mauritius
viaggi

cosa vedere nell’isola di Mauritius (parte 1)

mauritius

Mauritius non è solo sport e relax al sole, hanno anche molte cose culturali da vedere.

Blue Penny Museum

È stato aperto nel 2001  a Le Caudan Waterfront di Port Louis ed è dedicato alla storia e all’arte mauriziane. Collezioni prestigiose, lavori di alta qualità e documenti interessanti ti trasportano, attraverso mappe e monete antiche, indietro nel tempo fino alla navigazione marina e all’esplorazione dell’Oceano Indiano e alla storia coloniale dell’isola. Il patrimonio del museo conta tra i vari reperti la statua originale degli eroi del romanzo romantico Paul e Virgine, ed i rarissimi francobolli Blue Penny e Red Penny. 

L’Avventure du Sucre 

Si trova vicino al Giardino Botanico Pomplemousses, ed è un museo dedicato alla produzione dello zucchero a Mauritius. Lungo tutto il percorso interattivo che coinvolge visitatori di tutte le età, ambientato tra antichi macchinari da fabbrica dello zucchero e cespugli di canna da zucchero, si sviluppa la storia ed il racconto del puro “oro mauriziano”. Alla fine dell’itinerario, è possibile assaggiare l’ottimo liquore ricavato dallo zucchero e dalla canna da zucchero, il rum. I turisti possono poi attraversare il Villaggio Boutik per comprare souvenir e pranzare al ristorante Le Fangourin che si trova in un bellissimo giardino dell’antico campo di zucchero.

Aapravasi Ghat (Patrimonio Unesco)

Situato a Port Louis, questo è il luogo che servì dal 1834 al 1910, come zona d’immigrazione per i lavoratori della servitù debitoria provenienti sull’isola dall’India. Afroca dell’Est, Madagascar, cIna e Sud-est asiatico, per lavorare nei campi di canna da zucchero. Il vecchio deposito, costruito nel 1849, è tutto ciò che resta di questa particolare diaspora dei tempi moderni.

Le Morne Brabant (Patrimonio Unesco)

Si innalza a 55 metri di altezza sulla costa sud-ovest dell’isola ed è per questo che è diventato un simbolo mondiale della libertà dalla schiavitù. Oggi rappresenta un monumento commemorativo per tutti gli schiavi di quel periodo, come rappresentato dalla targa in onore de “lo schiavo sconosciuto”. Come l’Aapravasi Ghat a Port Louis, documenta le pagine dolorose della storia di Mauritius segnata da schiavitù e servitù debitoria. Un altro dettaglio importante: Le Morne è anche il solo habitat naturale rimanente del fiore trochetia  o fiore “orecchino”, emblema nazionale di Mauritius dal 1992.

Annunci