liguria
viaggi

sentieri e strade antiche in liguria (parte 2)

liguria

Seconda parte in cui vi illustro i sentieri e le strade della Liguria.

FERRATA DEL REOPASSO

L’Ente Parco ha contribuito al ripristino della famosa via ferrata attrezzata Deanna Orlandini delle Rocche del Reopasso. Un cammino alpinistico lungo circa 100 mt adatto agli appassionati più esperti e ideale per scrutare dall’alto il paesaggio del meraviglioso Parco Naturale Regionale dell’Antola.

http://www.parcoantola.it

MONTE BEIGUA

Dai mille metri di quota degradanti fino al livello del mare: questa l’area del Parco Beigua, il più grande della regione. L’area è un insieme di contrasti, uno spettacolare balcone naturale che dà spettacolo tra antiche tradizioni e foreste silenziose. Ogni roccia racconta la sua storia, il passaggio dal fondo di un Oceano alla cima dei monti. Ricco di siti di valore geologico, il Beigua Geopark propone una nuova prospettiva di salvaguardia del patrimonio naturale.

http://www.parcobeigua.it

MONTE CARMO

Partendo dal giogo di Giustenice, dal giogo di Toirano o dal litorale, raggiungere la vetta del Monte Carmo di Loano è possibile attraverso 3 meravigliosi itinerari escursionistici. Qui l’occhio si perde spaziando dal Mar Ligure alle cime della Valle Tanaro, dal Monviso che si staglia all’orizzonte nelle giornate terse all’arco alpino con le sue splendide vette olimpiche.

http://www.cailiguria.it/AVML/portale/it/homepage.html

VIA JULIA AUGUSTA TRA ALBENGA E ALASSIO

Zaino in spalla, lungo il tracciato dell’antica strada romana diretta nelle Gallie, l’antica via Julia Augusta. Si parte dal cuore medievale di Albenga per raggiungere, con una breve salita, la collina puntellata di carrubbi e ginestre, ruderi archeologici e chiese. Una passeggiata attraverso 2000 anni di storia, arricchita da scorci da cartolina e vedute marine dell’Isola Gallinara.

https://www.provincia.savona.it/turismo

MONTE SACCARELLO

Dalla cima più elevata della Liguria, spartita tra le province di Imperia, di Cuneo e il dipartimento francese delle Alpi Marittime, passeggiando per i sentieri del Monte Saccarello: il fascino di una terra di frontiera caratterizzata da ricce calcaree e abbondanti fioriture, un luogo dove è possibile fare l’esperienza dell’inatteso e scovare opere militari  costruite prima della Seconda Guerra Mondiale a difesa del territorio nazionale.

http://www.cailiguria.it/AVML/portale/it/homepage.html

SENTIERO DEGLI ALPINI TRA IL MONTE PIETRAVECCHIA E IL TORRAGGIO

In vetta alle emozioni sui Monti Pietravecchia e Toraggio che dominano la Val Nervia e distano solo una ventina di km dal mare. Due vere palestre per trekker che si vogliono cimentare con il Sentiero degli Alpini, famoso per il suo suggestivo panorama e per i contrasti tra le praterie subalpine e la rigogliosa macchia mediterranea.

http://www.cailiguria.it/AVML/portale/it/homepage.html

BALCONE DI MARTA IN VALLE ARGENTINA

nello spartiacque  tra le Valli Argentina e Roja, la Cima di Marta è un susseguirsi di ampie praterie alpine fino all’omonimo “balcone”, un costone roccioso, per godersi un’inconsueta Liguria da uno stupefacente belvedere. Se all’aria aperta i tesori  sono infiniti, sotto il livello della Terra è custodito una sorprendente opera d’arte: si tratta della batteria in caverna, un complesso fortificato interamente scavato nella roccia e invisibile all’esterno.

https://www.lamialiguria.it/it/

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.