mauritius
viaggi

cosa vedere nell’isola di Mauritius (parte 3)

mauritius

Mahebourg Naval Museum

Si trova a Mahebourg, la collezione del museo è principalmente dedicata ai relitti naufragati nell’Oceano, antiche mappe dell’isola, equipaggiamenti di navigazione, modelli di navi, armi e la campana del non meno noto relitto di Saint-Géran, i turisti possono anche ammirare un piano della flotta Reale, antichi dipinti di paesaggi mauriziani e le ossa del famoso uccello dodo.

Mauritius Post Museum

Situato a Port Louis, il museo svela momenti chiave della storia postale di Mauritius, della sua evoluzione fino ad oggi e simboleggia gli sforzi compiuti nel tempo per migliorare  le comunicazioni locali ed internazionali. L’edificio che ospita il museo è uno dei più antichi della capitale. Da non perdere la rara opportunità di ammirare un esemplare originale del famoso francobollo Black Penny, il primo francobollo pubblicato in assoluto dalla Gran Bretagna.

Chinese Cultural Heritage Museum

Questo museo si trova a Grand Bay e racconta la storia della diaspora cinese a Mauritius attraverso sei temi: l’arrivo degli immigrati, il commercio e la cucina, la cultura cinese, la pagoda e la stampa cinese. Un tipico negozio cinese è stato ricostruito, ed è possibile sperimentare ciò che era ai tempi. Un’altra immersione nello stile di vita cinese locale ha luogo nella tipica cucina tradizionale, con i suoi tegami da lavoro, le stoviglie e i fornelli. Chi visita il museo ha l’opportunità di capire a pieno le vicissitudini che gli immigrati cinesi hanno dovuto affrontare e come la comunità prese parte alla costruzione della moderna Mauritius.

La Maison Euréka

Meglio conosciuta come “La casa creola”, è stata costruita nel 1830. Una visita rappresenta un viaggio nel tempo fino al XIX secolo e nello stile di vita coloniale a Mauritius, mentre si passeggia tra musica e arte ed i saloni esibiscono antiche foto ed oggetti. Oltre al valore storico, la maison merita una visita  anche per il giardino all’inglese perfettamente curato e per una pausa rinfrescante nella meravigliosa ambientazione naturale tra le cascate e i lussureggianti prati verdi di Moka.

Annunci
mauritius
viaggi

cosa vedere nell’isola di Mauritius (parte 2)

mauritius

La vallée des Couleurs Museum

un museo unico nel suo genere che si trova nel cuore di un parco naturale e rievoca la storia geologica dell’isola, spegando come essa si è formata. Sono esposti alcuni fossili ed esempi di rocce basaltiche, sedimentarie o metamorfiche. Un’animazione in 3D mostra i differenti paesaggi geomorfologici che si possono incontrare nel paese. I vari componenti di rocce magmatiche sono esposti in un assemblaggio straordinario di 23 sfumature di ceneri vulcaniche provenienti dal piccolo cratere di Bassin Blanc.

Lo Chateau de Labourdonnais 

Ad oggi è un invito a scoprire l’arte del vivere nel XIX secolo a Mauritius, riconciliando storia, cultura, fiori e alberi da frutto, gastronomia e il know-how mauriziano nei confronti delle radici agricole del luogo. Oltre 50 ettari sono ancora coltivati e producono una varietà di frutta tropicale come agrumi, papaya, mango, guava e frutto della passione. Si trova qui inoltre una distilleria, la Rhumerie de Charamel, dove è possibile scoprire il processo di distillazione e le tecniche di fermentazione.

Les Aubineaux

Situata in montagna, è una delle ultime maison coloniali tipiche risalenti alla fine del XIX secolo. La tenuta ospita anche una distilleria che produce oli essenziali e un delizioso parco floreale con antichi alberi endemici di canfora. Nella casa è possibile ammirare stupendi pezzi di arredamento in stile Compagnia delle Indie Orientali ed una interessante collezione di antiche fotografie prima di godersi la tradizionale ora del tè.

Frederick Hendrik Museum

Situato a Vieux Grand Port, sulla costa est di questo affascinante museo è stato costruito in un giardino ricco di alberi e fiori. Il museo trasporta indietro fino al tempo dei primi abitanti dell’isola e mostra artefatti archeologici recuperati dagli scavi, come porcellane, frammenti di tubature, antichi strumenti, alcune suppellettili e qualche palla di cannone.

Photography Museum

Situato a Port Louis, questo museo vanta quasi un milione di fotografie. Il museo possiede, una collezione di oltre 1.00 macchine fotografiche di varie epoche, tra cui gli obiettivi fabbricati da Charles Chevalier per Daguerre nel 1839. Il museo serve anche come centro ricerche con una biblioteca dedicata, una collezione di cartoline antiche e più di 23 ore di vecchi film dedicati a Mauritius.