polpette fritte
ricette

polpette di purè e spinaci

polpette fritte

Ingredienti per 4 persone

250 g di purè; 1 uovo; 50 g di spinaci; 1/2 cipolla bianca; 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato; pangrattati q.b.; sale e pepe q.b.; olio per friggere.

Preparazione

In una ciotola unire l’uovo al purè, mescolare bene ed aggiungere il formaggio grattugiato. Cuocere gli spinaci in abbondante acqua bollente salata per alcuni minuti, una volta pronti scolarli e strizzarli. Tirare finemente la cipolla, rosolarla in un tegame con un filo d’olio e quando sarà leggermente dorata aggiungere gli spinaci, regolare di sale e pepe e cuocere il tutto per qualche minuto. Una volta cotti sminuzzarli e unirli al purè. Incorporare gradualmente del pangrattato fino a che l’impasto risulti consistente e poco appiccicoso. Con le mani leggermente infarinate formate delle polpettine, passarle nel pangrattato e friggerle in abbondante olio caldo. Eliminare l’unto in eccesso con della carta assorbente e servire calde.

ricette

purè perfetto

Ecco a voi I segreti per realizzare alla perfezione la purea di patate.

La scelta delle patate

Le patate migliori per il purè sono a pasta bianca, farinose, con la buccia più spessa e ricche di amido, come le kennebec o le Majestic. Questo tipo di patate tende a sfaldarsi con facilità ed è perciò ideale per queste preparazione.

La preparazione

Scegliere patate della stessa grandezza e cuocerle partendo da acqua fredda e a fuoco dolce: questo eviterà che la buccia si rompa in cottura e la patata assorba acqua. Sbucciare le patate e schiacciarle con uno schiacciapatate o un passaverdure quando sono ancora calde. In questo modo perdono vapore acqueo e non diventano collose. Importate: non usare mai frullini elettrici! Condire le patate con sale e noce moscata. Quindi versare a poco a poco del latte intero caldo e fiocchetti di burro; mantecare con una frusta a mano il purè in modo da farlo diventare liscio e soffice. Servire nella maniera classica al cucchiaio, per ottenere un effetto superchef, inserire il composto in una sac a poche con beccuccio a stella.

Le varianti golose 

Per un purè dal gusto più deciso, aggiungere 2 cucchiai di rafano grattugiato. Per un purè più ricco, aggiungere del parmigiano grattugiato o cubetti di prosciutto di Praga o cotto, passati prima in padella.

ricette

zuppa di fave e cicoria

purè di fave

Ingredienti:

500 g di cicoria selvatica, 300 g di fave bianche secche sgusciate, 1 spicchio d’aglio, 1 foglia di alloro, 1 rametto di finocchietto, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

preparazione:

Sciacquate le fave e mettetele a bagno in acqua fredda per 1 ora. Sgocciolatele, mettetele in una casseruola, meglio se di coccio, con lo spicchio d’aglio spellato, la foglia di alloro e il rametto di finocchietto, poi copritele con acqua fredda, portate a ebollizione e cuocetele a fiamma molto bassa per circa 1 ora, mescolando spesso, finché saranno sfatte e trasformate in un purè denso. Intanto, pulite la cicoria, tuffatela in una pentola con abbondante acqua bollente salata e cuocetela per 3-4 minuti, poi scolatela e fatela intiepidire. Eliminate l’alloro e il finocchietto, suddividete il purè di fave nei piatti, guarnite con la cicoria e irrorate con un filo di olio extravergine di oliva.