cultura

recensione nove lune e mezza

nove-lune-e-mezza

Ho visto per voi in anteprima il film nove lune e mezza e vi dico che è un film fantastico e ben fatto, la regista è Michela Andreozzi alle prese con la sua prima regia cinematografica e anche attrice protagonista del film. Nove lune e mezza è un film adatto a tutte le famiglie e tratta tematiche molto attuali, famiglia gay, adozione, utero in affitto, donne indipendenti. Appena inizia il film vi assicuro che riderete dall’inizio alla fine, sono trattate tematiche serie ma con uno spirito di allegria, vi sentirete spensierati per un ora e mezza, uscirete dalla sala cinematografica con un gran sorriso. Il tutto reso molto realistico da attori sorprendenti: Claudia Gerini (Livia), Giorgio Pasotti (Fabio compagno di Livia), Lillo (convivente di Tina), Michela Andreozzi (Tina) e poi altri attori…

Trama

Il film nove lune e mezza tratta la storia di due sorelle, Livia una musicista indipendente che pensa solo alla carriera e non vuole figli, Tina convivente e con un lavoro fisso come vigile urbano ma che non può avere figli e li vorrebbe, entrambe hanno un compagno che le incoraggia nelle proprie scelte. Un giorno però succede che la sorella indipendente decide di farsi fare l’inseminazione artificiale per fare un figlio alla sorella disperata, e così per tutti i nove mesi Livia dovrà trattenersi dall’esibire il proprio pancione e Tina dovrà far finta di essere veramente incinta. Ma cosa succederà? che scoinvolgimenti ci saranno? riusciranno nell’impresa senza farsi scoprire? ah vi assicuro che alla fine del film ci sarà un cameo che non vi aspetterete proprio visto che non appare per tutto il film la persona in questione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.