viaggi

Pirano itinerario del sale

slovenia

Se volete fare un itinerario del sale a Pirano, vi consiglio questi posti:

PARCO NATURALE DELLE SALINE DI SICCIOLE

Quest’area ospita numerose specie di volatili, vasti campi di alofite e più di 100 caae di salinai abbandonate, che con le loro rovine donano alle Saline di Sicciole un’atmosfera unica.

MUSEO DELLE SALINE

Il museo a cielo aperto comprende la Casa dei salinai, con una ricostruzione museale di una caratteristica ambientazionedel passato con mobili, suppellettili, attrezzi, abiti, e il fondo salifero con relativo canale per l’afflusso di acqua marina.

THALASSO SPA LEPA VIDA

Centro termale ubicato all’aperto, unico nel suo genere, perché in mezzo ai campi di sale, offre differenti tipologie di trattamenti estetici e curativi, effettuati utilizzando i prodotti estratti dal Parco Naturale delle Saline di Sicciole.

FORMA VIVA

La raccolta di sculture in pietra che si trovano all’aperto ha iniziato a formarsi nel 1961. In oltre 50 anni, scultori provenienti da oltre 30 paesi hanno scolpito e lasciato più di 130 statue di pietra, collocate in un’area collettiva a oliveti della varietà di olive autoctone della zona di Pirano.

GALLERIA VALETA

Il percorso offre numerose opportunità per fare attività fisica ed è ideale per escursionisti, ciclisti e amanti della corsa. Galleria Valeta, lunga 550 m è situata  tra Strugnano e Portorose, è la più conosciuta.

PARCO NATURALE DI STRUGNANO

Il parco occupa una vasta area che comprende due riserve naturali, la Riserva Naturale di Strugnano e la Riserva Naturale di Strugnano – Stjuza, nonché il Viale dei Pini, alberato su entrambi i lati e considerato un importante esempio di natura modellata.

CASE DEI SALINAI

Nella prima casa dei salinai, odierno centro per visitatori, il magazzino del sale era situato  al pianterreno, mentre al primo piano c’erano i locali dove risiedevano le famiglie che vi dimoravano. La seconda casa viene utilizzata come abitazione per i salinai anche ai giorni nostri.

LAGUNA DI STJUZA

unica laguna marina della Slovenia; è classificata come ambiente umido salmastro e prende il nome dalla parola italiana “chiusa”. A  causa di un terrapieno che li divide, la baia e il mare sono collegati solo da un canale. Per il suo basso fondale e per la ricchezza di cibo e luoghi di riparo, l’area offre rifugio a diverse specie di volatili marini.

SALINE DI STRUGNANO

Sono le più piccole e settentrionali del Mediterraneo. Il basso fondale della baia è stato trasformato dall’uomo in campi di sale grazie alla costruzione di terrapieni, canali e vasche poco profonde.

 

PER GUIDA PIù DETTAGLIATA  E PERSONALIZZATA: giada31588@gmail.com