consigli di salute

contro le nevralgie ai denti

stop alla nevralgia

Contro le nevralgie ai denti l’omeopatia consiglia l’utilizzo della Chamomilla 5 granuli, tre volte al dì, va bene per mal di denti e nevralgie. È adatta per le forme dolorose con formicolio, che scatenano nervosismo e agitazione nella persona. Anche Hypericum perforatum 5 granuli ripetuti ogni ora è un rimedio efficace per curare il dolore intenso con fitte lancinanti. Coffe cruda è indicato per il dolore nevralgico o ai denti insopportabile, e la persona è nervosa e agitata. Il sintomo migliora mettendo del ghiaccio sulla parte. La dose è alla 5 CH, 3 granuli ogni 15 minuti, distanziando le somministrazioni all’alleviarsi del dolore.

Annunci
consigli di salute

stop al mal di testa con l’omeopatia

cure omeopatiche

l’omeopatia

Che si tratti di cefalea dovuta a stress e tensione, oppure di vera e propria emicrania, il mal di testa trova sollievo con i seguenti rimedi omeopatici:

Acta racemosa 5 CH 5 granuli, una-tre volte al di, adatta quando la cefalea parte dal collo e dalla colonna vertebrale, e peggiora con i colpi di freddo. Dulcamara 9 CH 5 granuli ogni due ore è più adatta se alla cefalea censiva si associa torcicollo dovuto al freddo e all’umidità. Rhys toxicodendron 7 CH 5 granuli, una-tre volte al dì, va bene per il mal di testa dovuto a eccessiva immobilità, che migliora con il movimento. Se il mal di testa è pulsante, peggiorato da luce, rumore e movimento, con volto arrossato e bocca secca, occorre Belladonna 9 CH 5 granuli, ogni quarto d’ora, diradando le assunzioni quando si migliora. Lux vomica 7 CH 5 granuli, tre volte al dì, va bene quando il mal di testa si accompagna a tensione gastrica e difficoltà digestive. Natrum muriaticum 15 CH una dose unica alla settimana è per il mal di testa di chi studia oppure svolge un lavoro intellettuale, che migliora con il riposo e le applicazioni fredde.