liquore casalingo
ricette

liquore al finocchietto selvatico

liquore casalingo

Ingredienti:

1 l di alcool per dolci, 20 capolini freschi di finocchietto selvatico.

Preparazione:

Raccogliere i capolini del finocchietto selvatico, lavarli e asciugarli su un panno. Immergerli nell’alcool in un contenitore di vetro a chiusura e lasciar macerare per 20 giorni circa, filtrare e imbottigliare.

Annunci
abruzzo
viaggi

cosa vedere a Civitella del Tronto

abruzzo

Posti da vedere a Civitella del Tronto.

FORTEZZA

CHIESA DI S.FRANCESCO

Sorge adiacente all’antico convento ora adibito a palazzo Comunale.

SANTUARIO DI S.MARIA DEI LUMI

Si trova a breve distanza dal centro storico.

CHIESA DI S.LORENZO

Ospita al suo interno l’altare dedicato a S.Ubaldo.

PORTA NAPOLI

ABBAZIA DI S.MARIA DI MONTESANTO

MONUMENTO A MATTEO WADE

LA RUETTA, D’ITALIA LA VIA PIÙ STRETTA 

Scorciatoia del centro storico, che collega Via Roma a Via della Pietà. La parte più stretta misura meno di 40 cm.

GROTTE DI S.ANGELO E SALOMONE

Si trovano presso le Ripe di Civitella nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sono famose per i reperti preistorici ivi rinvenuti durante le ricerche archeologiche.

GOLE DEL SALINELLO

Localizzate tra la montagna dei Fiori e la montagna di Campli nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, hanno una notevole importanza naturalistica in quanto, percorrendone i sentieri, si possono ammirare i boschi di faggi, lecci, revelle, le omonime cascate e varie specie di uccelli tra i quali anche l’aquila reale.

abruzzo
viaggi

Sant’omero e le sue chiese

abruzzo

Chiese da vedere nel paese di Sant’Omero.

CHIESA DI SANTA MARIA A VICO

Si trova alla destra del torrente Vibrata e presenta una rarissima lavorazione “ad opus spicatum” nella facciata principale e delle transenne in travertino e terracotta recanti croci di Sant’Andrea e croci greche. Sull’area dove oggi sorge la chiesa, prima sorgeva un tempio con due sodalizi, dei quali uno si dedicava al culto di Ercole e l’altro al culto dell’imperatore Traiano.

CHIESA DELLA SS.ANNUNZIATA E ORGANO SETTECENTESCO

Attuale chiesa parrocchiale connessa, in antichità, con altri edifici religiosi ancora oggi esistenti. La facciata, è semplice, severa ed essenziale e risalente dello stile barocco. Ai lati dell’altare  maggiore sono situate le due statue settecentesche dei Santi Imerio e Migliorato. Tra gli arredi spiccano soprattutto un Crocefisso Ligneo del tardo 1500, una maiolica settecentesca con Sant’Antonio Abate, un organo e un coro ligneo barocchi. L’organo è uno dei pochi ancora in uso completamente integro. Il nucleo si è conservato sino ai nostri giorni quasi intatto.

EX CHIESA DELLA SS.ANNUNZIATA (DETTA MARCHESALE) 

Sorta come cappella privata, sul luogo di una preesistente chiesa dal nome “Madonna della Misericordia”.

FRANTOIO OLEARIO IN LEGNO

Torchio a vite di legno, funzionante manualmente mediante cavo e argano per la spremitura delle olive frantumate. la macina del frantoio per la frangitura delle olive è a trazione animale. È conservato in contrada Metella di Sant’Omero in una pinciaia.

CHIESA DI SANT’ANGELO ABBAMANO

Questa chiesetta è situata sulla cima di un colle nell’agro di S.Omero, ed è quasi posata senza fondamenta su massicce costruzioni romane, forse di un bagno pubblico o di una cisterna.

 

 

abruzzo
viaggi

cosa vedere a Corropoli

abruzzo

Eccovi cosa vedere a Corropoli.

PIAZZA PIEDICORTE

Costruita demolendo i resti di un castello baronale, costituisce il cuore del paese.

TORRE CAMPANARIA

È uno dei famosi 4 campanili “fratelli” della provincia (Atri, Campli, Corropoli, Teramo).

ABBAZIA DI SANTA MARIA DI MEJULAND

Monastero costruito dai frati benedettini sui resti di un tempio pagano dedicato alla Dea Flora.

CONVENTO DI SANTA MARIA DEGLI ANGELI

Convento dei Minori Osservanti. La chiesa annessa conteneva un pregevole soffitto dipinto raffigurante la gloria di Cristo assunto in cielo.

CHIESA PARROCCHIALE DI SANT’AGNESE

D’epoca barocca, il primo nucleo risale al periodo del medioevo ed è stato costruito sui resti di un edificio di epoca romana. Presenta dei notevoli dipinti dell’Ottocento.