consigli di salute

criopass terapia il freddo ti fa bella

criopass

Una trasmissione di energia…

La tecnologia della criopass terapia si basa su un principio fisico di eccitazione molecolare attraverso la veicolazione di sostanze curative. Questo innovativo sistema agisce per mezzo di una specifica apparecchiatura, che sfrutta l’azione combinata tra l’energia generata da una sorgente laser e alcune sostanze inserite in un apposito crio-applicatore congelate a -18°C. A questa temperatura, le particelle che compongono il mix di sostanze colpite dalla sorgente laser si caricano di una grande quantità di energia che, a contatto con la pelle più calda, fa fondere il ghiaccio e liberare in modo rapido i principi attivi per permettere una penetrazione molto profonda.

…Che va in profondità

La tecnica criopass nasce come soluzione antidolorifica e antinfiammatoria in vari campi della medicina, quali ginecologia, angiologia, urologia, traumatologia sportiva per arrivare, con risultati molto soddisfacenti nella medicina estetica. La sua particolarità consiste nel riuscire a diffondere, attraverso uno specifico programma le sostanze trattanti alla profondità che il medico ritiene necessario nei tessuti “lesionati”, determinando un’azione rigenerativa totale.

Si avverte una piacevole sensazione

la seduta completa dura circa 45 minuti e non è dolorosa, anzi, si avverte una piacevole sensazione di benessere generale. È un trattamento sicuro e una valida alternativa per coloro che, per ragioni personali o di salute, non possono o non vogliono ricorrere a trattamenti di biostimolazione con gli aghi.

Come si svolge il trattamento

L’esfoliazione

Dopo aver analizzato lo stato di salute della pelle, la seduta inizia con l’applicazione di un peeling chimico leggero per “pulire” la cute attraverso una microesfoliazione necessaria a eliminare le cellule morte.

La stimolazione

Successivamente, con un apposito contenitore collegato all’apparecchiatura laser, il medico applica il pool di sostanze più indicate di viso, collo e decolleté. I principi attivi più utilizzati sono acido ialuronico, vitamine e aminoacidi, tutte sostanze necessarie a reidratare, tonificare, attenuare le rughe e a regalare un ringiovanimento generale della pelle. la fase successiva prevede il passaggio, per 10-12 minuti, di un altro tipo di laser che, con la sua energia, permette la penetrazione controllata, rapida e profonda del cocktail di principi attivi, senza provocare alcuna lesione sull’epidarmide.

L’ossigenazione

La seduta termina con l’applicazione di una maschera di gomma su viso e collo, collegata a un’apparecchiatura che emette onde di ossigeno per regalare alla pelle una boccata benefica e aumentare l’effetto idratante del trattamento ai tessuti.

Risultati su vari fronti

Per contrastare l’invecchiamento cutaneo, la biostimolazione è uno dei metodi più affermati, perché non elimina solo la singola ruga, ma migliora la qualità della pelle, la rende più luminosa, ne aumenta il tono dando definizione ai lineamenti e regalando al viso un ringiovanimento generale.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.