piemonte
viaggi

cosa fare in alpe veglia e devero

piemonte

Un parco naturale sopra la Val d’Ossola, fuori dal tempo. Paesi sospesi fra prati, alpeggi, laghetti incantati, rocce nude dove i torrenti scavano pozze e grotte inaspettate. Anche se stanno a sole due ore di macchina da Milano e Torino, le conche sorelle dell‘Alpe Devero e dell’Alpe Veglia sono un angolo di Alpi remoto e incantato, una sorta di piccolo Tibet della Val d’Ossola, tutelato come parco naturale. Si sale da Baceno, percorrendo la Valle del Devero si raggiunge la piana dell’Alpe, si lascia la macchina e la vacanza prosegue a piedi (o in mountain bike), camminando per prati e alpeggi, fra paesini sospesi nel tempo, come Crampiolo, baite isolate fra prati e laghetti, come il Lago delle Streghe. Dall’ingresso della piana di Veglia, invece, si raggiungono le Marmitte dei Giganti, formate dall’erosione fluviale, e, con 2 ore di cammino, si sale al lago artificiale di Avino, ai piedi del Monte Leone, il gigante delle Alpi Leopontine. Spettacolare è anche lo scenario rarefatto del Lago Bianco, che spicca fra le rocce chiare e nude sopra la conca del Veglia. Info: https://www.visitossola.it

DA NON PERDERE

A Baceno, merita una visita la chiesa parrocchiale di San Gaudenzio, un nell’esempio di erte romanica, con l’interno a 5 navate ricco di affreschi. https://chiesa-baceno.it/home.html

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.