viaggi

cosa vedere a Lefkosia (parte 3)

nicosia

Ecco al tre cose da vedere assolutamente a Lefkosia.

Porta Famagosta (Pyli Ammochostou)

Porta Famagosta è uno dei 3 ingressi alla città vecchia attraverso le mura veneziane. Le mura hanno un perimetro di 4.5 km., con 11 bastione a forma di cuore, e circondano completamente la vecchia città di Lefkosia. La porta orientale, Porta Giuliana, oggigiorno nota come Porta Famagosta, è stata restaurata ed i suoi locali ospitano il Centro Culturale Municipale di Lefkosia. Qui lo spazio è caratterizzato da un ampio passaggio a volta e 2 stanze laterali. L’ingresso interno è imponente, mentre quello esterno dà un fossato che circonda le mura.

Casa di Chatzigeorgakis Kornesios – Museo Etnologico

Questa dimora signorile è uno dei più importanti edifici rimasti a Lefkosia (Nicosia). L’edificio è stato restaurato con il patrocinio del Dipartimento delle Antichità ed oggi ospita il Museo Etnologico di Cipro. Nel 1988 gli è stato attribuito il premio “Europa Nostra”.

I Bagni di Omeriye

I Bagni di Omeriye sono stati fatti costruire nel XVI secolo da Lala Mustafà, come dono alla città. Il complesso dei bagni, o Hamam, era dedicato al Califfo Omer e l’intera area divenne, appunto, nota come “Omeriye”. Lo stato attuale del complesso è frutto di un restauro. Nel 2005 gli è stato attribuito il premio “Europa Nostra”.

Moschea di Omeriye (Ex Chiesa Agostiniana) 

La moschea era in precedenza un monastero agostiniano del IX secolo, dedicato a Santa Maria. È stato convertito in una moschea nel 1571 del Pascià Mustafà. La maggior parte della struttura originaria fu distrutta dall’artiglieria turca nel 1570. Lapidi funerarie, recanti alcune iscrizioni e risalenti al Periodo dei Lusignano, furono usate per la creazione di un nuovo pavimento nella moschea. I visitatori possono ammirare, nei pressi del lato orientale della moschea, i resti di un edificio del tardo periodo veneziano.

Continue reading “cosa vedere a Lefkosia (parte 3)”

Annunci
cipro
viaggi

cosa vedere a Lefkosia (parte 2)

cipro

Vi continuo a mostrare le cose da vedere a Lefkosia, capitale di Cipro.

Cattedrale di Agios Ioannis (S.Giovanni)

È una piccola chiesa a navata singola, con elemento architettonici franco-bizantini, con contrafforti esterni che danno l’impressione di trovarsi di fronte ad una fortezza. È l’unica chiesa di Lefkosia, i cui dipinti interni ci sono pervenuti nella loro integrità. le 4 grandi icone dell’iconoclasti furono dipinte dal Maestro cretese, Ioannis Kornaros. I suoi dipinti murali del XVIII secolo raffigurano scene della Sacra Bibbia e della scoperta della tomba di S.Barnaba a Salamina.

Museo Etnografico di Cipro

Il Museo Etnografico di Cipro, al piano terra del vecchio Arcivescovado, ospita una vasta collezione di arte popolare cipriota, del XIX e dell’inizio del XX secolo. Include oggetti scolpiti di legno, arazzi, ricami, oggetti in terracotta e ceramica, costumi tradizionali ciprioti e tessuti realizzati con il telaio a mano.

Centro Municipale Delle Arti

Il suo obiettivo è promuovere le belle arti a Cipro. Dispone di un ampio spazio espositivo, dove si trovano rare pubblicazioni specializzate per gli amanti dell’arte.

La Chiesa Della “Panagia Chrysaliniotissa”

Si ritiene che questa sia la chiesa bizantina più antica di Lefkosia. È dedicata alla Panagia Chrysaliniotissa.

Centro Dei Mestieri Chrysaliniotissa

Questo complesso di otto laboratori è situato vicino alla chiesa di Chrysaliniotissa, la più vecchia chiesa bizantina di Lefkosia. Le botteghe si stringono intorno ad una corte centrale, alla maniera delle locande tradizionali. Tale complesso comprende vari laboratori, dove si esercitano mestieri tradizionali con l’applicazione di tecniche moderne, ed un coffe shop. Il Centro Mestieri è parte di un progetto finalizzato al recupero ed alla valorizzazione della città vecchia di Lefkosia, situata all’interno delle mura.

Museo Della Lotta Di Liberazione Nazionale

Il Museo ospita una collezione di documenti, fotografie ed oggetti relativi alla Lotta di Liberazione Nazionale, combattuta dal 1955 al 1959.

cipro
viaggi

cosa vedere a Lefkosia (prima parte)

cipro

Lefkosia è la capitale di Cipro si trova al centro dell’isola  ed è un importante centro culturale. La Lefkosia contemporanea coniuga il suo passato storico con la vivacità di una città moderna. Il centro cittadino, la vecchia “Hora”, circondata da mura del XVI sec. con musei, vecchie chiese e edifici medievali, conserva l’incantevole atmosfera del passato. Fuori dalle mura, la città moderna, con le sue comodità ed i suoi vivaci ritmi urbani. Lefkosia rimane l’unica capitale al mondo ancora divisa da un muro. A pochi km. distanza, in campagna, si possono ammirare splendidi monasteri e chiese bizantine.

IL MUSEO DI CIPRO

Il Museo di Cipro a Lefkosia è il principale e più grande museo archeologico dell’isola. Nel tempo sono stati effettuati diversi lavori di ampliamento, fino al raggiungimento dell’attuale configurazione. Una visita al museo fornisce l’opportunità di conoscere lo sviluppo della civiltà cipriota, dal neolitico all’inizio del periodo bizantino. Vari reperti, rinvenuti in occasione di numerosi scavi, impreziosiscono le collezioni del museo e contribuiscono allo sviluppo dell’archeologia cipriota e della ricerca nell’ambito del patrimonio culturale dei paesi del Mediterraneo. Tali collezioni comprendono oggetti in ceramica e terracotta, gioielli, sculture, monete, oggetti in rame e altri manufatti, esposti in ordine cronologico nelle varie gallerie del museo. Tra i pezzi di grande valore artistico, storico ed archeologico, tipici della cultura cipriota, ricordiamo l’idolo a forma di croce, risalente al periodo calcolitico, gli oggetti in terracotta del Bronzo Antico di Vouni, i gioielli in oro del Bronzo Finale di Egkomi e la statua di Afrodite del I secolo A.C. di Soloi. Questo museo è anche una delle tappe dell’Itinerario Culturale di Afrodite.

IL MUSEO BIZANTINO E LE GALLERIE D’ARTE

Il Museo Bizantino

Questo musei ospita la più ricca e rappresentativa collezione d’arte bizantina a Cipro. Nelle sue sale sono esposte più di 200 icone, risalenti al periodo tra il IX sec. calici per funzioni religiose, abiti talari e libri. I prestigiosi mosaici del VI sec. provenienti dalla Chiesa di Penagia Kanakaria, a Lythrangomi, costituiscono la principale attrazione del Museo. Furono riportati a Cipro dopo essere stati rimossi illegalmente dalla zona occupata dell’isola.

Gallerie D’Arte

Le 4 gallerie del Centro Culturale della Fondazione “Arcivescovo Makarios III” espongono una collezione unica di opere rappresentative dell’arte europea occidentale, che vanno dal Rinascimento ai giorni nostri, come pure capolavori dell’arte greca e cipriota.

La prima galleria espone opere dei pittori dell’Europa occidentale.

La seconda galleria ospita dipinti del XVIII e XIX secolo, stampe e carte topografiche relative alla Guerra d’Indipendenza Greca del 1821.

La terza galleria esibisce opere di artisti greci del XIX e del XX secolo.

La quarta galleria espone importanti lavori di artisti ciprioti del XX secolo.

ARCIVESCOVADO (VECCHIO E NUOVO)

Il nuovo Arcivescovado, sede della Chiesa Ortodossa di Cipro, è stato costruito nel 1960, in stile pseudo-veneziano. Il vecchio Arcivescovado, costruito nel 1730, si trova di fianco. Il suo piano terra ospita il Museo Etnografico Di Cipro.