pelle secca
beauty

come avere una pelle morbida

pelle secca

Il latte è ricco di vitamine e minerali che nutrono la pelle. Mescolate 2 bicchieri di latte fresco con mezza tazza di sale e 5 cucchiai di olio di mandorle: otterrete una pasta morbida da versare nell’acqua della vasca per dare ristoro e morbidezza alle pelli aride. Un composto con 5 cucchiai di latte fresco e 5 di succo di limone appena spremuto  serve per detergere le pelli grasse.

OLIO DI MANDORLA: http://www.vknatura.it/product/15484163/olio-di-mandorle-dolci-purissimo-100-ml-vegan-ok-

 

consigli di salute

viso luminoso con l’olio di noci

pelle secca

Sempre più conosciuto e usato l’olio di noci che è possibile trovare nei negozi di alimenti naturali e erboristeria. È prodotto soprattutto nei territori montani tra Valle d’Aosta e Piemonte, dove è un’eccellenza esportata in tutta Europa. Non adatto per la cottura, ha un sapore delicato, curiosamente lontano da quello del frutto: si può usare nelle zuppe di legumi e nelle vinaigrette per un tocco originale. Grazie all’altissima biodisponibilità della sua parte grassa, che viene rapidamente assorbita, è molto indicato per la cura della pelle secca, La capacità do tonificare il microcircolo lo rende, poi, molto efficace anche per chi soffre di rossori al viso.

consigli di salute, i segreti della nonna

crema balsamica fai da te

crema fai da te

Ingredienti:

25 g di acqua distillata, 50 g di olio di caledula, 15 g di burro di karaté, 10 g di cera d’api, 10 gocce dolio essenziale di eucalipto, 8 gocce di olio essenziale di timo.

preparazione:

Scaldare a bagnomaria l’olio con la cera d’api e il burro di karatè, fino al completo scioglimento della cera e del burro. Togliete il composto dal bagnomaria e frullate per 2 minuti circa con un frullatore a immersione. Immergete il contenitore in un bagnomaria freddo e frullate ancora per qualche minuto, fino a far raffreddare il composto e renderlo denso. Una volta che si sarà intiepidito e addensato leggermente, versate poco alla volta anche l’acqua, continuando a frullare per circa 2 minuti con il frullatore a immersione. Ottenuta una crema, aggiungete gli oli essenziali, mescolate e trasferitela in un contenitore con chiusura ermetica. Applicate una piccola quantità di crema sulla pelle asciutta o bagnata e massaggiate rapidamente fino al completo assorbimento del prodotto. Questa crema si conserva per alcune settimane in un barattolo a chiusura ermetica.

consigli di salute

come contrastare la pelle secca

idratazione

Le temperature rigide di questi giorni possono causare danni all’epidermide. Ecco una serie di accortezze che possono contrastare secchezza e malattie.

La pulizia

Evitare docce calde. In inverno sono rilassanti, ma l’acqua bollente è nemica dell’epidermide, che viene eccessivamente aggredita e stressata: la barriera idrolipidica viene compromessa rendendola più vulnerabile. Sarebbe consigliabile lavarsi con acqua tiepida, non oltre i 37 gradi.

L’idratazione

Idratare la pelle subito dopo la detersione. Occorre nutrirla con una crema per il corpo che sia abbastanza ricca. Se non si ha abbastanza tempo, o pazienza, per attendere che la crema si asciughi, basta optare per un olio. Via libera agli oli di mandorle dolci, jojoba, argan.

L’ambiente

Umidificare gli ambienti della casa. I riscaldamenti rendono l’aria secca e di conseguenza anche la pelle e i capelli. In commercio esistono varie tipologia di umidificatori per tutte le tasche da quelli classici da appendere ai termosifoni, a quelli più tecnologici e funzionali.

Il consumo d’acqua

Idratare anche dall’interno. In inverno si tende a bere di meno: mantenersi idratati dall’interno è invece di fondamentale importanza. Via libera al consumo di tè e tisane che fanno bene all’organismo, veri toccasana anche nella stagione più fredda. È importante consumarne anche a più riprese durante il giorno.

La protezione

È necessario creare una barriera contro il freddo. È necessario per le zone più esposte agli agenti atmosferici, per il viso e le labbra e il contorno occhi, che necessitano poi di attenzioni di più. Bene l’uso di burro cacao e creme idratanti, sia di giorno, che di notte.

Di notte

Usare maschere rigeneranti e idratanti per la notte. In inverno sono un vero toccasana per la pelle, contribuiscono a contrastare la secchezza e le screpolazioni causate dal freddo. Durante la notte le creme devono migliorare l’idratazione superficiale e profonda.

 

consigli di salute

come ridare tono e nutrimento alla nostra pelle

malva

Quando la pelle è disidratata opaca o poco tonica, si può ricorrere alle piante in grado di stimolare la circolazione, rebvitalizzare e combattere la secchezza. Come il geranio, che ha un effetto tonificante. Mescolare 4-5 gocce do olio essenziale con un cucchiaio di miele e poco olio di mandorle dolci. Applicare la soluzione sul viso e lasciare in posa per 15-20 minuti, poi sciacquare. Ripetete una volta alla settimana, il karitè ha un’azione tonificante, elasticizzante e idratante: mescolare 5 gocce di oli essenziale a una crema base e usare mattina e sera, in alternativa, si può ricorrere alla malva, emolliente e idratante. Fare macerare 5 foglie in una tazza di latte bollente e tamponare la pelle con un dischetto di cotone imbevuto con il siero.