viaggi

cosa vedere ad Arezzo (parte 4)

arezzo

Oggi come ultimo passo vi indico i luoghi da vedere ad Arezzo.

Piazza Grande 

Detta anche Piazza Vasari, è forse una delle più scenografiche e caratteristiche piazze d’Italia. Teatro della famosissima Giostra del Saracino e, mensilmente, dell’affollata Fiera Antiquaria, presenta un’insolita composizione planimetrica. La piazza è adornata da una serie di edifici  dagli stili diversi, testimoni della straordinaria ricchezza artistico-culturale del capoluogo toscano. Tra questi spiccano l’abside della Chiesa di Santa Maria della Pieve, il Palazzo dei Tribunali, e l’adiacente Palazzo della Fraternità dei Laici.

Monumento a Francesco Petrarca (viale Bruno Buozzi)

Il monumento dedicato a Petrarca, e collocato nel centro del parco della Fortezza Medicea.

Fortezza Medicea (via Bruno Buozzi, 8)

La Fortezza Medicea di Arezzo è situata sul Colle di San Donato, dal suo parco si gode un panorama totale della città e dell’intera Valle dell’Arno, con in lontananza ben visibile il massiccio del Pratomagno. Costruita nel luogo esatto dove un tempo sorgeva un’antica cittadella medievale, la struttura della Fortezza ha una forma poligonale a cinque punte, ed è avvolta da una possente cinta muraria. Ancora oggi sono ben distinguibili due baluardi difensivi sul fianco est e 3 bastioni su quello occidentale. Nell’antichità la Fortezza Medicea era circondata anche da un ampio fossato.

Anfiteatro Romano (via Margaritone, 13)

Eretto nella prima metà del II secolo, all’epoca dell’imperatore Adriano; l’anfiteatro fu riportato alla luce nel 1915. Costruito con blocchi in arenaria, laterizi e marmi, la struttura si presenta nella classica forma ellittica, con due ordini di gradinate, e con l’asse maggiore di 121 mt e il minore di 68 mt, si ritiene che potesse contenere 8-9 mila spettatori. Oggi tra i resti è ancora visibile parte della platea, e alcuni ruderi degli ambulacri.

Teatro Petrarca (via Guido Monaco, 12)

Il teatro fu inaugurato nel 1833, con la rappresentazione di Anna Bolena. Nel 1939 venne inaugurata la sala terrena, e venne installato il sipario, raffigurante il Petrarca. Risale invece al 1835 il busto marmoreo scolpito da Benedetto Moi, collocato all’ingresso della platea.

Il Prato (viale Bruno Buozzi)

Parco cittadino più antico e suggestivo della città, il “Prato” si trova in posizione elevata tra la Cattedrale e la Fortezza medicea. A partire dall’inizio dell’Ottocento, è sede di concerti, corse di cavalli alla tonda, spettacoli aerostatici e pirotecnici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.