lombardia
viaggi

gita al sacro monte di Varese e Campo dei fiori

lombardia

Il Parco regionale Campo dei Fiori, si estende tra la città di Varese a sud, e la Valcuvia e la Valganna rispettivamente a nordovest e a est, è un’area che vanta un paesaggio caratterizzato dai boschi di faggi e castagni e aree umide  in cui alberga una fauna avicola diversificata e interessante. Il parco comprende al suo interno  due massicci montuosi il Campo dei Fiori e la Martica, tra i quali si estende la valle della Rasa, da cui nasce il fiume Olona e non è privo di importanti testimonianze architettoniche e storiche, tra cui spicca il Sacro Monte. Si tratta di un complesso religioso costituito da 14 cappelle consacrate ai Misteri del Rosario, che scandiscono l’ascesa pedonale al monte lungo un percorso di circa 2 km, noto come Via Sacra. Replicando la scansione del Rosario, anche le cappelle sono suddivise in gruppi di 5 e il percorso si snoda attraverso fontane e archi trionfali che richiamano lo stile del manierismo. In località Prima Cappella, il Centro Espositivo Mons. Pasquale Macchi raccoglie dipinti, bronzi, ceramiche e altri oggetti di pregio. le statue e gli affreschi che impreziosiscono le cappelle, realizzati dai maggiori artisti, artigiani e scultori dell’epoca, rappresentano una bella testimonianza dei risultati dell’arte sacra seicentesca nel territorio lombardo. Prima di arrivare al santuario, merita una visita la Casa Museo Pogliaghi, che si incontra dopo l’ultima cappella: una ricca collezione che annovera pitture e sculture rinascimentali e barocche, oltre a schizzi e gessi dell’artista. Il santuario di Santa Maria del Monte, luogo di pellegrinaggio, è inserito in un piccolo e caratteristico borgo che mostra ancora oggi l’originario impianto medievale. Il santuario si trova a 844 m sul livello del mare ed è raggiungibile da Varese tramite una strada carrozzabile con servizio di autobus urbani o, in alternativa, con la storica funicolare. nella cripta del santuario si ammirano reperti archeologici del XIII-XIV sec. Nel borgo merita una visita il Museo Baroffio del Sacro Monte, che espone le sue ricche collezioni di dipinti, sculture, disegni, codici, monete, mobili e ceramiche, nonché una sezione dedicata all’arte religiosa moderna.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.