viaggi

cosa vedere a Lefkosia (parte 3)

nicosia

Ecco al tre cose da vedere assolutamente a Lefkosia.

Porta Famagosta (Pyli Ammochostou)

Porta Famagosta è uno dei 3 ingressi alla città vecchia attraverso le mura veneziane. Le mura hanno un perimetro di 4.5 km., con 11 bastione a forma di cuore, e circondano completamente la vecchia città di Lefkosia. La porta orientale, Porta Giuliana, oggigiorno nota come Porta Famagosta, è stata restaurata ed i suoi locali ospitano il Centro Culturale Municipale di Lefkosia. Qui lo spazio è caratterizzato da un ampio passaggio a volta e 2 stanze laterali. L’ingresso interno è imponente, mentre quello esterno dà un fossato che circonda le mura.

Casa di Chatzigeorgakis Kornesios – Museo Etnologico

Questa dimora signorile è uno dei più importanti edifici rimasti a Lefkosia (Nicosia). L’edificio è stato restaurato con il patrocinio del Dipartimento delle Antichità ed oggi ospita il Museo Etnologico di Cipro. Nel 1988 gli è stato attribuito il premio “Europa Nostra”.

I Bagni di Omeriye

I Bagni di Omeriye sono stati fatti costruire nel XVI secolo da Lala Mustafà, come dono alla città. Il complesso dei bagni, o Hamam, era dedicato al Califfo Omer e l’intera area divenne, appunto, nota come “Omeriye”. Lo stato attuale del complesso è frutto di un restauro. Nel 2005 gli è stato attribuito il premio “Europa Nostra”.

Moschea di Omeriye (Ex Chiesa Agostiniana) 

La moschea era in precedenza un monastero agostiniano del IX secolo, dedicato a Santa Maria. È stato convertito in una moschea nel 1571 del Pascià Mustafà. La maggior parte della struttura originaria fu distrutta dall’artiglieria turca nel 1570. Lapidi funerarie, recanti alcune iscrizioni e risalenti al Periodo dei Lusignano, furono usate per la creazione di un nuovo pavimento nella moschea. I visitatori possono ammirare, nei pressi del lato orientale della moschea, i resti di un edificio del tardo periodo veneziano.

 

Il Museo di Cipro Delle Motociclette D’Epoca

Le 150 motociclette del museo appartengono ad un periodo che va dal 1914 al 1983. La collezione include una AJS, una Norton, una Triumph ed una BSA, come pure 3 motociclette della polizia che facevano parte della scorta dell’Arcivescovo Makarios, una moto appartenuta all’eroe dell’EOKA.

La Chiesa Cattolica Romana della Santa Croce

È situata nei pressi della Porta di Pafos, uno dei tre ingressi alla città attraverso le mura veneziane che circondano Lefkosia (Nicosia). La Chiesa non ha uno stile particolare ed è caratterizzata da sobrie linee architettoniche. Sulla facciata si può ammirare la Croce di Gerusalemme.

La Sala Medievale “Kastelliotissa”

Questa sala, risalente ai secoli XIII – XIV, faceva parte del Palazzo dei Lusingano. Kastelliotissa, con i suoi elementi spiccatamente gotici, è stata restaurata dal Dipartimento delle Antichità. Oggi la sala ha una funzione di spazio espositivo ed è aperta al pubblico soltanto in occasione di particolari manifestazioni culturali.

Moschea di Bayraktar

È stata costruita sul bastione Costanza, in onore del porta bandiera che per primo è riuscito a scalare le mura veneziane durante l’assedio ala città da parte delle truppe ottomane, nel 1570. La moschea, risalente al 1820, è stata restaurata e aperta al culto alla fine del 2003.

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.