ricette

flan di emmentaler dop con ragù di funghi

Ingredienti:

200 g di emmentaler DOP; 4 uova; 1 chiaro d’uovo; 2 dl di panna; noce moscata; sale; pepe; burro per ungere gli stampi; 750 g di funghi misti; 2 scalogni; 1 spicchio d’aglio; 2 cucchiai di olio d’oliva; 3 cucchiai di Madeira; 1 dl di brodo; 250 g di pomodori ciliegini; 1 mazzetto di erba cipollina.

Preparazione:

Grattugiare finemente l’Emmentaler DOP. mescolare bene il formaggio, le uova, l’albume e la panna, insaporendo con noce moscata, sale e pepe. Imburrare bene degli stampini per soufflè o delle tazze. Versare il composto negli stampini, coprirli con un foglio di alluminio e metterli in una teglia per gratin. Riempire la teglia con acqua bollente finché gli stampini non sono immersi nell’acqua per due terzi. Cuocere a bagnomaria in forno a 160°C per circa 45 minuti. Nel frattempo tagliare i funghi a pezzetti. Sminuzzare finemente gli scalogni e l’aglio. Scaldare l’olio, rosolare i funghi a fuoco vivo, condire. Aggiungere e soffriggere brevemente anche gli scalogni e l’aglio, sfumare con il madeira. Aggiungere il brodo, lasciar cuocere a fuoco basso per 5-10 minuti. Tagliare i pomodori ciliegini a metà, aggungerli ai funghi, far bollire e condire. Tagliare l’erba cipollina a pezzettini e spargerla sui funghi. Impiattare il flan e servire con il ragù di funghi. Come contorno è adatto il riso.

Annunci
viaggi

ciclabile della Riviera Berica

Questa ciclabile collega Vicenza a Noventa Vicentina. Ricavata sul tracciato di una vecchia ferrovia, è interamente pianeggiante e separata dal traffico automobilistico, a parte alcuni attraversamenti. Percorrendola in direzione sud si incontrano prima i Monti Berici e poi i colli Euganei. Si parte dal centro di Vicenza, dove la ciclabile ha inizio e si incontra subito una delle più famose ville palladiane, Villa Almerico Capra, meglio conosciuta come “La Rotonda“. Proseguendo verso sud si inoltra nella campagna, attraverso lunghi rettilinei, campi coltivati, caseggiati agresti e cascine. L’ambiente è piacevole e per lunghi tratti la ciclabile corre lontana dalle strade più trafficate, per cui si pedala in tranquillità, immersi nel silenzio. La ciclabile termina a Noventa Vicentina, nei pressi della Villa Barbarico-Rezzonico, un altro esempio di architettura in stile palladiano, attualmente sede del municipio. Il percorso è lungo 33 km, tutti pianeggianti e adattissimi a essere affrontati da grandi e piccini e si escludono le ore più calde dei pomeriggi estivi, anche perché non presenta dislivelli significativi e permette di trasportare traini e seggiolini in tutta tranquillità.