cultura

recensione Hotel Artemis

film americano

Il film Hotel Artemis è ambientato in una Los Angeles del 2028 bloccata da tafferugli e manifestazioni. La polizia respinge violentemente i manifestanti che si sono tinti di blu per fare un’unica richiesta: acqua pulita. In tutto questo inferno, ci sono 4 uomini con i volti coperti da maschere a teschio, che hanno appena fallito un colpo in banca finendo in uno scontro a fuoco con a polizia. feriti e senza altre opzioni, l’unica speranza che hanno di sopravvivere è raggiungere il prima possibile uno stabile di 13 piani, in art déco, dalla logora facciata, un tempo un prestigioso hotel ma adesso un luogo sicuro che nasconde all’attico un ospedale all’avanguardia. Questo Pronto Soccorso è molto esclusivo, riservato ai soli criminali; l’iscrizione si paga in anticipo e tutte le regole della casa devono essere seguite alla lettera. A gestire la struttura è una donna, incurante del motivo o del perché sei li, conosciuta da tutti come l’infermiera. lei pensa sempre e solo a una cosa.. all’ Hotel Artemis, e stanotte è particolarmente impegnata.

L’infermiera è un personaggio pieno di contraddizioni: forte ma pauroso, cura gli altri mentre su di lei utilizza terapie nel modo sbagliato. Nonostante questo, dà tutto nel suo lavoro. L’infermiera può affrontare qualsiasi cosa tranne il dolore provocato dal suo passato. Come capo dell’Hotel Artemis, vive nella suite Los Angeles. Il suo vero nome è Jean Thomas, ma sono passati molti anni da quando qualcuno l’ha chiamata così.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.