carrozza a manhattan
viaggi

New York in coppia: 10 cose romantiche da fare

carrozza a manhattan

Avete in previsione di fare un viaggio in coppia a New York? ecco le cose più romantiche da fare:

GIRO IN CARROZZA A CENTRAL PARK

Le carrozze a cavallo ferme all’inizio di Central Park sono il non plus ultra del romanticismo. Il conducente ha un abbigliamento d’epoca con tanto di cappello a cilindro.

CENETTA AL RIVER CAFÉ

L’orizzonte di Manhattan è ancora più splendido visto da questo ristorante su un barcone ancorato sull’East River, sulla riva di Brooklyn, il cibo è all’altezza del panorama e il tutto vale quello che costa.

VISTA DALL’EMPIRE STATE BUILDING AL TRAMONTO

Ambientazione di dozzine di film romantici e di innumerevoli promesse di matrimonio. Al tramonto si possono ammirare il sole che cala sulla città e milioni di luci che si accendono.

UN DRINK IN CIMA ALLA TORRE

Le terrazze al 26° piano di questa torre Art Déco regalano ineguagliabili vedute delle luci della città e dell’East River. ordinate Champagne e godetevi il panorama e la presenza dell’amato/a.

IN GONDOLA A CENTRAL PARK

Le autentiche gondole veneziane sono perfette per rilassarsi, scivolando languidamente sull’acqua e godendo della bellezza del parco che si riflette sul lago e dei grattacieli che coronano le cime degli alberi; ah, al gondoliere potrebbe venir voglia di cantare.

UNA PASSEGGIATA AI GIARDINI DEI CLOISTERS

Lontano dal fragore della città questa sede distaccata del Metropolitan è un’oasi di serenità e bellezza. Vi si trovano oltre 250 specie di piante coltivate nel Medioevo. Nel chiostro Trie vengono coltivate le piante raffigurate negli Arazzi dell’Unicorno.

CENA AL ONE IF BY LAND

Si trova in una rimessa di carrozze settecentesca, lume di candela e pianoforte lo rendono uno dei luoghi più seducenti di Manhattan.

STATEN ISLAND FERRY

Dal ponte superiore del battello di vedono i grattacieli di Manhattan indietreggiare e si passa davanti alle isole Liberty, Ellis e Governors. Per fare le foto il ponte delle auto al ritorno è l’ideale.

PASSEGGIATA SUL BROOKLYN BRIDGE

Un classico, questa passeggiata consente di ammirare incredibili vedute dei grattacieli attraverso gli intricati cavi del ponte. Non dimenticate la macchina fotografica!!!

CONCERTO IN ST. PAUL’S CHAPEL

Questa cappella, l’edificio pubblico più antico di New York, trasmette grazia e serenità. I concerti del lunedì alle 13.00 offrono la possibilità di ammirare la bellezza e di ascoltare ottima musica.

viaggi

kunfunadhoo Maldive (atollo di Baa)

paradiso

Tutte le Maldive sono la raffigurazione del paradiso, ma quest’isola riempie gli occhi e sazia l’anima di bellezza e amore per la natura.

Immersa in una giungla rigogliosa, a mezz’ora di idrovolante dalla captale, Soneva Fushi è un angolo del mondo privato, dove la sabbia bianca e la laguna incontaminata incastonano in un resort di super lusso: 42 ville magnifiche, tra tendaggi naturali e palafitte, appartamenti dotati di grandi spazi, sale da bagno, zone relax, patii e grandi piscine private intorno alle quali si aprono palestra, bagno turco, sauna, salotti, studi, living e cucina con cantina climatizzata per vini e champagne. la barriera corallina è riserva Unesco, un tripudio di meraviglie, con le tartarughe che nuotano e i delfini che danzano al tramonto, davanti al bar con grandi letti di rete sospesi sul mare o nella laguna dove si allunga Out of The Blue, uno dei magici ristoranti del resort, insieme al Fresh in the Garden. Chef stellati anche nel buffet sulla spiaggia o nei picnic in giornata sull’isola deserta vicina.

viaggi

isole cook

maori

Alle isole cook, tra Rarotonga e Aitutaki, dove le palme sono la misura di riferimento degli edifici, la barriera corallina è una spumeggiante corona che circonda l’orizzonte e la gente ti abbraccia affettuosa.

Alle isole cook non ci sono semafori, ascensori né scale mobili. Rarotonga è la più grande delle quindici isole dell’arcipelago, tra l’Equatore e il Tropico del Capricorno, si percorre in auto da un capo all’altro in una mezz’ora ed è proibito costruire edifici più alti delle palme. I colori sono esattamente quelli che si immaginano pensando alla Polinesia, in questo caso neozelandese. In queste isole ci si immerge in una sinfonia di turchesi, acquamarina, crema, profondo blu oltre la barriera corallina, al di là della quale l’Oceano Pacifico alterna sussurri e ruggiti. Avventure epiche e personaggi leggendari nutrono una mitologia che avvolge le isole di un’aura romanica.

Le collane floreali con le quali si è accolti su queste isole non sono riservate solo ai turisti. Chiunque torni a casa da un viaggio viene omaggiato così. In più, in partenza e in arrivo all’aeroporto, c’è lo zio Jack che da anni accoglie i turisti suonando l’ukulele. Da queste parti non ci si stringe la mano, ci si bacia una volta su una guancia. Un gesto di sincera, calorosa accoglienza. Il senso dell’amicizia, della famiglia e della comunità da queste parti è fortissimo, così come la religiosità. La domenica è dedicata alle funzioni nelle chiese di cui l’isola abbonda, con grande sfoggio di cappelli, ornati di fiori o di una conchiglia: sono i Rito Hat, realizzati con germogli di cocco bagnati nell’acqua salata, poi seccati e intrecciati, più flessibili della fibra di palma. Dopo la messa, la giornata prosegue con una grande mangiata comunitaria. Continua a leggere “isole cook”

viaggi

Isole Canarie

Spagna

Gran Canaria

L’isola offre uno straordinario patrimonio naturale, con un 46% del territorio dichiarato Riserva della Biosfera – e un magnifico scenario per la pratica degli sport nautici. La varietà dei paesaggi di Gran Canaria è sorprendente. I suoi 236 km di costa spaziano dalle tranquille cale del sud fino a zone più turistiche come Las Palmas o San Bartolomé de Tirajana – Playa del Inglés, attraversando ambienti singolari come la spiaggia di Maspalomas, con le sue famose dune.

Lanzarote

Il paesaggio “lunare”, ricoperto di crateri, precipizi e vallata di lava solidificata, è una delle sue principali attrazioni, ma non è l’unica. Il passare del tempo ha modellato i suoi paesaggi e la sua struttura, confederandole una natura davvero spettacolare. Riserva della Biosfera UNESCO.

Fuerteventura 

Dotata di magnifiche spiagge di sabbia bianca e illuminata dal sole che splende tutto l’anno, è meta obbligata per gli amanti del windsurf e le immersioni, ed offre scenari naturali indimenticabili.

Tenerife

L’isola più grande della Canarie è una splendida terra di contrasti. L’idilliaca combinazione di isola e spiaggia, natura e divertimento, l’ha trasformata in una delle destinazioni europee più gettonate. La zona nord, con un rilievo più scosceso e accidentato, propone piccole cale e piscine naturali, mentre a sud, ad esempio nei comuni di Adeje e Arona, si estendono numerose spiagge, per la maggior parte di origine vulcanica.