ricette

sciroppo di rosa canina

bacche di rosa canina

Ingredienti:

500 g di bacche di rosa canina; 1 litro d’acqua; 380 g di zucchero.

Preparazione:

Lava le bacche, dividile a metà e togli i semi e peluria. Lasciale quindi in una ciotola, ricoperte di acqua (circa 600 ml), per un paio d’ore. Trascorso questo tempo passale con un tritatutto a immersione. Versa quindi il composto ottenuto in un tegame con lo zucchero e unisci l’acqua rimasta (più o meno 400 ml). Mescola bene e fai bollire per 10 minuti. versa il liquido in due bottigliette che avrai precedentemente sterilizzato in acqua bollente. Consuma lo sciroppo puro o dopo averlo diluito per renderlo più leggero.

Annunci
ricette

marmellata di bacche di rosa canina

marmellata

Ingredienti:

500 g di bacche di rosa canina; la buccia di un limone; 200 g di zucchero; 10 g di succo di limone; 2 chiodi di garofano; 5 g di cannella in polvere.

Preparazione:

Lava le bacche, privale del gambo e tagliale a metà per eliminare sia i semini sia la peluria urticante. Metti quindi in una pentola 350 ml d’acqua e lo zucchero e, mescolando, fai scaldare finché non otterrai un fluido omogeneo, senza grumi. Lasciando il recipiente sul fuoco, aggiungi quindi la rosa canina e porta all’ebollizione. Dopo 10 minuti aggiungi la buccia di limone grattugiata e il succo filtrato. Abbassa la fiamma e, quando il composto inizierà ad addensarsi, unisci la cannella in polvere. Fai cuocere ancora per 10 minuti e poi versa la marmellata nei vasetti. Per sterilizzarli disponili in una pentola, versa abbondante acqua fino a coprirli interamente, e falli bollire per 20 minuti. Lasciali quindi raffreddare prima di toglierli dal contenitore.

consigli di salute

Bacche di Goji chicche antifame

mirtilli

È la varietà di goji più ricca di virtù. Originarie del Tibet e della Mongolia, hanno la forma di ciliegie oblunghe e un ruolo da protagoniste nella farmacopea cinese. Sono una bomba di vitamine (contengono A, C e tutte quelle del gruppo B), antiossidanti e sali minerali. La loro proprietà più rilevante, su cui si stanno concentrando le ricerche scientifiche, è la capacità di innalzare le difese immunitarie. Contrastano l’invecchiamento cutaneo e la fragilità delle unghie e dei capelli. Hanno un accertato potere saziante e sono amiche della vista: il loro contenuto di antiossidanti, infatti, è dieci volte più alto di quello dei già preziosi mirtilli. Si dice inoltre che abbiano il potere di risvegliare il desiderio maschile e femminile.