beauty

i migliori solari sul mercato

Vi parlo dei migliori solari che secondo me sono in circolazione, quelli della Thatso. ce ne sono di vari tipi e ora veli presento uno ad uno:

ALL IN ONE SPF 20-30-50+ TATTOO-GUARDIANTM

Olio secco protettivo per proteggere al meglio i tuoi tatuaggi con SPF progressivo a spray continuo. Spruzza 1, 2 o 3 volte per passare da una protezione 20/30 fino a 50+.

ALL IN ONE SPF 20-30-50+

Olio secco protettivo per la pelle normale, con SPF progressivo a spray continuo. Spruzza 1, 2 o 3 volte per passare da una protezione 20, 30 fino a 50+.

ALL IN ONE SPF 50-80*-100*

Olio secco protettivo per pelli super sensibili (adatto anche per i bimbi piccoli), con SPF progressivo a spray continuo. Spruzza 1, 2 o 3 volte per passare da una protezione 50 a 80 fino a 100.

ALL IN ONE AFTER SUN

Un fantastico dopo sole che può essere utilizzato anche come pre sole. Ricco di principi attivi idratanti lenitivi ed antieritema, intensifica l’abbronzatura e ripara la pelle dai danni causati dal sole.

ALL IN ONE SHOWER GEL

Gel doccia super efficace e dalle molteplici funzionalità. Piacevole, fresco, intensifica la vostra abbronzatura e ti protegge dal fastidioso morso delle zanzare, grazie ad un repellente inodore.

Io li ho provati tutti e ve li stra consiglio, non vi pentirete della spesa fatta.

LINK per acquistarli:

li potete trovare tutti in questa pagina che vi inserisco qui, sta solo a voi poi scegliere: http://www.vknatura.it/shop/category/15484092?sort-order-field=&sort-order-type=&product-page=9&page=3

 

 

Annunci
viaggi

spiagge top di Palma di Maiorca

spagna

Palma Di Maiorca è una sorpresa per tante persone è elegante, sofisticata, intima, ma piena di vita. Situata sulle rive meridionali del Maiorca, la capitale dell’isola si affaccia sulle affascinanti acque azzurre del mediterraneo. Metà della popolazione di Maiorca vive qui, godendo dei migliori ristoranti dell’isola, negozi e locali notturni, nonché una scena artistica internazionale.

Es Trenc

Playa Es Trenc è una delle spiagge di Maiorca ed è caratterizzata da sabbia bianca finissima e da acqua bassa, ideale quindi anche per i bambini.

Cala Egos

La spiaggia Cala Egos di Maiorca ha un’insenatura delimitata da scogliere, incorniciate da pini. Il mare racchiude tutte le sfumature di turchese, con fondali per lo più sabbiosi.

Porto Cristo

è una località conosciuta per le grotte del Drago, ovvero le cavità più grandi del mondo. Si sono formate grazie alle infiltrazioni di acqua nel corso di 300 milioni di anni, si sviluppano per mille e 200 metri di lunghezza ad una profondità massima di 25 metri.

Cala Mondragò 

è una località selvaggia con 2 spiagge a pochi metri di distanza da Porto Petro. È facilmente raggiungibile, anche con mezzi pubblici. Essa fa parte del Parc Natural Mondragò , caratterizzato da foreste di pini, baie e calette sabbiose.

viaggi

samos (Grecia)

grecia

Dolci declivi ricoperti di boschi, ulivi e alberi da frutto fanno da cornice al mare cristallino di Samos, su cui affacciano decine di spiagge, per lo più di ciottoli bianchi, qualcuna di sabbia. Per fare vita di mare, le località più caratteristiche sono il borgo di pescatori di Kokkari, sulla costa nord, e Pythagorion, a sud-est, con un porticciolo turistico, un lungomare con tanti caffè e taverne, edifici neoclassici e case pastello. Un’oasi di tranquillità è l’area di Marathokampos, all’estremo sud-ovest.

Da non perdere:

le rovine dell’Heraion, il tempio di Era, uno dei più importanti della Grecia antica. Le statue ritrovate sono esposte nel Museo Archeologico di Pythagorion e in quello di Vathy, il capoluogo dell’isola, dove di ammira il Kouros di Samos, alto quasi 5 metri.

viaggi

Budva (montenegro)

montenegro

La cittadina di Budva, con la sua riviera, è la meta turistica più gettonata del Montenegro. Lo era già ai tempi della Jugoslavia, quando il jet set internazionale frequentava l’hotel esclusivo sull’isolotto di Sveti Stefan, e oggi punta a diventare la “Montecarlo dei balcani“. Il cuore della vita notturna è la graziosissima città vecchia in stile veneziano: fra vicoli e piazzette in pietra, si trovano tanti caffè, ristoranti e locali. Ma ci si diverte anche sulle spiagge, nei lidi modaioli come il jazz beach, a 3 km dal centro.

Da non perdere:

le Bocche di Kotor (Cattaro), un golfo che pare un fiordo del Nord Europa, con il mare che s’insinua fra imponenti montagne. Prendono il nome della cittadina medievale di Motor, protetta dall’Unesco per il suo patrimonio storico artistico.

viaggi

cannero riviera

castelli di cannero

A Cannero Riviera la vacanza è un’esperienza unica: un piccolo paese di poco più di mille abitanti, con un lungolago intimo e romantico, una spiaggia sabbiosa ampia e ben attrezzata e piccole calette da scoprire una ad una, il tutto immerso in una natura rigogliosa e lussureggiante tra cedri, limoni, azalee e camelie. Le acque antistanti, dominate dai Castelli di Cannero, sono tra le più pulite del Lago Maggiore. Eventi e manifestazioni animano l’intera stagione turistica, ed è possibile praticare sport d’acqua e di terra. Cannero Riviera deve in suo nome al clima mediterraneo che lo contraddistingue. Fu residenza estiva di Massimo D’Azeglio, uomo politico piemontese, che nella sua villa affacciata sul lago scrisse l’opera “i miei ricordi”. Oggi Cannero Riviera è una deliziosa località turistica, con un centro storico e un lungolago che invogliano alla tranquillità, a piacevoli passeggiate e rilassanti momenti seduti al tavolino di un bar ammirando il panar,a circostante, e un’area più prettamente a vocazione balneare, con una spiaggia attrezzata e presidiata, accessibile a passeggini e carrozzine e dotata di svariati servizi. Nelle giornate in cui la nebbia è particolarmente fitta, si narra che dalle acque del lago, nei pressi dei Castelli di Cannero, emerga un antico veliero fantasma. Sarebbe li a reclamare un tesoro sommerso, gettato dai briganti per non consegnarlo al Duca Filippo Ma ria Visconti. Questa è solo una delle leggende che aleggiano attorno ai Castelli di Cannero, i cui resti dominano i due isolotti, abitati nel 1200 dai cinque fratelli Mazzarditi che riuscirono, con il sangue e la repressione, a mantenere il potere in questo lembo di terra e a opporsi al Ducato di Milano. Oggi i Castelli, che hanno visto fino al 1500 le tormentate vicende della storia, sono stati restaurati e pur non potendo scendere sugli isolotti, è possibile ammirarli dal lago con mini crociere in battellino. I fondali attorno ai Castelli sono particolarmente amati dai sommozzatori: durante l’estate vengono organizzate, da scuole dei dintorni di Cannero, immersioni guidate al chiaro di luna. Il centro storico di Cannero Riviera svela gioielli artistiche architettonici di grande fascino. Il lungolago, un susseguirsi di ville e antichi palazzi, conduce all’antico porto, edificato nel corso dell’ottocento per il ricovero delle barche degli abitanti. L’attività di barcaiolo, per la pasca o per il trasporto delle merci, era infatti molto diffusa a Cannero. L’antico porto si trova a pochi passi dall’imbarcadero, realizzato nella seconda metà dell’ottocento con una tipica tettoia in ferro in stile liberty e da cui è possibile imbarcarsi sulle motonavi della Navigazione Lago Maggiore per splendide escursioni. Risalendo dal lungolago verso la parte più alta del paese, nei pressi della sede del Municipio, la piazzetta di Togliano, o degli Affreschi, è un delizioso angolo storico dove è possibile ammirare affreschi che rievocano alcuni momenti storici del luogo, realizzati dal pittore Enzo Tipaldi a metà degli anni ottanta. Nei pressi della chiesa Parrocchiale, infine, è possibile ammirare una riproduzione della Grotta di Lourdes. La cultura e la storia anche sociale di Cannero Riviera, si possono conoscere visitando il Museo Etnografico e della Spazzola presso Villa Laura. All’interno delle sale del Museo è possibile ammirare le scene di vita passata sapientemente ricostruite: la cucina con gli antichi attrezzi e le stoviglie, il lavoro del falegname, la scuola, i giochi e i passatempi. Un’apposita sezione è poi dedicata all’industria della spazzola, che fino alla prima metà del XX secolo fu molto attiva  Cannero Riviera. Mostra della Camelia e Festa degli Agrumi inaugurano la stagione turistica a Cannero Riviera ma lungo l’estate le associazioni locali organizzano numerosi eventi, iniziative e manifestazioni per regalare agli ospiti una vacanza indimenticabile. Concerti, feste in piazza, serate musicali e i mercatini tipici sul lungolago consentono di scoprire le tradizioni, anche gastronomiche, di questo territorio. Particolarmente suggestiva, a Luglio, la Luminaria con la tradizionale processione della Madonna del Carmine: un momento di fede e devozione reso ancora più suggestivo dai lumini che brillano sul lago.

viaggi

Malmö

Malmö

Malmö collegata alla capitale danese Copenaghen, ha un carattere spiccatamente europeo continentale. Inoltre, Malmö è la sua provincia costituiscono una delle aree metropolitane del nord Europa più dinamiche e all’avanguardia. Nel pittoresco centro storico di Malmö l’offerta di ristoranti, bar, caffè e negozi di moda e design è ricca e diversificata. A soli 5 minuti a piedi si raggiunge il nuovo quartiere in espansione  di Västra Hamnen, in cui svetta il grattacielo Turning Torso. Soprattutto in estate, il lungomare e le spiagge sono punti d’incontro vivaci e alla moda che attirano visitatori da tutta la regione con tanti affollati ristoranti, bar, negozi e locali notturni. Come città di mare, Malmö da il meglio di sé durante il periodo estivo, con la bellissima spiaggia sabbiosa di Ribbersborg e l’infinito lungomare in pieno centro. In mezz’ora da Malmö si raggiungono luoghi affascinanti, numerose mete d’interesse storico e culturale, cittadine e villaggi pittoreschi, ville signorili e manieri.

viaggi

Spagna: regione di Valencia

regione della Spagna

Costa di Castellón 

Sulla costa mediterranea della Spagna, nella parte settentrionale della regione di Valenciana, si trova Castellón con oltre 120 km di costa e alcune delle spiagge più belle della zona.

Costa di Valencia 

Abbondano li estesi arenili come quelli di Cullera, Ganda, Miramar, Canet d’en Berenguer, Sueca e della stessa città di Valencia. Molti sono particolarmente indicati per il turismo familiare, come il litorale di Oliva.

Alicante – Costa Blanca

218 km di costa con spiagge delle acque tranquille e fine di sabbia bianca. Molte spiagge della Costa Blanca hanno ottenuto la Bandiera Blu e alcune di esse sono molto famose, come quelle di Levante e Ponente a Benidorm.

viaggi

Spagna: costa del mediterraneo

Catalogna

Girona

Girona, offre uno splendido e ben conservato centro storico o Call ebraico, dominato da costruzioni medioevali. La cinta muraria della Força Vella custodisce opere di notevole valore storico e  artistico. Per la sua felice posizione geografica, tra i Pirenei e la Costa Brava, è possibile realizzare stupende escursioni. Tra borghi medievali e località di mare e spicca il cosiddetto Triangolo Deliniano (Teatro-Museo Dalí a Figueres, Casa – Museo Dalí a Cadaqués e il castello di Púbol a La Pera).

Terragona

Sulle rive del mediterraneo, in piena Costa Daurada, sorge Tarraco, antica città romana che, tra le lunghe spiagge, custodisce affascinanti testimonianze del suo glorioso passato con il suo complesso archeologico, Patrimonio dell’Umanità. La città può essere un punto di partenza per interessanti escursioni, come la visita al monastero di Poblet, uno dei cenobi cistercensi meglio conservati al mondo, anche lui dichiarato Patrimonio Mondiale.

viaggi

Collepasso

lecce

Collepasso è un centro che conserva caratteri rurali ancora intensi, percepibili anche nell’architettura urbana dove primeggiano antiche case biancheggiate a calce. In precedenza frazione  del comune di Cutrofiano, nel 1907 diventa comune autonomo ed è oggi noto per la maestria dei suoi casari e per la bontà delle sue mozzerelle fiordilatte.

Feste e tradizioni locali

Festa in onore della Madonna delle Grazie in cui si coniugano festeggiamenti civili e religiosi (7-8 Settembre).

Da visitare

Il palazzo baronale, di proprietà comunale; la Cappella della Santissima Trinità e dello Spirito Santo (1600) ristrutturata nel 1870, oggi primo luogo di culto del paese; la Chiesa Matrice, costruita tra il 1865 e il 1871 da Donna Consiglia Pesce e donata con atto pubblico al Comune di Collepasso; la Torre dell’orologio (edificata tra il 1913 e il 1914); il Palazzo Comunale (completato nel 1939).