viaggi

I buoni motivi per vedere Atene

grecia

Ci sono molti buoni motivi per andare a visitare Atene, io ve ne indico alcuni:

  1. l’Acropoli

Per non trovarla troppo affollata, basterà prendersi il lusso di salirci a piedi in lento avvicinamento per Anafiotika, superando la Plaka e l’Agorà e entrando nel recinto sacro giusto una mezz’oretta prima della chiusura, quando le comitive sciamano verso i bus.

2. Perdersi ad Anafiotika

Sembra un villaggio rubato di peso a qualche isola cicladica. Un dedalo di viuzze intonacate a calce che si arrampica sui fianchi dell’Acropoli.

3. L’arte contemporanea

Inevitabile pensare alla Deste Foundation Centre for Contemporary Art, che compone una mappa dei talenti della scena mondiale; The Breeder Projects, team e art magazine ultra-avantgarde; e la galleria Kappatos.

 4. Il Museo Benaki

Completamente rinnovato: arte cicladica, gioielli ellenistici, icone e tessuti copti. Un’impressionante raccolta di costumi e ricami dalla Grecia.

 5. Scoprire le radici d’Occidente

Nelle sale dell’immenso Museo Archeologico Nazionale si ripercorre l’arte dell’Occidente. Visitate poi il Museo Bizantino e Cristiano, il cui nucleo è nella villa della duchessa di Piacenza Sophia de Marbois: icone protocristiane, spiritualità e segni estetici di enorme interesse.

 6. Camminare tra i profumi

Guardare e non toccare: i frutti delle migliaia di alberi d’arancio che crescono ai lati delle strade ateniesi. Piantare nuovi alberi è stata senza dubbio una delle migliori iniziative che siano state intraprese da decenni nel centro della città.

 

 7. La metropolitana

Passa attraverso i maggiori siti archeologici della città, arrivando fino all’aeroporto. È forse una delle poche metropolitane europee dove non si cade in depressione. Al contrario è spaziosa, efficiente e perfetta per sfuggire al caotico traffico metropolitano in un’afosa giornata estiva.

 8. Nightlife nella nuova Gazi

Questa decrepita area industriale dismessa è stata convertita in vibrante centro culturale e polo notturno della glenti, la movida locale. Gazi è un affascinante blend tra un ghetto bohémien e un recupero industriale-chic, fitto di teatri off, taverne, discoclub e bar di ogni genere, che ghermiscono i lati delle sue strade.

 9. I giardini zappio

Vicini a piazza Sindagma, la centrale oasi verde di Atene, con il tempio di Zeus Olympius e l’arco di Adriano, dove riposare all’ombra degli alberi secolari dell’Aigli Café godendovi un sandwich al salmone.

10. Shoppjng a Maroussi

L’Agorà, risalente al VI secolo a.C., il primo shopping mall d’Europa, da poco tempo ha un concorrente nell’area di Maroussi, un centro aggregativo che attira legioni di teen-agers e acquirenti.

 11. Il monastero di Dafni

A una manciata di km da Atene, il complesso religioso è celebre per i suoi superbi mosaici bizantini, che gli hanno meritato la menzione nella World Heritage List dell’Unesco. Eretto sulle fondamenta di un tempio dedicato ad Apollo e ricostruito nel ‘200 dopo le distruzioni della 4° crociata, ha il suo capolavoro nel Cristo Pantocratore, che si staglia sulla cupola.

12. Una passeggiata alla Plaka

È la zona turistica per eccellenza. Tra edifici antichi, negozi di souvenir e ristoranti aperti sulle strade, quasi tutte pedonali, si incontrano piazza Sindagma e piazza Monastiraki, il Foro romano, il Museo di arte folkloristica greca e il Museo degli strumenti popolari.

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.