alto adige
viaggi

cosa vedere a vipiteno e dintorni (prima parte)

alto adige

Se vi trovate dalle parti di Vipiteno, non potete perdere questi posti:

IL MONDO DELLE MINIERE DI RIDANNA MONTENEVE

Non visiterete solamente un museo, bensì vi immergerete nel mondo della miniera d’argento, piombo e zinco di Monteneve. Questo giacimento minerario si trova tra i 2.000 e i 2.500 m s.l.m. sul massiccio montuoso tra la Val Ridanna e la Val Passiria. Qui si possono trovare diverse miniere, alcune delle quali con diverse aree ancora in attività. Qui potrete scoprire gli 800 anni di storia mineraria ed una galleria visitabile lunga ca. 200 metri.

CASTEL WOLFSTHURN – MUSEO PROVINCIALE DELLA CACCIA E DELLA PESCA A MARETA

L’unico castello interamente in stile barocco dell’Alto Adige. Diorami, dipinti, armi etc.., meravigliosi arazzi e mobili originali del casato Von Sternbach. Il complesso barocco ospita il Museo provinciale della caccia e della pesca. Il museo presenta le sale nobili con arredamento originale ed una ricca collezione storico-artistica riguardante la caccia e la pesca. Al castello conduce l’interessante percorso  tematico “bosco e acqua”.

CASCATE DI STANGHE

All’entrata della Val Racines, unico al mondo, l’orrido è scavato profondamente tra rocce di marmo bianco.

CASCATE BURKHARD A RIDANNA

la gola nel fondovalle raggiungibile dopo una passeggiata di 45 minuti partendo dal Museo delle Miniere a Masseria.

CHIESETTA S.MADDALENA

La chiesetta racchiude un pregevole altare a trittico.

IL MUSEO MULTSCHER E IL MUSEO CIVICO

Il museo ospita la maggior parte delle opere dell’età tardo-gotica dello scultore e pittore Hans Multscher di Ulm e certificati feudali, conferme imperiali, privilegi e disposizioni di varie associazioni artigiane, sigilli e insegne delle corporazioni. Essi servono come fonte d’informazione sulla storia locale dell’ordine Teutonico. I locali dono uno spettacolo e meritano una visita.

 

abbadia lariana
viaggi

alla scoperta di abbadia lariana e il sentiero del viandante

abbadia lariana

Scopriamo insieme il Sentiero del Viandante e Abbadia Lariana.

SENTIERO DEL VIANDANTE

Partenza: Stazione di Abbadia Lariana

Arrivo: Mandello del Lario

Tempo: 1 ora

Difficoltà: facile sentiero.

Partendo dalla stazione di Abbadia Lariana, seguendo la segnaletica, si può percorrere la prima tappa che si collega a Mandello del Lario. La breve tratta ci mostra l’incanto di questo “sentiero”: le testimonianze della fede popolare come l’antica chiesetta di S.Giorgio, la torre del Barbarossa risalente al periodo medievale, i suggestivi ritagli di campi, vigne, oliveti, casali e piccole borgate aggrappate alla pendice della montagna che fanno da avamposto alle Grigne. Il Sentiero del Viandante è attrezzato e ben segnalato, lo si può suddividere a tappe, grazie alle sue frequenti intersezioni con la linea ferroviaria Lecco-Colico è possibile percorrere una tappa alla volta ritornando in treno al punto di partenza.

ABBADIA LARIANA

Partenza: Stazione di Abbadia Lariana

Arrivo: Cascata del Cenghen

Tempo: 3.30 ore

Difficoltà: mulattiera e sentiero

Partendo dalla stazione si attraversa la strada principale e si scende verso il Parco “Ulisse Guzzi”, una suggestiva area verde contornata da olivi, fino a raggiungere la Passerella a Lago, un meraviglioso percorso panoramico. Spostandosi lungo questo cammino, verso il centro del paese, sarà possibile accedere a varie vie che conducono al nucleo storico composto da caratteristici vicoletti, fino a raggiungere la Via del Viandante. Percorrendola incontrerete la caratteristica chiesa di San Giorgio e continuando lungo il sentiero il nucleo di Crebbio. Da qui, salendo verso la montagna, si arriva alla suggestiva cascata di Cenghen. Sarà possibile ritornare alla stazione scendendo lungo il sentiero.