viaggi

terme di Trescore Balneario

Le Terme di Trescore Balneario hanno una storia millenaria. Sono un paradiso naturale alimentate da 3 sorgenti d’acqua sulfurea che già gli antichi Romani e i Galli apprezzavano e sfruttavano per stare bene. Le acque di Trescore Balneario sono ricche di idrogeno solforato e di cloruri di calcio e magnesio e quindi sono indicate per curare malattie dell’orecchio e delle vie respiratorie, patologie dermatologiche, reumatiche e osteoarticolari, ma sono anche impiegate in trattamenti estetici di notevole efficacia. La struttura è dotata di  diversi centri specializzati, tra cui uno di flebologia, uno di riabilitazione motoria, uno di dermatologia e un centro di medicina estetica termale, dove si affrontano in maniera “dolce”, utilizzando tecniche non invasive, i principali inestetismi della pelle del viso e delle gambe. Oltre all’acqua le Terme di Trescore hanno anche un altro asso nella manica: uno straordinario fango naturale. Prelevato direttamente dalla cava che si trova sulle falde di acqua sulfurea, è carico di minerali e oligoelementi che fanno bene alla pelle e danno sollievo a chi soffre di dolori articolari. Alle gambe, in particolare, sono inoltre dedicati i percorsi vascolari, corridoi acquatici che con potenti getti idromassaggio riattivano la circolazione, rassodano e tonificano la muscolatura.

Annunci
viaggi

terme di Miradolo

mirdolo terme

Le fonti che alimentano le terme di Miradolo sono 4 e sono ricche di iodio, zolfo, cloruro di sodio, calcio, bromo e magnesio. Insieme formano un gruppo di acque uniche, grazie al quale in questo centro si prevedono e si curano malanni di diversa natura: patologie delle vie respiratorie, dell’orecchio, dello stomaco e della pelle, del fegato e dei reni, degli apparati vascolare e osteoarticolare. Qualunque sia il vostro tallone d’Achille, insomma, qui c’è un trattamento adatto allo scopo. Oltre a questi elencati ci sono altri trattamenti coccolosi che vi potete concedere, al Centro Benessere La Salina infatti, uno dei percorsi termali più apprezzato si chiama proprio Carezza di cioccolato e prevede un massaggio al cacao che dura la bellezza di 25 minuti. L’offerta però è molto più ampia e comprende diversi percorsi rilassanti e detox che consentono di testare tutti i servizi a disposizione, dalle piscine con acqua termale ai salottini di idromassaggio, dal percorso vascolare a temperature differenziate alle cascate d’acqua tonificanti, dalle Terme Romane con tiepidariummelmarium al bagno turco, alle docce emozionali. All’esterno, un’altra piscina e campi da beach volley, basket, tennis, bocce, calcetto. Intorno, un mare di verde, quello del Parco della Collina di San Colombano.

Motivi per scegliere Miradolo

  1. Miradolo Terme è un tranquillo paesino di circa 3000 abitanti, ai piedi delle colline Banine. Sorge su un’area collinare boscosa, da cui si gode una splendida vista sull’Oltrepò Pavese.
  2. Il paese è sul territorio del Parco della Collina di San Colombano, ideale per gite in bici, in montain-bike, ma anche a piedi, seguendo il Sentiero Natura inaugurato nel 2014.
  3. San Colombano al Lambro, comune limitrofo, è uno splendido borgo di origine medievale. Tra gli edifici più belli, il Castello, la Chiesa parrocchiale e l’Oratorio di San Rocco.
viaggi

terme di rivanazzano

lombardia

Un tempo, la valle scavata dal torrente Stàffora segnava un tratto importante dell’antica via del sale lombarda e toccava, tra gli altri  borghi del pavese, anche Rivazzano. Oggi è un tracciato battuto dagli escursionisti esperti, mentre chi preferisce passeggiate meno impegnative punta senza esitazioni al Castello di Nazzano, costruito attorno al Mille su una collina che domina la valle. Se vi piace camminare, dunque da queste parti avete diverse alternative, ma se avete bisogno di fermarvi un istante e concedervi qualche momento di puro relax, allora l’indirizzo giusto è quello delle terme. Le Terme di Rivazzano dispongono di un centro di specialistica ambulatoriale, e alle cure e ai trattamenti tradizionali (fanghi, inalazioni, bagni, idromassaggi), si sono aggiunti i servizi di una Spa, di un’area fitness, di una caffetteria e di un punto ristorazione. Potrete immergervi nella piscina termale, dove luci e colori potenziano gli effetti benefici e piacevoli dell’acqua, farvi massaggiare da cascate e idromassaggi, scegliere tra bagno turco e sauna finlandese, rinfrescarvi con un doccione d’acqua nebulizzata, tonificarvi nel percorso vascolare, ma anche allenarvi e mettervi alla prova nell’attrezzatissima area fitness.

  1. Il simbolo di Rovazzano è la Torre pentagonale che svetta in Piazza Carnaggia. Alta e snella, a facce diseguali, è del tutto unica in tutto il territorio pavese.
  2. Da vedere, in paese, anche il Palazzo Comunale in stile gotico, con porticati ad arco acuto e la torre dell’orologio, e la Parrocchiale di San Germano, di origine seicentesca.
  3. Nella frazione di Nazzano, sulla sommità di una collina che domina la valle dello Stàffora, sorge il castello, che fu dei Malaspina. La rocca è visibile da grande distanza.
  4. A una decina di km, a Ponte Nizza, si trova l’Eremo di Sant’Alberto a Butrio. Da visitare per il chiostro silenzioso, gli affreschi quattrocenteschi e la vista sulle colline.
  5. Per scoprire le specialità locali, seguite l’itinerario della Strada del Vino e dei Sapori dell’Oltrepò Pavese.