piatto svizzero
ricette

crema di patate viola con tête de moine

piatto svizzero

Ingredienti per 4 persone:

8 rosette di tête de moine; 80 cl di acqua; 400 g di patate viola; 2 cucchiai di olio di semi di girasole; pepe; 4 scalogni grandi; 1 foglia di alloro; 1 dado vegetale; 4 cucchiai di panna.

Preparazione:

Sbucciare gli scalogni e le patate viola e tagliarli a pezzi. Rosolarli nell’olio per circa 5 minuti. Aggiungere l’acqua, il dado vegetale e la foglia di alloro. Coprire e far cuocere a fuoco lento per 25 minuti. Eliminare la foglia di alloro, aggiungere la panna, preparare e ridurre a purea con un frullatore a immersione. Versare nelle ciotole. Lasciar raffreddare leggermente e decorare ogni piatto con 2 rosette di Tête de Moine.

medaglioni di broccoli
ricette

medaglioni di merluzzo, broccoli e porri

medaglioni di broccoli

Ingredienti per 4 persone:

600 g di filetto di merluzzo; 500 g di cimette di broccoli; 1 patata bollita; 1 porro fresco; 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva; sale fino quanto basta; pepe nero quanto basta.

Preparazione:

Cuocere per circa 10 minuti a vapore i filetti di merluzzo con le cimette di broccoli. Nel frattempo rosolate il porro precedentemente privato della cuticola esterna e tagliato a rondelle sottili all’interno di una casseruola antiaderente con olio d’oliva. All’interno di un bicchiere per mixer riporre il merluzzo e i broccoli cotti a vapore, la patata lessa priva della buccia, il porro stufato ed un pizzico di sale e pepe, azionare per qualche minuto fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo. Con l’aiuto di stampini rotondi formare dei medaglioni e cuocere in padella antiaderente 3 minuti per lato così da renderli croccanti.

consigli di salute

i 10 superfood da tenere d’occhio

Si può dire di mangiare bene solo se si hanno nella dieta i seguenti superfood

Acqua e limone

Il limone è antisettico, disintossicante, ricco di vitamine, minerali, enzimi associati al dimagrimento. E pur essendo acido, nell’organismo ha effetti alcalinizzanti, dunque riequilibranti e antigonfiore. Insieme all’acqua rappresentano una bomba di benessere che depura, sostiene il sistema immunitario e regala energia per la giornata. Un bicchiere a digiuno tutte le mattine è un toccasana.

Kefir

Simile allo yogurt  ma più acido, ricco di specie batteriche salutari e fermenti lattici, ipocalorico e fonte di minerali preziosi. Consumarlo regolarmente a colazione aiuta le funzioni intestinali, rafforza le difese immunitarie, contribuisce a contenere il colesterolo “cattivo” e grazie alla presenza di triptofano aiuta la stabilità dell’umore. Si trova al super, ma si può fare tranquillamente anche a casa.

Semi di Lino

Sono ricchi di Omega 3, dunque preziosi soprattutto nelle diete vegetariane che non prevedono pesce. Marroni o gialli, interi o macinati, apportano proteine, minerali (fosforo, magnesio), vitamine B1,2 e F. Un cucchiaio in un bicchiere d’acqua lasciato riposare per la notte e poi filtrato regolarizza i processi intestinali, stimola il sistema immunitario e previene le intolleranze. Aiuta a depurare l’organismo e i tessuti cutanei. Si possono mescolare al kefir per colazione.

Aloe 

La parte interna delle foglie è una sostanza gelatinosa ricca di proprietà. Il succo puro al 100% ha un’azione depurativa, agisce sulla flora intestinale e svolge un’azione di controllo sia sul colesterolo che sugli zuccheri, favorendo il dimagrimento. Nella dieta va inserito a metà mattina, insieme allo spuntino.  Continua a leggere “i 10 superfood da tenere d’occhio”

verdura
consigli di salute

consigli per depurarsi

verdura

Vi do dei consigli importanti per depurarsi dopo le mangiate delle feste.

I cibi da preferire

A farla da padrone nei giorni di dieta, devono essere le verdure e la frutta. Per depurarsi è bene puntare sul verde: quindi via libera a insalate, zucchine, cicoria, spinaci, cavoli, carciofi, più aglio, cipolla, barbabietole, radicchio. Questi ortaggi contengono clorofilla, che ha un’azione depurativa sull’organismo, e tante fibre, le spazzine delle tossine con un ottimo potere saziante. Conditeli con olio extravergine di oliva che grazie al tocoferolo aiuta a prevenire l’invecchiamento e favorisce l’eliminazione delle scorie, e con succo di limone, che purifica il sangue. Tra i frutti, promosse le arance, il limone, le mele, le pere. Fatevi almeno una volta al giorno un centrifugato o un estratto di arance e di mele.

Un giorno leggero

Per far riposare il fegato, reni e intestino, provate a fare un giorno di digiuno settimanale: eliminerete i liquidi e le tossine in eccesso. Al posto dei cibi solidi, mangiate zuppe o passati di verdura, succhi, centrifugati di frutta e verdura, tè tisane.

Bagni con sale e zenzero

Per fare piazza pulita delle tossine, immergetevi nell’acqua. Mentre siete a mollo, mettete un po’ di musica, per favorire il relax. Il bagno con il sale inglese: procuratevi in farmacia un paio di chili di sale amaro, aggiungetelo all’acqua del bagno fino a quando vedete che non si scioglie più, immergetevi per 40 45 minuti. Ricco di magnesio, stimola la circolazione e dà una sferzata di energia. Il bagno allo zenzero: elimina le tossine attraverso la sudorazione. Sciogliete un cucchiaio di zenzero in polvere  o fresco grattugiato in una vasca di acqua calda, immergetevi per 20 minuti, sciacquatevi e lavatevi usando poco detergente, quindi risciacquatevi. Lo zenzero vi farà sudare anche fuori dalla vasca. Bevete una tisana o un tè.

Le buone abitudini

Alcune sane abitudini liberano la mente dai pensieri negativi. Camminate per 20 minuti al giorno: aumentate così la respirazione e ossigenate il corpo e il cervello. Salite le scale a piedi per allenare quotidianamente fiato e muscoli, e andate in bici. Leggete e ascoltate musica: dedicarsi alle cose che più vi piacciono allenta lo stress, fa volare la mente, allegerisce le tensioni e fa scivolare via la tristezza.

ricette

porridge

colazione

Ingredienti

140 g di fiocchi d’avena; 220 g di bevanda di riso; sale fino q.b.; miele millefiori q.b.; frutti di bosco q.b.; nocciole q.b.

Preparazione

La sera prima versa l’avena in una ciotola, copri con acqua e lascia in ammollo per tutta la notte. Al tuo risveglio l’avena avrà raggiunto la tipica consistenza collosa. Mettila in un pentolino, aggiungi la bevanda di riso, un pizzico di sale e cuoci per 4 – 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Quando l’avena avrà assorbito la bevanda spegni e versa il porridge in una ciotola, insaporisci con il miele. Adagia sopra i frutti di bosco, guarnisci con le nocciole tritate e gustalo tiepido!

 

ricette

tranci di salmone con melanzane agrodolci

Ingredienti per 4 persone

600 g 4 tranci di salmone; 500 g melanzane; aceto di mele; zucchero; olio extravergine di oliva; sale; pepe.

Per il salmone

Scaldate bene una padella unta con un filo d’olio, adagiatevi il salmone dalla parte della pelle e cuocetelo a fuoco vivo per 8 minuti; salate i tranci, voltateli e proseguite la cottura dalla parte della polpa per altri 30 secondi.

Per le melanzane

Mondate le melanzane, tagliatele a metà e poi a mezze rondelle di 1/2 cm di spessore. Cuocetele in una padella con un filo di olio, a fuoco vivo, per 2 minuti; salatele, voltatele e continuate a cuocerle per altri 3-4 minuti. Tostate in un pentolino un cucchiaio abbondante di zucchero; quando comincia a caramellarsi, aggiungete 2 cucchiai di acqua e 2 di aceto, mescolate, salate leggermente e fate addensare la salsa sul fuoco per 2-3 minuti. Condite le melanzane con la salsa agrodolce e i tranci di salmone con una macinata di pepe.

ricette

insalata di borlotti con salsa allo yogurt

Ingredienti per 4 persone

400 g di yogurt naturale; 300 g di fagioli borlotti freschi sgranati; 200 g di patate; 120 g di rucola; 80 g cipollotto rosso; 50 g olive taggiasche snocciolate; 20 g erba cipollina; 4 ravanelli; 2 gambi di sedano; 1 cetriolo; alloro; salvia; rosmarino; finocchietto fresco; aceto di vino bianco; olio extravergine di oliva; sale; pepe.

Preparazione

Per la sasa allo yogurt

Versate lo yogurt in un colino foderato con un telo e lasciate riposare per 2 ore, in modo che perda la parte più liquida. Tritate l’erba cipollina. Condite poi lo yogurt con l’erba cipollina tagliuzzata, i cucchiaio di olio, mescolate e salate leggermente.

Per l’insalata di borlotti

Cuocete i borlotti in acqua bollente con 1 foglia di alloro, 1 ciuffetti di salvia e 1 rametto di rosmarino per 1 ora e 20 minuti. Pelate le patate, tagliatele a piccoli dadi e cuocetele in acqua bollente per 4 minuti. Sbucciate il cetriolo, dividetelo a metà e poi in piccoli pezzi. Lavate i gambi di sedano, eliminate le fibre esterne con un pelapatate e tagliateli a tocchetti. Tritate un mazzetto di finocchietto. Raccogliete in una ciotola i borlotti, l patate, il cetriolo, il sedano e le olive taggiasche; condite con 2 cucchiai di olio e 2 di aceto, il finocchietto tritato, sale e pepe. Tagliate i ravanelli a fettine molto sottili e tuffatele in acqua ghiacciata per renderle croccanti, quindi asciugatele con carta da cucina. Mondate il cipollotto e tagliatelo a rondelle. Preparate un letto di rucola in un piatto di portata, adagiatevi l’insalata di borlotti, completate con il cipollotto e i ravanelli e servite con la salsa allo yogurt.

ricette

triglie alla nizzarda

Ingredienti per 4 persone

1 k di pomodori lunghi tipo San Marzano; 12 triglie; 1 scalogno; olive sott’olio snocciolate; capperi dissalati; brodo di pesce; basilico; zucchero; sale; pepe; olio extravergine di oliva.

Preparazione

Per la salsa

Sbollettate per pochi secondi i pomodori, privateli della buccia, divideteli in spicchi, eliminate i semi e tagliateli a tocchi. Tritate finemente lo scalogno e rosolatelo in una casseruola, che possa andare in forno, con un filo di olio per 1-2 minuti al massimo; unite i pomodori, un cucchiaino di zucchero e un pizzico di sale e cuocete per 3-4 minuti; bagnate con un mestolino di brodo di pesce e infornate a 160° C per 30 minuti. Sfornate, frullate un terzo dei pomodori, poi riunitelo al resto, ottenendo una salsa grossolana.

Per le triglie

Eviscerate le triglie e privatele della lisca centrale senza eliminare la testa. Adagiate le triglie sulla salsa, conditele cn un filo di olio, sale, pepe, aggiungete 1 cucchiaio di olive, uno di capperi e 3-4 foglie di basilico e infornate a 200° C per 10 minuti circa. Sfornate e servite. A piacere potete disporre le triglie su un letto di foglie di basilico accompagnando con la salsa di pomodoro, in ciotole a parte.

ricette

insalata di spinaci con avocado grigliato e sbrinz

piatto freddo

Ingredienti

400 g di sbrinz DOP; 2 cucchiai di semi di girasole; 200 g di pomodorini di diversi colori; 2 avocado; 1 lime; 3 cucchiai di aceto; 4 cucchiai d’olio; sale; pepe; 1 cucchiaino di fiocchi di peperoncino; 200 g di spinaci novelli.

Preparazione

Riscaldate la griglia. Far rosolare i semi di girasole in una padella senza olio, muovendoli continuamente. Tagliare a metà i pomodorini. Togliete i semi dagli avocado e tagliarli in fette lasciando la buccia. Spremere il lime. Dividere lo sbrinz DOP in piccoli pezzetti. mescolare l’aceto, l’olio, il sale e il pepe fino a ottenere un condimento. Grigliare gli avocado per circa 3 minuti, girandoli una volta. Toglierli quindi dalla griglia, spargendovi sopra il succo di lime e i fiocchi di peperoncino. Versare sugli spinaci e i pomodorini il condimento preparato in precedenza. Aggiungere le fette grigliate di avocado, lo sbrinz DOP in pezzi, i semi di girasole e servire immediatamente. Il piatto può essere accompagnato con pane e semi di girasole.

ricette

tiramisù fit

tiramisù con gallette di riso

Vi presento il tiramisù che non fa ingrassare.

Ingredienti:

200 g di skyr al naturale; 3 gallette di riso integrale; caffè amaro; dolcificante liquido; cacao amaro in polvere.

Preparazione:

Aggiungere il dolcificante e il cacao allo skyr e mescolare fino a ottenere una crema; mettere il caffè in una ciotola, aggiungere il dolcificante e immergere le gallette di riso una per volta inzuppandole da entrambe i lati. In un piattino, alternare a ogni galletta uno strato di crema di skyr e cacao, formando una torretta a strati. Decorare a piacere (io ho messo un pezzetto di cioccolato), riporre in frigorifero e servire il mattino dopo.