazione. Oggi il palazzo è la sede del Gruppo Bancario Credito Valtellinese, ma conserva ancora al suo interno numerose opere d’arte, in particolare in bronzo e marmo, collezionate dalla famiglia Sertoli.

Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio

Questa chiesa è una delle più antiche di Sondrio e della Valtellina. Lo stile dell’edificio oggi visitabile, che mescola elementi di romanico e barocco, è ben evidente già dalla facciata, a due ordini: quello inferiore è sottolineato da colonne con capitelli in stile dorico, mentre la parte superiore regge un finestrone semicircolare sormontato da un timpano. All’interno, invece, si trova la navata unica dell’edificio, che culmina nel lato posteriore con un’abside sporgente neoclassica, opera del Taglioretti, nell’anno 1797.

Palazzo Pretorio

È uno degli edifici civili più riconoscibili a Sondrio, non solo poiché ospita la sede municipale.

Torre Ligariana

È uno dei più importanti monumenti cittadini, che ha la funzione di Torre Civica con campane e orologio, e di campanile per la prospicente Collegiata dei Santi Gervasio e Protasio.

Museo Valtellinese di Storia ed Arte

In questo museo, sono conservate numerose opere artistiche di epoca antica e contemporanea, che testimoniano l’evoluzione del messaggio artistico e della capacità dei popoli della Valtellina. Vi sono ulteriormente conservati disegni, stampe e opere di vario tipo, che risalgono al XVII – XVIII secolo e che provengono dal cosiddetto fondo Ligari, di provenienza privata.

 

 

Annunci
torta alle prugne
ricette

torta alle prugne

torta alle prugne

Ingredienti per 4 persone:

500 g di prugne; 4 uova; 125 g di farina; 20 g di burro; 30 cl di latte intero; 100 g di zucchero a velo; 1 pizzico di sale.

Preparazione:

preriscaldare il forno a 180°C lavate e sbucciate le prugne. tagliatele in 4 pezzi poi disponetele in una teglia da torta imburrata. Cospargete con 30 g di zucchero a velo. In una terrina, sbattete le 4 uova con lo zucchero rimasto e un pizzico di sale. Aggiungete la farina e mescolate con il latte. Versate il composto preparato sulle prugne. Fate cuocere 40 minuti a 180°C.

cozze
ricette

cozze alla birra e al chorizo

cozze

Ingredienti:

1 kg di cozze pulite; 100 g di chorizo; 1/2 l di birra bionda; qualche pezzo di prezzemolo; 2 scalogni; 20 g di burro.

Preparazione:

Mettete a scaldare nel burro gli scalogni puliti e il chorizo. Versate le cozze, aggiungete la birra, coprite e proseguite la cottura fino a che le cozze non si aprono. Cospargete di prezzemolo e servite con delle patatine.

mini stampante
tecnologia

Instax mini link la stampante a portata di mano

mini stampante

Quante volte avreste voluto stampare le foto scattate con il cellulare e non avete potuto farlo? Ora è molto facile!! Con Instax Mini Link, la nuova stampante compatta di Fujifilm, ti basta scaricare l’applicazione dedicata, connettere tramite bluetooth il tuo smartphone al device e il gioco è fatto. Con un semplice click puoi riprodurre i tuoi scatti preferiti in modo rapido e semplice, ma soprattutto in alta definizione. L’app completamente gratuita, ti consente di ritoccare facilmente la foto: ingrandirle, ridurle, ruotarle, applicare un filtro, regolare la luminosità, creare un collage o catturare un momento significativo di un video. I tuoi ricordi sono finalmente a portata di mano.

smartwhatch
tecnologia

Huawei watch GT 2

smartwhatch

È tempo di fare sport a basso consumo energetico. Per le amanti dello sport e di uno stile di vita sano, arriva Huawei Watch GT 2, lo smartwatch di nuova generazione che introduce innovative modalità sportive, programmi di monitoraggio, una durata maggiore della batteria e funzionalità Bluetooth per le chiamate e l’ascolto di musica. Senza dimenticare uno stile accattivante, in una vasta gamma di colori.

viaggi

nuove spa per rilassarsi

le migliori Spa in cui bisogna andare almeno un volta.

LA BAGNAIA (SIENA)

La Bagnaia Golf & Spa Resort

La sorpresa de La Bagnaia, borgo medioevale tra le colline senesi, è la Buddha Spa, ovvero pace e tranquillità, interrotta solo dal sottofondo sonoro della cascata di 4 metri, che riempie la piscina di acqua termale. È aperta anche a chi non soggiorna al resort (ingresso da 30 euro) e può godersi anche la piscina interna, sauna, bagno turco, idromassaggi e regalarsi un trattamento Clarins con prodotti naturali.

Da provare: il Massaggio Equilibrio, basato su sei movimenti per rilassare e lenire le tensioni (50 minuti, 97 euro).

 

MONTEGROTTO TERME (PADOVA)

Basta indossare un morbido accappatoio per godersi bagni in piscina, percorso tra saune e hammam, impacchi di fango, e trattamenti antietà. Per esplorare i vicini Colli Euganei non mancano le bici e il nuovo ristorante Ginco propone anche menù light.

Da provare: Rituale Terme Relilax Corpo, revitalizza, idrata e leviga la pelle con un aromatico massaggio esfoliante.

 

SERRALUNGA D’ALBA (CUNEO)

Si vedono solo vigneti dalle vetrate che circondano la piscina con idromassaggio de il Boscaretto. Il benessere con vista continua nella sauna e nelle cabine de La Sovrana, centro aperto agli ospiti esterni (ingresso, 70 euro), che propone trattamenti d’ispirazione ayurverica e orientali a base di oli naturali dal potere medicale.

Da provare: Anti – luce blu, una nuova terapia viso con sieri antiossidanti (140 euro, 60 minuti) per combattere le macchie.

 

MONTEGROTTO TERME (PADOVA)

Nella sauna della superpanoramica Spa & RoofTop54 si provano le gettate di vapore (augfuss) e all’hammam gli scrub aromatici. Il benessere continua nelle cabine del Well54, con trattamenti termali d’ispirazione orientale e medicina estetica. Nelle piscine l’acqua ha temperatura tra i 34 e i 36°C in ogni stagione per momenti di relax.

Da provare: Impacco Fango Uniko Bio detossina la pelle e combatte cellulite, edemi e gonfiori (50 minuti, 90 euro).

 

SARNICO (BG)

Non occorre un lungo viaggio per provare il vero benessere thailandese. Al Cocca Hotel tutto è originale: gli arredi, la cucina, i cosmetici, come oli e fagottini alle erbe. Le terapiste sono diplomate nelle migliori scuole del paese asiatico e specializzate in massaggi sportivi, antistress.

Da provare: Trattamento Completo Thai al viso (75 minuti, 80 euro).

 

FAI DELLA PAGANELLA (TRENTO)

Profumi di fiori, fieno, frutta negli ambienti del Solea Boutique & Spa, al cospetto delle Dolomiti del Brenta (ingresso per esterni 30 euro). Piscine, saune e hammam, docce emozionali, fontane di ghiaccio e trattamenti con nuove tecnologie, come gli infrarossi per contrastare inestetismi e cellulite.

Da provare: Harmony Dorsalis, massaggio decontratturante alla schiena con peeling ai fiori di fieno e albicocca e impacco al fango alpino (60 minuti, 99 euro).

 

PORRETTA TERME (BOLOGNA)

La detossinazione è uno dei fiori all’occhiello della Spa dell’Halvetia (ingresso per gli esterni 34 euro) e si ottiene con alimentazione sana e trattamenti con fanghi, alghe e acqua termale di Porretta salsobromoiodica e solfurea.

Da provare: Rituale viso con acqua termale, con esfoliazione e massaggio con crema dell’Officina Farmaceutica Lapi creato in esclusiva per la Spa.

 

ricette

muffin alle fragole e yogurt con nutella

Ingredienti per 8 muffin

100 g di farina 00; 50 g di farina di mandorle; 50 g di farina integrale; 100 g di olio di semi; 110 g di uova; 100 g di zucchero; 10 g di lievito in polvere per dolci; 100 g di yogurt greco; 100 g di fragole.

Per farcire e decorare

120 g di nutella; 100 g di panna fresca liquida (facoltativa); 4 fragole.

Preparazione:

frullate le fragole dopo averle lavate e pulite e tenete da parte la purea. In un’altra ciotola versate lo zucchero e 3 uova, lavorateli con la frusta fino a ottenere un composto omogeneo e spumoso. Unite a filo l’olio, poi il lievito setacciato, la farina 00 e la farina integrale. Amalgamate anche lo yogurt, mescolate e unite la purea di fragole. Per ultima aggiungete la farina di mandorle. lavorate l’impasto per incorporare tutto e renderlo omogeneo. Versate il composto in 8 stampini da muffin e infornate in forno statico già caldo a 180°C per 25 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Estraete i muffin freddi dai pirottini e scavateli con la lama di un coltello, rimuovete la parte centrale e riempite la cavità con 2 cucchiaini da caffè di nutella. Adagiate su ciascun muffin anche un quarto di fragola. Servitela a piacere anche con panna montata.

alessandro siani
cultura

recensione il giorno più bello del mondo

alessandro siani

Ho visto per voi in anteprima il film Il giorno più bello del mondo e devo dirvi che personalmente a me non è piaciuto affatto, è un film molto alla Checco Zalone. Il film tratta la storia  di Arturo Meraviglia (Alessandro Siani) che ha ereditato dal padre un teatrino che lui ha mandato in malora adesso e fa l’impresario squattrinato di attori senza fama, lui è pieno di debiti e non sa come fare a sopravvivere. Un giorno però gli arriva una telefonata, gli dicono che ha ricevuto un’eredità, ma non si tratta di soldi o ville, ma bensì di 2 bambini di cui uno prodigio!!!

A dominare la scena è sempre Alessandro Siani, con quel suo misto di “guasconeria” partenopea e buonismo da grande pubblico. Questo è esattamente il punto di forza e la debolezza del suo cinema: perché se da un lato Siani è straordinariamente efficace nei siparietti da varietà, peccato che l’autore-attore cede troppo spesso alla tentazione di aggiungere melassa e ripetere i cliché rassicuranto “alla Pieraccioni” che fanno a pugni con il suo talento autentico di guitto. Certe battute napoletane molto “scurrili” si scontrano con le gag.Il giorno più bello del mondo ruota intorno ad Arturo Meraviglia – ossia lo stesso Siani – che affronta le mille difficoltà di un piccolo teatro di avanspettacolo prossimo al fallimento. Un’eredità da parte di un lontano zio sembrerebbe correre in suo aiuto, ma in realtà non si tratta di denaro con cui pagare i creditori, ma dell’affido di due bambini, Rebecca (interpretata da Sara Ciocca) e Gioele (il giovanissimo Leone Riva).

I problemi iniziali con cui Arturo Meraviglia deve confrontarsi alle prese con i due bambini vengono annullate quando lui si rende conto che Giole è dotato di uno straordinario potere telecinetico (da qui l’uso importante degli effetti speciali). Purtroppo alcuni pericolosi scienziati vorrebbero rapirlo per studiare meglio le sue sorprendenti capacità. Arturo quindi è chiamato a salvare sia il suo teatro, sia il bambino per realizzare appunto Il giorno più bello del mondo.

Voto complessivo: 3/10

cuffie
tecnologia

musica senza rumore con Bose Noise Cancelling 700

cuffie

Noise Cancelling 700 di Bose sono speciali cuffie senza fili che, oltre a una qualità di ascolto musica le assolutamente superiore, offrono la possibilità di eliminare i rumori provenienti dall’ambiente esterno grazie a un sofisticato sistema di cancellazione elettronica. In più, sono dotate di 4 raffinati microfoni, che captano la voce e permettono di fare telefonate e usare assistenti digitali come Alexa, Google Assistant e Siri, disponibili in 2 colori, nero o argento.

Costo: 399 euro