calabria
viaggi

area grecanica (calabria)

calabria

L’area grecanica, la più meridionale della Calabria, abbracci e custodisce in sé preziose pagine di storia e cultura. I paesi sono leggermente posti ad alcuni km dalla costa, per lo più arrampicati su alture una volta difficilmente accessibili, testimoni di una civiltà antichissima, quella greca. I paesi Bova, Roghudi, Chorio di Roghudi, Gallicianò, Roccaforte, sono alcuni dei centri che devono la loro storia ai primi insediamenti di Greci in Italia e in questi territori ancora si parla la lingua greco-calabra. Si presenta come un terreno arido, a tratti stemperato dal verde della macchia mediterranea, ma è anche la terra dove cresce il bergamotto.

COSA FARE

TREKKING TRA NATURA E CULTURA

Numerosi gli itinerari che si offrono al visitatore: le Grotte di Prasterà e la Rocca di Santa Lena con sosta e visita al borgo di Pentedattilo e la visita alla Fortezza Bizantina di S.Niceto nel territorio di Motta S.Giovanni. Un ulteriore percorso di grande interesse naturalistico e culturale prevede la visita al borgo di Bova, al Castello dell’Amendolea e la discesa lungo l’omonima fiumara. Da Bova è possibile visitare anche il vicino borgo di Gallicianò. Nell’intera area è possibile percorrere il “Sentiero dell’Inglese”, vivendo l’esperienza del viaggio descritto da Edward Lear nel “Diario di un viaggio a piedi in Calabria e nel Regno di Napoli”.

DA NON PERDERE

BOVA

Comune in cui l’influenza greca è molto presente. Tra le cose da visitare non può mancare il Museo della lingua greca e il Museo di Paleontologia, dove sono esposti un gran numero di esemplari fossili, concernenti faune e flore calabresi.

GALLICIANÒ

Antico borgo quasi disabitato.

ROGHUDI 

Noto come “borgo fantasma” sulle pendici dell’Aspromonte.

PALIZZI SUPERIORE

Antico borgo nel quale si erge il Castello costruito su una mastodontica rocca. È stato dichiarato Monumento Nazionale.

RISORSE NATURALI

Fiumara Amendolea; Spiaggia di Brancaleone – area di nidificazione delle tartarughe caretta caretta; Caldaie del Latte e Rocca del Drago (Roghudi).

1 pensiero su “area grecanica (calabria)”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.