viaggi

cosa vedere a Larnaka parte 2 (Cipro)

cipro

Il Centro Culturale Municipale di Larnaka

È composto da 5 vecchi depositi in stile coloniale britannico, che fanno parte parte dei vecchi edifici doganali di Larnaka, sono stati restaurati ed oggi ospitano il Centro Culturale Municipale. Al suo interno potete trovare le gallerie Municipali e l’Archivio – Museo Storico del Comune di Larnaka. 

Archivio – Museo Storico del Comune di Larnaka

L’Archivio – Museo Storico del centro del Comune di Larnaka ha sede nella residenza restaurata e negli uffici del Primo Capitano di Porto coloniale di Larnaka, si trovano vicino ai depositi merci. Il Museo di Larnaka è al pian terreno ed espone oggetti riguardanti la storia della città. Tra i pezzi più interessanti della mostra c’è un’ampia collezione di monete, provenienti dalla città-stato di Kition e risalenti alla fine del VI secolo, nonché fotografie della città dal 1850 in avanti. Gli archivi  Storici del Comune, composti da libri, articoli e documenti rari, si trovano al secondo piano e possono essere consultati soltanto da ricercatori.

Museo Archeologico della Fondazione Pierides

È il più vecchio museo privato di Cipro. È ospitato nell’antica casa della famiglia E Pierides- La vasta collezione del museo è stata allestita dalla stessa famiglia e include alcuni dei pezzi più rappresentativi della civiltà dell’isola. Illustra lo sviluppo economico, sociale e culturale di Cipro nel corso di migliaia di anni. Gli oggetti esposti, risalenti al periodo compreso tra il 4000 A.C. ed il XV secolo D.C., sono un importante testimonianza di secoli di civiltà cipriota. Tra i pezzi di particolare pregio della collezione ci sono le ceramiche smaltate di rosso del bronzo antico, gli oggetti in vetro d’epoca romana ed i piatti in ceramica risalenti al Medio Evo. Questo museo è una delle tappe dell’itinerario Culturale di Afrodite.

Il Forte di Larnaka – Museo Medievale del Distretto di Larnaka

È stato costruito durante il Medio Evo, ma ha assunto la sua configurazione attuale solo nel dominio ottomano. Oggi il Forte ospita il Museo Medievale Distrettuale, la cui collezione copre 15 secoli di storia, dal periodo paleocristiano al XIX secolo. Il cortile all’aperto ospita in estate eventi organizzati dal Comune di Larnaka.

 

Annunci
cipro
viaggi

cosa vedere a Lefkosia (parte 2)

cipro

Vi continuo a mostrare le cose da vedere a Lefkosia, capitale di Cipro.

Cattedrale di Agios Ioannis (S.Giovanni)

È una piccola chiesa a navata singola, con elemento architettonici franco-bizantini, con contrafforti esterni che danno l’impressione di trovarsi di fronte ad una fortezza. È l’unica chiesa di Lefkosia, i cui dipinti interni ci sono pervenuti nella loro integrità. le 4 grandi icone dell’iconoclasti furono dipinte dal Maestro cretese, Ioannis Kornaros. I suoi dipinti murali del XVIII secolo raffigurano scene della Sacra Bibbia e della scoperta della tomba di S.Barnaba a Salamina.

Museo Etnografico di Cipro

Il Museo Etnografico di Cipro, al piano terra del vecchio Arcivescovado, ospita una vasta collezione di arte popolare cipriota, del XIX e dell’inizio del XX secolo. Include oggetti scolpiti di legno, arazzi, ricami, oggetti in terracotta e ceramica, costumi tradizionali ciprioti e tessuti realizzati con il telaio a mano.

Centro Municipale Delle Arti

Il suo obiettivo è promuovere le belle arti a Cipro. Dispone di un ampio spazio espositivo, dove si trovano rare pubblicazioni specializzate per gli amanti dell’arte.

La Chiesa Della “Panagia Chrysaliniotissa”

Si ritiene che questa sia la chiesa bizantina più antica di Lefkosia. È dedicata alla Panagia Chrysaliniotissa.

Centro Dei Mestieri Chrysaliniotissa

Questo complesso di otto laboratori è situato vicino alla chiesa di Chrysaliniotissa, la più vecchia chiesa bizantina di Lefkosia. Le botteghe si stringono intorno ad una corte centrale, alla maniera delle locande tradizionali. Tale complesso comprende vari laboratori, dove si esercitano mestieri tradizionali con l’applicazione di tecniche moderne, ed un coffe shop. Il Centro Mestieri è parte di un progetto finalizzato al recupero ed alla valorizzazione della città vecchia di Lefkosia, situata all’interno delle mura.

Museo Della Lotta Di Liberazione Nazionale

Il Museo ospita una collezione di documenti, fotografie ed oggetti relativi alla Lotta di Liberazione Nazionale, combattuta dal 1955 al 1959.

viaggi

kunfunadhoo Maldive (atollo di Baa)

paradiso

Tutte le Maldive sono la raffigurazione del paradiso, ma quest’isola riempie gli occhi e sazia l’anima di bellezza e amore per la natura.

Immersa in una giungla rigogliosa, a mezz’ora di idrovolante dalla captale, Soneva Fushi è un angolo del mondo privato, dove la sabbia bianca e la laguna incontaminata incastonano in un resort di super lusso: 42 ville magnifiche, tra tendaggi naturali e palafitte, appartamenti dotati di grandi spazi, sale da bagno, zone relax, patii e grandi piscine private intorno alle quali si aprono palestra, bagno turco, sauna, salotti, studi, living e cucina con cantina climatizzata per vini e champagne. la barriera corallina è riserva Unesco, un tripudio di meraviglie, con le tartarughe che nuotano e i delfini che danzano al tramonto, davanti al bar con grandi letti di rete sospesi sul mare o nella laguna dove si allunga Out of The Blue, uno dei magici ristoranti del resort, insieme al Fresh in the Garden. Chef stellati anche nel buffet sulla spiaggia o nei picnic in giornata sull’isola deserta vicina.

viaggi

alla scoperta della costiera amalfitana

bella italia

La Costiera Amalfitana è il posto dove si incontrano le sirene. Ci sono degli affacci memorabili sul mare, anfratti e immersioni con le guide. C’è un tratto da Sorrento ad Amalfi, che incanta e stupisce tutti. Lasciatevi condurre, curva dopo curva, dai profumi, dai sapori e dalle storie di chi vive in questo angolo di paradiso.

Da Sorrento ad Amalfi sono poco più di 30 km di tornanti e paesaggi incantevoli. Da percorrere senza fretta, con un andamento lento, e con pause e intermezzi. La striscia di asfalto serpeggia tra oliveti e giardini di limone, sfiora paesi-cartolina, si infila nella roccia e sembra quasi che si precipita in mare dopo ogni curva. In questo angolo di paradiso si va alla scoperta di antiche torri di avvistamento e locande aggrappate agli scogli, artisti solitari e vite straordinarie, dimore nobiliari e trattorie veraci, alcune raggiungibili solo via mare. La Costiera Amalfitana ha stregato generazioni di artisti e amanti celebri e conserva ancora posti speciali, ma bisogna trovarli, dribblando la folla. Torre Punta Campanella è una fortezza di guardia del 1532, trasformata in dimora di charme da Kristine Standnes, isolata nascosta nel verde di ulivi e macchia mediterranea e con una terrazza spalancata sul mare che guarda Capri. Si raggiunge solo a piedi dalla piazza della piccola frazione di Termini ed è un luogo per sognatori: 4 camere, living con camino e orto biologico. La passeggiata di Punta della Campanella, che è l’estrema propaggine della Penisola sorrentina, arriva fino al faro e alle acque dell’Area Marina Protetta che si estende per circa 40 km di costa fino a Positano. Questo è uno dei tratti più belli d’Italia, un susseguirsi di calette e anfratti dall’acqua cristallina, un paradiso mediterraneo per i subacquei che possono prenotare immersioni guidate con i diving center autorizzati dalla Riserva http://www.puntacampanella.org

Continue reading “alla scoperta della costiera amalfitana”

viaggi

viaggio di coppia a koufonissi

grecia

Koufonissi la chiamano piscina. Perché è uno spazio di mare delimitato da una scogliera chiusa, scolpita dalle onde del mare nel corso dei secoli. Molto più di una semplice piscina naturale: qui si nuota in un angolo di cristallo liquido al riparo dal mondo. Koufonissi, isola arcipelago delle piccole Cicladi. Poco nota al turismo, pianeggiante quindi ricca di approdi al mare, con un solo ranquillo paesino affacciato su una spiaggia. Koufonissi è l’ideale per le coppie alla ricerca di intimità e di romantiche baie. Alle quali si arriva grazie al capitano Kostas, un arzillo lupo di mare che, con la sua barca taxi, ogni giorno fa la spola fra il paese e i luoghi più amati dagli intenditori, come la mezzaluna candita di Pori, giustamente inclusa fra le più belle spiagge di sabbia della Grecia. È questo l’unico posto dell’isola in cui rischiate di trovare la “folla”, cioè una dozzina di bagnanti, solitamente ipnotizzati dall’acqua trasparente e quasi immobile. Ma se anche questo per voi è troppo, con pochi euro in più il capitano Kostas può portarvi alla scoperta dell’altra Koufonissi, la sorella più selvaggia e ancora più affascinante: Kato Koufonissi, totalmente disabitata, separata dalla “sorella civilizzata” da uno stretto braccio di mare. Non c’è nessuna comodità a Kato Koufonissi, nemmeno un baracchino per l’acqua potabile e tanto basta a tenere lontani i turisti. Qui non c’è proprio nulla se non faraglioni spettacolari, rocce dalle forme mitologiche e uno dei mari più belli della Grecia. È il fascino assoluto, primordiale, di un ambiente che è rimasto uguale dai tempi di Ulisse. La sera, tornati in paese con la barca-taxi, fermatevi a bere un bicchiere di ouzo fresco.

viaggi

vacanza ad Amorgos (Grecia)

Ad Amorgos potete andare con le amiche sportive.

Qui troverete l’acqua dell’Egeo di un blu intenso da cui si alza in verticale una montagna rossastra, attraversata da una scala nella roccia. Salite quei gradini, bastano 20 minuti e ne vale la pena. Perché in cima alla scala, a 300 metri a picco sul mare, entrerete in uno dei monasteri bizantini più belli di tutta la Grecia, che vi premierà con una vista spettacolare. Intitolato alla madonna di Hozoviotissa, oggi risplende come un gioiello incastonato fra montagna e mare che si presenta con minuscole e accattivanti insenature. Se amate il trekking, la montagnosa Amorgos vi regalerà panorami emozionanti e acque indimenticabili. È l’isola più orientale delle Cicladi ed è famosa per il suo mare trasparentissimo. Appena si scende dalle montagne la sinuosa Amorgos offre spiagge riposanti. la più incantevole è sicuramente Agios Pavlos, una lingua di terra fatta di ciottoli bianchi che si insinua in mezzo a una baia dividendola a metà e creando un golfo a forma di cuore. È chiusa sul lato opposto all’isola di Nikouria, disabitata, ma raggiungibile in barca per bagni in splendida solitudine. Rimanendo sui due lati di quella lingua di terra, invece, vi faranno compagnia pochi bagnanti, qualche ombrellone e sdraio, un piccolo bar, una chiesina, e il belato delle capre che gironzolano sulla montagna alle vostre spalle. Aegialis è  il nome della deliziosa baia a un’estremità della lunga isola. Infine non può mancare una visita all’affascinante Chora, il centro antico, che in quest’isola non è sul mare ma su una collina immersa in un verde riposante, fra i mulini a vento e il Kastro. nei suoi vicoletti, cenerete in trattorie di cucina tradizionale.

viaggi

top beach costa smeralda

costa smeralda

Ecco le spiagge più belle della Costa Smeralda.

Capriccioli

La spiaggia di Capriccioli, si trova nel comune di Arzachena, presenta un fondo di sabbia fine e chiara con sfumature grigiastre, alternata a massicci scogli di granito.

Pevero

La spiaggia di Pevero o Piccolo Pevero si trova nella località omonima del comune di Arzachena. L’arenile ha un fondo di sabbia fine e chiara, circondata da scogli e scogliere.

Cala Di Volpe

Nella bellissima in senatura di Cala Di Volpe, in estate piena di imbarcazioni di ogni tipo, si trova la spiaggia di Cala Volpe. Non è molto grande. La sabbia in riva al mare si tinge di rosa.

Liscia Ruja

È una rinomata Long Beach a forma di mezzaluna tutta fatta di sabbia bianca e fine che si tinge di rosa verso la battigia. È la spiaggia più grande della Costa Smeralda ed anche la più “in”. Sul mare è un continuo sfilare di panfili stratosferici dei ricchi vacanzieri che sul litorale si danno appuntamento ogni anno.

viaggi

top beach Bonifacio

corsica

Ecco le spiagge più belle di Bonifacio.

Île De Piana

L’isola si trova a trecento metri dalla costa, vicino alla punta dello Sperone e al golfo dello Sperone. Essa è accessibile a guado dalla costa grazie a un banco di sabbia poco profondo che la separa dalla terraferma.

Plage de la Tonnara 

Si trova a 10 km a ovest di Bonifacio, in direzione Sartène. Per raggiungerla si segue la N196 e poi la D358. Di fronte a piccoli isolotti che portano lo stesso nome e il luogo ideali per amanti del surf e della vela. Qui l’esposizione è massima e i venti non si fanno pregare.

Criques de Stagnolu et de Paraguanu

Stagnolu si apre a poche centinaia di metri a sud della spiaggia della Tonnara, ma vale davvero la pena raggiungerla per un tuffo in acque limpidissime. Per raggiungere Paraguano bisogna invece guidare per 4 km a ovest di Bonifacio percorrendo la N196. Si arriva in una profonda insenatura, incorniciata da rocce.

Plages et Criques de L’archipel des Lavezzi

Dalla costa alta e rocciosa che si estende a est di Bonifacio si può dedicare una giornata a un’emozionante escursione via mare in direzione dell’isola di Lavezzi. Intorno all’isola maggiore di lavezzi si apre un piccolo arcipelago che comprende:  l’isola di Cavallo, San Bainsu, Gavetti, Piana, Ratino, Poraggia e Sperduto.

viaggi

top beach Mykonos

mykonos

Ecco le spiagge più belle di Mykonos.

Paradise Beach

La spiaggia più conosciuta e apprezzata di Mykonos, questo è il posto perfetto per chi è in cerca di divertimento. La spiaggia è situata nella zona occidentale dell’isola a poca distanza dalle spiagge di Paraga e Super Paradise Beach.

Super Paradise Beach

Amata per le notti festaiole, di mattina la baia è molto tranquilla, perfetta per godere di un po’ di relax. Super Paradise Beach è aperta al nudismo quindi, se non apprezzate questa scelta, potete optare per altre spiagge.

Elia

Situata nella parte orientale a due passi dal villaggio di Áno Merá, è considerata la più lunga dell’isola. Tutta la striscia di sabbia dorata e fine è attrezzata per accogliere al meglio migliaia di persone. I turisti amano praticare amano praticare qui sport acquatici di ogni genere.

Psarou

Sposandosi verso la costa sud-occidentale di Mykonos, ecco la splendida spiaggia di sabbia bianca di Psarou, non grandissima, ma ben riparata dai venti.

 

viaggi

top beach Ibiza

ibiza

Ibiza viene scelta dai turisti per la particolare vita notturna che può offrire, in cui esclusivi party estivi e discoteche tra le più glamour del mondo allungano il divertimento fino all’alba di ogni nuovo giorno. Il risveglio non avviene mai prima del tardo pomeriggio, si mangia qualcosa, ci si appisola verso sera, si esce nuovamente prima di mezzanotte e non si torna prima dell’alba.

Cala Llonga

per gli amanti della tranquillità si ha la possibilità di trovare angoli solitari, piccole calette di difficile accesso ma ideali per bagnarsi e riposare.

Cala Des Moro

Situata in una zona rocciosa e ideale per le immersioni subacquee, con Cala Graciò sono piccole calette tranquille e familiari.

Cala Codolar

Una piccola e tranquilla spiaggia, orientata a ponente. Si trova situata in un’insenatura, protetta dal vento e dalle onde lunghe.

Es Figueral – Ses Salinas

Situata in una zona turistica, dispone di tutti i servizi necessari per praticare sport. Per chi invece preferisce la vita mondana anche in spiaggia, Ses Salines è molto di moda ed è un punto di ritrovo di vip e personaggi famosi.