panino
ricette

mcchicken saporito

panino

Ingredienti per 4 persone:

Per il pollo impanato:

300 g di petto di pollo; 200 g di farina 00; 330 g di acqua; 50 g di birra chiara; scorza di limone; 10 g di sale fino; maggiorana secca quanto basta; timo secco quanto basta; pepe bianco quanto basta; semola di grano duro quanto basta; 500 g di oane secco macinato grossolanamente.

Per la maionese con senape in grani:

1 tuorlo; 10 gdi aceto di vino bianco; 220 g di olio di semi di girasole; 10 g di sale fino; 5 g di senape in grani;

Per farcire:

4 fette di bacon; 8 fette di pomodoro ramato; 80 g di toma; 4 panini da hamburger.

Preparazione:

Prepara la pastella con farina, aromi, acqua e birra. Ricava 2 fette di pollo, battile fino a uno spessore di circa 1 cm e tagliale ancora a metà. Passa le fette nella semola, poi nella pastella e nel pane macinato. Per la maionese con senape in grani: sbatti il tuorlo con l’aceto, versa a filo l’olio e aromatizza con sale e senape in grani. Cuoci il bacon in modalità  grill per 5 minuti. Friggi il pollo a una temperatura di 170° – 180° e, nel frattempo, scalda il pane in forno in modalità grill per 3 – 4 minuti. Non ti resta che assemblare: base del panino, pollo, una fetta di toma, una di bacon, due di pomodoro, maionese con senape in grani e parte superiore del panino.

 

Annunci
ricette

mcchicken delicato

panino

Ingredienti per 4 persone:

100% petto di pollo; 200 g di farina 00; 330 g di acqua; 50 g di birra chiara; scorza di limone; 10 g di sale fino; Maggiorana secca quanto basta; timo secco quanto basta; pepe bianco quanto basta; semola di grano duro quanto basta; 500 g di pane secco macinato grossolanamente.

Per la salsa con i pomodori secchi della Puglia

1 tuorlo; 10 g di a ceto di vino bianco; 220 g di olio di semi di girasole; 40 g di pomodori secchi della Puglia; 10 g di sale fino; 2 zucchine; 120 g di provolone Valpadana DOP; 4 panini da Hamburger.

Preparazione:

Prepara la pastella con farina, aromi, acqua e birra. Ricava 2 fette di pollo, battile fino a uno spessore di circa 1 cm e tagliatele ancora a metà. Passa le fette nella semola, poi nella pastella e nel pane macinato. Taglia le zucchine a fette di 3 mm, aggiungi un filo d’olio, un pizzico di sale e grigliale per 2-3 minuti per lato. Per la salsa con pomodori secchi della Puglia: trita i pomodori secchi sgocciolati; sbatti il tuorlo con l’aceto aggiungendo l’olio a filo; aggiungi il sale e i pomodori sminuzzati. Friggi  il pollo a una temperatura  di 170° – 180° e, nel frattempo, scalda il pane in forno in modalità grill per 3-4 minuti. Non ti resta che assemblare: base del panino, pollo, una fetta di Provolone Valpadana DOP, zucchine grigliate, salsa con pomodori secchi della Puglia e parte superiore del panino.

maschera elimina macchie
beauty

maschera cancella macchie

maschera elimina macchie

Maschera Gel Viso e décolleté di Zero Macchie è un prodotto pensato per ridurre il fastidioso problema delle macchie della pelle nelle due zone delicate del corpo. Grazie alle sostanze contenute nella sua formula, tra cui resorcinolo, rame gluconato, vitamina E ed estratto di melograno, rallenta la formazione delle cellule pigmentate e insieme riduce l’invecchiamento cellulare.

dolce
ricette

bicchierini con crema di ricotta e canditi

dolce

Ingredienti per 4 persone:

500 g di ricotta; 150 g di zucchero; 100 g di frutta candita; 50 g di cioccolato; 50 g di pistacchi tostati; 1 cucchiaio d’acqua di fiori d’arancio o liquore a scelta.

Preparazione:

Tagliate la frutta candita a pezzettini e spezzettate il cioccolato. Mescolate la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia, unite il cioccolato, i pistacchi tritati grossolanamente e la frutta candita a pezzettini. Conservate in frigorifero fino al momento di servire, in bicchierini trasparenti, accompagnando la crema con cialde e biscottini.

formaggio
ricette

panini di mozzarella

formaggio

Ingredienti:

4 mozzarelle; 2 pomodori; un cespo di insalata gentilina; un cetriolo; sale; pepe; olio.

Preparazione:

Tagliate a metà le Mozzarelle  e mettetele ad asciugare con la parte tagliata su un foglio di carta da cucina, nel frattempo lavate l’insalata e i pomodori, pelate i cetrioli. Tagliate il cetriolo e i pomodori a fettine, conditeli con sale e pepe, riprendete ora le mozzarelle e farcitele con le verdure preparate direttamente dentro i panini. Cospargetele con un filo d’olio e servite.

ricette

involtini di carpaccio con certosa su pesto di spinaci freschi

Ingredienti per 4 persone:

200 g di polpa di manzo affettata sottilissima; 250 g di certosa; 2 cespi di radicchio; 150 g di spinaci freschi; 2 cucchiai di olio di oliva; 1 succo di mezzo limone; sale e pepe.

Preparazione:

Battete con il batticarne le fette di carpaccio. Pulite il radicchio scartando le foglie esterne e il gambo quindi lavatelo e asciugatelo. Lavate e tagliate gli spinaci e conditeli con il succo di limone, olio, sale e pepe, poi frullate fino a ottenere un pesto leggero. Lavorate la Certosa con la forchetta, unite un filo d’olio e mettete da parte. Adagiate su ciascuna fettina 2 cucchiaini di Certosa, qualche foglia di radicchio croccante e arrotolate la fettina fino a formare gli involtini. Servite gli involtini sul letto di pesto di spinaci.

viaggi

cosa vedere a lugano (parte 3)

Guglielmo Tell

Vi parlo delle sculture che potete ammirare a Lugano:

OBELISCO piazza indipendenza

Monumento in memoria della battaglia avvenuta nel febbraio 1798 tra i “Volontari Luganesi” e i “Cisalpini”.

SPARTACO

Entrando a Palazzo Civico il visitatore è accolto, gettando lo sguardo sulla sinistra, dall’imponente statua rappresentante Spartaco, opera in marmo scolpita nel 1848 dall’artista di Ligornetto Vincenzo Vela.

EROS BENDATO

Si trova all’ente del turismo in Piazza della Riforma

WILLIAM TELL

All’entrata principale del Parco Civico, sul Lungolago, è collocata la statua del “Guglielmo Tell” di Vincenzo Vela, scolpita dall’artista di Ligornetto.

viaggi

cosa vedere a Lugano (parte 2)

villa ciani

In questo secondo articolo di Lugano, vi propongo i suoi parchi da vedere:

PARCO VILLA NEGONI, VEZIA

Il carattere fondamentale del giardino è la netta divisione dello spazio in sue parti con caratteristiche contrapposte: il giardino all’italiana e il parco all’inglese. Queste due parti si uniscono in modo armonico e offrono al visitatore la possibilità di ammirare scorci diversi in una passeggiata molto varia. L’ingresso è gratuito. Nei giorni festivi l’ingresso è possibile solo dalle entrate laterali a nord e a sud.

PARCO CIVICO CIANI

I sentieri si snodano attraverso lussureggianti aiuole di fiori, fiancheggiati da statue e fontane, nel contesto di un prato all’inglese meticolosamente curato. Il parco si suddivide in due zone. Alla prima, nei pressi di Villa Ciani, si accede attraverso l’ingresso principale alla fine della passeggiata lungolago. Questa zona presenta le caratteristiche di un giardino all’italiana e di un giardino all’inglese: lussureggianti aiuole di fiori si alternano  a superfici verdi, alberi e arbusti provenienti da tutti i paesi. La seconda zona si estende dalla darsena fino al fiume Cassarate ed è più selvaggio e naturale. Qui si trovano querce, tigli, platani e aceri, tutti tipici rappresentanti dei boschi ticinesi. In questa area boscosa potete trovare il parco giochi per bambini con numerose possibilità di gioco per bambini di tutte le età. Nel Parco Ciani sorgono inoltre diversi edifici: Villa Ciani, il Palazzo dei Congressi, la Darsena, il Museo di Storia Naturale e la Biblioteca cantonale. 

PARCO DEL TASSINO

il parco è famoso per la struttura in tipico stile di giardino inglese e per gli innumerevoli giardini di rose che qui vengono coltivate. Sulla cima della collina si trova la torre Enderlin, che deve il proprio nome alla famiglia a cui un tempo apparteneva il parco. Ai tavoli e sulle panchine davanti alla torre i visitatori possono rifocillarsi e fare uno spuntino all’ombra di alberi secolari.

PARCO SAN MICHELE

Il parco è un’area verde naturale di 12.000 mq. ed offre la vista panoramica più affascinante di tutta la città. I suoi sentieri conducono attraverso una tipica vegetazione meridionale.

 

Lac
viaggi

cosa vedere a Lugano (parte 1)

Lac

Vi indico qui di seguito i Musei da vedere a Lugano:

MASI – MUSEO D’ARTE DELLA SVIZZERA ITALIANA

Attualmente il MASI propone ai visitatori, in 2 località diverse, affascinanti viaggi alla scoperta dei mondi culturali radicati nella Regione. Entrambe le sedi rappresentano lo scenario ideale per  valorizzare le collezioni e le mostre temporanee. Nel Palazzo Reali, uno sfarzoso edificio rinascimentale con vivaci facciate gialle, vengono presentate su 3 piani opere che risalgono al periodo dal 1400 al 1850. Il nuovo LAC sul lago, un capolavoro anche dal punto di vista architettonico, si concentra sull’arte dal 1850 a oggi. Qui, grazie al teatro e alla sala concerti, il patrimonio culturale contemporaneo trova un ottimo palcoscenico.

MUSEO D’ARTE DELLA CITTà DI LUGANO

Il museo si trova all’interno di Villa Malpensata, costruita nel XVII secolo. Lo splendido edificio si è assunto la responsabilità di ampliare di continuo la collezione cittadina e di ospitare esposizioni dedicate all’arte e agli artisti del XX e XXI secolo. Un gran finale per ogni visita a Lugano.

EGO GALLERY

È pensata come un punto di incontro, di condivisione e di scambio artistico dove ogni amante dell’arte può trovare stimoli, propulsioni o un confronto emotivo e identitario con la creazione di oggi. È in particolare la street art protagonista di questo disegno, che si concretizza però nella sua più larga accezione. L’attenzione ai giovani artisti contemporanei, emergenti, ma non solo, l’importanza di un sostegno alle nuove generazioni artistiche, sono le preoccupazioni principali di questo progetto. Ego gallery si contraddistingue per l’organizzazione di progetti ad ampio respiro, che coinvolgono sia giovani artisti locali.