i segreti della nonna

come ravvivare i capelli

capelli sani

Se state per uscire e vi accorgete di avere i capelli opachi e spenti, strofinateli subito con un foulard di seta e pettinatevi nuovamente. Per avere una chioma più voluminosa, sciacquatela con acqua e spumante (2 bicchieri di spumante in 1 litro d’acqua). per domare i capelli ribelli vaporizzateli prima della piega con del succo di limone oppure con della birra.

Annunci
i segreti della nonna

capelli forti con le uova

capelli forti

Lo sapevate che le uova sono ottime alleate della bellezza dei capelli? I tuorli, infatti, fortificano le chiome sfibrate, soprattutto dopo trattamenti prolungati, come stirature, permanenti e tinte. Mescolatene 3 o 4 e applicateli dopo lo shampo per 20 minuti, poi risciacquate bene con acqua fredda. Se invece avete capelli secchi e fragili, usate nello stesso modo gli albumi: sono un ottimo balsamo e, dopo il risciacquo con acqua fredda, la vostra chioma tornerà lucente.

consigli di salute

dai più bellezza ai tuoi capelli

aceto

L’aceto di mele è un valido alleato della nostra chioma. Applicato insieme a questi ingredienti per uso topico sul cuoio capelluto, al termine del lavaggio, rimineralizza il fusto e disinfetta. Grazie all’uso di acque aromatiche contribuisce anche a regalare un delicato profumo a tutte le lunghezze.

Ingredienti:

1 l di aceto di mele. 20cc di acqua aromatica di rosmarino, 20 cc di acqua aromatica di timo, 40 cc di acqua aromatica di alloro, 4 gocce di olio essenziale di zenzero, 200 g di fiori freschi di lavanda.

preparazione:

Fai macerare in aceto per 10 giorni al buio il rosmarino, il timo e l’alloro. Aggiungi i fiori freschi di lavanda ed esponi al sole per 3 ore. Poi continua a far macerare per 10 giorni al buio. Filtra fino a ottenere un prodotto limpido e aggiungi 10 gocce di olio essenziale di zenzero. Puoi usare la preparazione per uso topico sul cuoio capelluto.

i segreti della nonna

rimedi per la caduta dei capelli

stop alla caduta dei capelli

Dare forza ai capelli fragili è necessario, soprattutto a Ottobre quando la caduta dei capelli aumenta, un po’ per ragioni fisiologiche, un po’ perché risentono dei piccoli traumi dell’estate. I rimedi più indicati sono quelli rigeneranti e vitalizzanti.

Il trattamento naturale

L’olio di canapa è ricco di sostanze minerali, aminoacidi, vitamine del gruppo B e fitosteroli. Una sinergia di sostante tonificanti che nutrono il capello senza appesantirlo e stimolano la circolazione periferica del bulbo. Se ne utilizza un cucchiaino al posto del balsamo, tenendo in posa 5 minuti. Effetto lucidante è immediato, quello fortificante si nota dopo una/due settimane.

Il rimedio

Il polline di fiori, ricco di sali minerali, vitamine, oligoelementi, aminoacidi, proteine e persino ormoni vegetali, favorisce la produzione di cheratina e stimola la micro circolazione. In particolare la ricchezza di manganese e di arginina, velocemente assorbiti, fanno di questa preziosa sostanza un valido aiuto per contrastare la caduta da stress e esaurimento psicofisico. Se ne prende un cucchiaino al mattino a colazione, da solo, in una bevanda fredda o nello yogurt, con cicli di un mese e uno di stop.

L’integratore in più

La dolomite è un composto minerale di calcio e magnesio, particolarmente adatto per stimolare il metabolismo della ghiandola pilifera e la circolazione periferica. Si trova sotto forma di tavolette. Se ne prende una tavoletta, dopo colazione. La cura può durare sino a 4 mesi con un mese di stop.