lombardia
viaggi

cosa fare a Livigno in inverno

lombardia

Livigno è definita il piccolo Tibet lombardo. Sci da campioni anche a Livigno, con oltre 115 km di piste su cui si scende da fine novembre a inizio maggio, grazie alla posizione in quota, a 1.816 metri: un vero “piccolo Tibet” lombardo. Con una pendenza media del 32%, la nera Giorgio Rocca è la più difficile del Mottolino, la ski area che forma il comprensorio insieme al Carosello 3000. Poste su 2 versanti della vallata, dallo scorso anno le aree sono ancora più vicine grazie allo  Ski Link, navetta che le connette in soli 4 minuti. Intanto, è un piacere scendere sulle piste ampie e lunghe di Carosello 3000, come Valfin, Monte Sponda e Federia. Livigno vizia gli appassionati degli sci stretti con 30 km di piste per il fondo. Il primo anello apre già a ottobre; grazie alla tecnica dello snowfarming. Livigno ha pure un altro vanto: il più celebre snowpark lombardo, il Mottolino. Nell’area dedicata al freeride cross, gli ostacoli naturali si uniscono a una serie di tracciati di snowboard e skicross creando un percorso fatto di paraboliche, tratti ondulati, step up e funbox. A Carosello 3000 si snoda il The Beach – Funslope, percorso di oltre 1.700 metri nella neve ma che nasconde ostacoli dal design tropicale come palme e bocche di squalo: è la funslope, assicurano, più lunga del mondo. Adatta a tutti i livelli di sci e a tutte le età, inclusi bambini  e famiglie, conta 22 curve paraboliche, 8 dossi e 2 chiocciole, progettati in modo da garantire la massima sicurezza. Carosello 3000 offre numerose altre esperienze, tra cui il volo in parapendio sopra le piste.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.