viaggi

top beach formentera

Formentera oltre ad avere un panorama naturalistico spettacolare, presenta divertimenti molto vicini allo stile di vita degli anni’70: feste sulla spiaggia, abbigliamento alternativo. Alcune delle cose che vi consiglio di fare durante il vostro soggiorno sono: visitare i villaggi di San Francisc, San Ferran ed El Pilar caratterizzati da viuzze storiche, fare una gita alle Saline e ai fari per poi girare tutti i mercatini delle varie zone dell’isola.

Spiaggia Di Illetes

È senza dubbio una delle spiagge più belle di Formentera e si trova a nord dell’isola. Il panorama è simile a quello caraibico con sabbia bianca e finissima, il paesaggio è davvero suggestivo.

Spiaggia Di Es Pujols 

Ha la forma di 2 semicerchi separati da una fila di scogli ed è facilissima da raggiungere. Soprattutto nel mese di agosto, questa spiaggia di Formentera accoglie moltissimi turisti.

Cala Saona

Tra le spiagge più belle di Formentera c’è anche Cala Saona, adatta soprattutto alle famiglie. mare splendido e acqua bassa, essa è riparata dal vento e protetta dalle boe. Si trova nella parte occidentale.

Es Arenals

È la spiaggia di Formentera più frequentata di tutto il litorale sud. Il perché è semplice : oltre al paesaggio bellissimo ha una ricca zona attrezzata di strutture alberghiere e locali.

 

Annunci
viaggi

spiagge top di Palma di Maiorca

spagna

Palma Di Maiorca è una sorpresa per tante persone è elegante, sofisticata, intima, ma piena di vita. Situata sulle rive meridionali del Maiorca, la capitale dell’isola si affaccia sulle affascinanti acque azzurre del mediterraneo. Metà della popolazione di Maiorca vive qui, godendo dei migliori ristoranti dell’isola, negozi e locali notturni, nonché una scena artistica internazionale.

Es Trenc

Playa Es Trenc è una delle spiagge di Maiorca ed è caratterizzata da sabbia bianca finissima e da acqua bassa, ideale quindi anche per i bambini.

Cala Egos

La spiaggia Cala Egos di Maiorca ha un’insenatura delimitata da scogliere, incorniciate da pini. Il mare racchiude tutte le sfumature di turchese, con fondali per lo più sabbiosi.

Porto Cristo

è una località conosciuta per le grotte del Drago, ovvero le cavità più grandi del mondo. Si sono formate grazie alle infiltrazioni di acqua nel corso di 300 milioni di anni, si sviluppano per mille e 200 metri di lunghezza ad una profondità massima di 25 metri.

Cala Mondragò 

è una località selvaggia con 2 spiagge a pochi metri di distanza da Porto Petro. È facilmente raggiungibile, anche con mezzi pubblici. Essa fa parte del Parc Natural Mondragò , caratterizzato da foreste di pini, baie e calette sabbiose.

ricette

mallegato senese

samguinaccio

Ingredienti

1 kg. di sangue di maiale (liquido); 300 g di mollica di pane casereccio; 100 g di cedro candito; 100 g di pinoli; budella di maiale o di manzo; noce moscata; brodo; sale, pepe e spezie.

Preparazione

Fate bollire la mollica di pane nel brodo, così da ottenere una polentina. lasciate coagulare il sangue, quindi passatelo al setaccio versandolo in un recipiente capace. Unite la polentina di pane, insaporite con un poco di noce moscata, un pizzico di spezie, sale e pepe, e aggiungete i pinoli e il cedro tagliato a piccoli dadini. Introducete il composto ottenuto nei budelli chiusi a sacchetto, legando bene le estremità a distanza di circa 4-5 cm dal livello del composto. Fate bollire dell’acqua e immergetevi i budelli. Appena si vedranno galleggiare, con un ago fate a d ognuno un buchetto, quindi toglieteli dall’acqua e appendeteli in luogo fresco ad asciugare per almeno una giornata. Il mallegato si serve tagliato a fette, che potete mettere in padella, facendole insaporire nel burro, oppure passare sulla brace.

ricette

panforte di siena

dolce toscano

Ingredienti:

150 g di farina; 120 g di gherigli di noce; 120 g di mandorle dolci; 200 g di canditi; cannella; noce moscata; coriandolo; 200 g di zucchero a velo; 150 g di miele; 50 g di zucchero vanigliato; 20 ostie grandi.

Preparazione:

Asciugate le noci e le mandorle in forno molto caldo per 5 minuti, tritatele e mettetele in un recipiente assieme ai canditi, la cannella, la noce moscata e il coriandolo. Togliete 2 cucchiai dalla farina e aggiungete il resto alla frutta secca. Tenete da parte 1 cucchiaio di zucchero a velo e mettete il resto a sciogliere sul fuoco con un cucchiaio d’acqua e il miele. Quando comincia a filare, unitelo al composto di canditi e frutta secca e amalgamate il tutto. Date all’impasto la forma di una torta rotonda molto bassa. Sistemate le ostie nel fondo della torta e versatevi il composto. Spolverizzate con lo zucchero e la farina tenuti da parte. Cuocete per 30 minuti nel forno a 150°C.

viaggi

spiagge top della costa azzurra

costa azzurra

La Costa Azzurra è il tratto orientale della costa francese sul Mar Mediterraneo, compresa tra Théoule-sur-le-Mer e il confine con l’Italia. Questo lussureggiante giardino affacciato sul mare ha un clima dolce, grazie alla sua esposizione a sud e alla protezione fornita dalle montagne provenzali e dalle Alpi.

le migliori spiagge della Costa Azzurra sono:

Pampelonne (Ramatuelle)

oggi è la più amata dai turisti, infatti in questa lingua di sabbia che si estende per 4.5 km  tra il Cap Pinet e Bonne Terrasse hanno sede i più famosi e ben frequentati stabilimenti balneari di Saint Tropez.

Bouillabaisse

Non è molto lunga e abbastanza stretta, è abbastanza uniforme. Sulla spiaggia sono presenti diversi bar e ristoranti. La spiaggia è facilmente raggiungibile. È possibile parcheggiare l’auto presso la spiaggia.

Graniers

Questa è la spiaggia più selvaggia nelle vicinanze del centro città. Attenzione, è relativamente piccola (80 m) ed in piena stagione è difficile trovare un posto per stendere l’asciugamano! Dopo questa spiaggia la costa diventa rocciosa con qualche cricca nascosta.

Ponche

Qui si trova una delle spiagge più belle di Saint Tropez. Si chiama come il quartiere e si estende tra la torre del Portalet e la torre Vecchia.

Paloma Beach (Saint-Jean-Cap-Ferrat)

Approfittate delle prime ore del mattino nel pomeriggio la spiaggia rimane in ombra per crogiolarvi in questo angolo di paradiso lambito da un mare cristallino, a circa 10 minuti d’auto da Saint-Jean_Cap-Ferrat.

Calanque D’En Vau (Cassis)

Una passeggiata di circa 2 ore, molto apprezzata dagli amanti del trekking e della natura incontaminata, vi condurrà alla scoperta di un angolo incontaminato di paradiso, raggiungibile dalla strada 559 che da Marsiglia corre verso il piccolo borgo di pescatori di Cassis.

L’Estagnol (Bormes-Les-Mimosas)

Con la sua distesa di sabbia bianca sovrastata da grandi pini, l’ombra della pineta, il fondale che digrada dolcemente, la spiaggia di L’Estagnol nel dipartimento del Varo, nella regione della Provenza-Alpi Costa Azzurra è una delle mete preferite dalle famiglie con bambini.

 

 

 

viaggi

scoprire la california

california

Ci sono almeno 3 buone ragioni per decidere di partire alla scoperta della California: godere dei tramonti sul Pacifico. Guidare fra campi di papaveri e fattorie di zucca, interrotti dai rettilinei. Scoprire Un’America da film assaporando la libertà allo stato pure. Partendo da San Francisco come prima imperdibile tappa, dove si inizia a fare il pieno di emozioni a stelle e strisce. Da qui il viaggio lungo la Golden Coast è tutto una scoperta: dalla baia di Monterey si incontrano inaspettati paesaggi (oltre al secondo acquario più visitato degli States, il Monterey bay Acquarium) mentre dalle parti di Ventura il mood è rilassato e la cucina squisita, d appena 100 km dalla città degli angeli.

San Francisco l’eccentrica

Nella City by the Bay – la Città sulla Baia potete visitare la casa dove fu girato Mrs Doubtfire che si trova al civico 2640 di Steiner Street (dove il selfie commemorativo è un obbligo). Bastano due passi nel quartiere di Haight-Ashbury, fra le ordinate case vittoriane e gli scapigliati avanzi della Summer of Love del 67, a motivarne il mito. Perché San Francisco è proprio un posto da “sentire”. Percependone l’anticonformismo, fra gli uomini sui tacchi e le donne senza trucco o gli imprenditori in bermuda che scorazzano per Market Street o Jackson Square. Avvertendo il battito dell’America più liberal, alternativa al trumpismo e incubatrice dei colossi digitali (Google, Uber, Airbnb e Twitter). udendo il caos creativo che dal City College of San Francisco dove Diego Rivera dipinse uno dei suoi murales più grandi corre fino agli ex magazzini di Dogpatch, oggi sede di atelier tumultuosi e botteghe freak: passate alla Guerrero Gallery se amate l’arte indipendente e al Pinckney Clay per acquistare ceramiche d’autore. Se fra le matte strade di Castro, il distretto Lgbt dove ogni corner è un inno alla vita, si celebra l’attivista Harvey Milk, cui è dedicato lo Human Right Campaign Store (al n°575 di Castro Street), dal Pier 33 partono i battelli verso l’isola-prigione di Alcatraz. Per visitare le celle dei gangster, da Al Capone a Birdman. Atmosfere più caute ma sempre unconventional le trovate al Golden Gate Park dove, tra le piante esotiche, si sorseggiano tazze di tè sencha al Japanese tea Garden, mentre in piena downtown, potete fare una corsa sui Cable Car, i famosi tram cui è dedicato un museo in Mason Street, e la vista del grande ponte rosso, l’iconico Golden Gate Bridge, ti fanno sentire protagonista di un film. Ma è dall’alto di Alamo Square, davanti alle squillanti abitazioni a schiera dette Signore Dipinte, che lo skyline seduce i passanti, coi palazzi e le pazzie di cui “Frisco” è regina.

Continue reading “scoprire la california”

viaggi

vacanze in corsica

corsica

La Corsica è una delle isole più affascinanti e selvagge. Separata dalla Sardegna dalle Bocche di Bonifacio, l’isola francese è si piccola ma incredibilmente ricca di bellezze paesaggistiche, con il particolare contrasto che si crea tra il mare e le montagne. Chiamata anche l’Île de beauté, la Corsica offre itinerari tutti da scoprire tra città cariche di storia e cultura e panorami di natura incontaminata; sono molti quelli che decidono di attraversarla in sella ad una moto, per godersi al massimo le curve e affrontare al meglio le tante impervie. la natura è dominante, come dimostrano come dimostrano le aree protette delle isole Lavezzi o il Golfe de Porto., ma anche Cupulatta dove si trova un parco con 150 specie di tartarughe, tra cui è possibile ammirare anche quella gigante tipica delle Galapagos. Le stesse Bocche di Bonifacio sono una riserva marina, che attira gli amanti di diving per andare alla scoperta di relitti  e fondali dalla bellezza impressionante. le spiagge sono mozzafiato, dalle più selvagge come quella di Saint Florent e della Tonnara e quelle più turistiche  come Santa Giulia, Santa Manza e la Rondinara; quest’ultima è particolarmente indicata alle famiglie con bambini, grazie ad una sabbia molto fine e la posizione al riparo dalle correnti. Sono proprio le famiglie i più assidui frequentatori della Corsica un’isola tranquilla dove godere del paesaggio e dei ritmi rilassanti tipici di una località marina.

viaggi

le spiagge più belle della sardegna

In Sardegna ci sono spiaggia fine, pantone cielo, insenature meravigliose e riserve naturalistiche. Situata nel golfo di Orosei, Cala Mariolu è senza dubbio una delle perle della costa orientale. Tra sassolini, sabbia rosa, scogli e rocce franate, l sue acque trasparenti rendono  questa cala un vero e proprio paradiso tropicale italiano. Il nome Mariolu, deriva da un detto  di un pescatore panzese che abituato a rifugiare il suo pesce tra le grotte, dovette fare presto i conti con la foca monaca che, abitando ancora oggi i mari della Sardegna, rubava il pesce del povero pescatore. Poco lontana è situata Cala dei Gabbiani, che aiutata dai giochi di luce creati dal riflesso del sole sugli scogli bianchi, affascina i turisti di tutto il mondo con il suo azzurro congiante. L’impatto scenografico di questo spettacolo naturale fatto di pareti rocciose punteggiate di verde è qualcosa che pochi riescono a dimenticare. Raggiungibile via terra o mare, nel litorale aspro e roccioso di Baunei, tra i monumenti naturali di Perda Longa che scende a strapiombo sul mare, sorge la spiaggia di Cala Goloritzè. Sassolini bianche punteggiano le acque trasparenti e turchesi di questo magico luogo dal fondale basso e rocce marmoree, adatto non solo alle esigenze di chi vuole immergersi in acque da sogno, ma anche a coloro che in vacanza cercano l’avventura premettendo un’esperienza di free climbing sulla guglia calcarea da cui è sormontata. Sabbia finissima e candida, fondale ampio, acqua alle caviglie per decine di metri e una tonalità di azzurro che cancella il confine tra mare e cielo. Si parla della spiaggia La Pelosa che, situata all’estrema punta nord-occidentale della Sardegna nel golfo dell’Asinara, da quest’anno sarà accessibile ad un numero limitato di persone nonché soggetta ad alcuni divieti al fine di preservarla dall’erosione, per i fortunati che potranno accedervi è senza dubbio una promessa di relax unica nel suo genere. Il vento, l’acqua e una manciata di scogli scuri sono gli elementi naturali che caratterizzano il paesaggio dell’Aglientu, precisamente a Rena Majori. Poco distante da Olbia e tra le morbide dune di una rigogliosa vegetazione, questa spiaggia con il suo arenile di sabbia chiarissima vi riempirà gli occhi e il cuore.

ricette

raclette express

ingredienti:

fette di pane integrale; vino bianco, 200 g di formaggio da raclette, tagliato a dadini; pepe e paprika; sottaceti (cetriolini, cipolle,pannocchiette di mais).

Preparazione:

Disponete le fette di pane su un tagliere irroratele con qualche goccia di vino bianco. Fate fondere il formaggio da raclette in una padella antiaderente, mescolando di tanto in tanto per evitare la formazione di una crosta. Distribuite il formaggio sul pane. Condite con pepe e paprika. Servite con verdure sottaceto.

ricette

mini sandwich con composta di pomodori e sbrinz

Ingredienti

400 g di pomodori; 1 cipolla; 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva; 1 cucchiaino di sale; 2 cucchiai di zucchero;  1 cucchiaio di paprika; 15 g di zenzero fresco; 15 g di aceto di mele; 125 g di sbrinz in scaglie; 6 fette di pane nero ai cereali; 80 g di germogli di soia.

Preparazione

Tagliate la cipolla a julienne, i pomodori  a dadini e lo zenzero fresco in piccole fette. In una casseruola, fate imbiondire la cipolla  con un filo d’olio quindi aggiungete la dadolata di pomodori, lo zenzero, l’aceto di mele e la paprika. Lasciate addensare il composto, mescolando costantemente. Quando avrà raggiunto la giusta consistenza mettete la composta a raffreddare in frigo. Tagliate con precisione le fette di pane nero in rettangoli regolari, quindi farcite abbondantemente una fetta su due con la composta di pomodori. Aggiungete poi qualche germoglio di soia e disponete le scaglie di Sbrinz. Chiudete infine ogni sandwich con le fette conservate e servite a temperatura ambiente.