marche
viaggi

Monteprandone: cosa vedere (parte 1)

marche

Monteprandone sorge su un colle a circa 280 m s.l.m.

CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE E SANTUARIO DI SAN GIACOMO DELLA MARCA

All’interno, la cappella di Santa Maria delle Grazie ospita una preziosa e venerata immagine della Madonna in Terracotta. La nuova cappella di San Giacomo custodisce i resti mortali del Santo. Da non perdere la visita al bellissimo chiostro, decorato con affreschi raffiguranti la vita del Santo. In una sala del chiostro si trova il Museo di San Giacomo. Per antica tradizione, San Giacomo della Marca è invocato come protettore dei bambini. Il Santuario è meta di pellegrinaggi dall’Italia e dall’Europa.

CENTRO STORICO

Camminando per Piazza dell’Aquila, delimitata dal Municipio e da palazzo Campanelli, si accede nella rua Limbo che conserva le caratteristiche della vecchia via medievale, proprio a ridosso delle mura castellane. percorrendo la scalinata alla fine della rua, sulla destra si trova la Chiesa della Madonna della Speranza. Continuando il via Corso, l’ingresso del Museo Civico dei Codici di San Giacomo della Marca si trova sulla sinistra. Seguendo in via Allegretti la scalinata  sulla destra, si giunge al portale dell’ex-chiesa  benedettina farfense di San Leonardo. proseguendo, si raggiunge l’imponente Chiesa Collegiata di San Nicolò di Bari e l’ingresso del Museo parrocchiale di Arte Sacra. Attraversata la piazza, sulla sinistra, si trova l’Oratorio di San Giacomo.

MUSEO CIVICO DEI CODICI DI SAN GIACOMO DELLA MARCA

I 61 volumi della Libreria del Santo sono oggi conservati nel Museo Civico dei Codici di San Giacomo della Marca. Tra i volumi, ce ne sono 4 autografati del Santo con trascrizioni di sermoni ed omelie, ed una lettera che San Giacomo indirizzò a San Giovanni da Capestrano. All’interno del museo sono anche presenti due antiche mappe di Monteprandone. ed una moneta coniata nel 1652. La moneta celebra la nascita di Ferdinando Carlo.

MUSEO DI ARTE SACRA

Allestito nella navata dell’ex Collegiata, che conserva ancora visibili alcuni affreschi murari datati XIV ed il XVI sec. Il Museo attualmente ospita alcune tele, reliquie ed opere d’arte appartenenti alla Parrocchia di San Nicolò di Bari. Da segnalare il Crocifisso ligneo, la statua della Madonna di Loreto e la sezione dedicata a San Giacomo della Marca.

MUSEO DI SAN GIACOMO DELLA MARCA

Ha sede all’interno del Chiostro del Santuario e custodisce oggetti personali del Santo ed opere d’arte. Vi si trovano il corredo liturgico del Santo composto dalle Sue vesti a dal crocifisso, oltre al sigillo col nome di Gesù e ad un busto ligneo di scuola napoletana. Parte del Museo è dedicata al Vescovo Monsignor Eugenio Massi, di cui si conservano memorie e paramenti sacri.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.