ricette

salame di cioccolato vegan

dolce vegan

Ingredienti:

170 g di biscotti vegan senza zuccheri aggiunti, 140 g di cioccolato fondente vegano, 40 g di granella di mandorle tostate, 5-6 cucchiai di latte di mandorle, 4-5 cucchiai di olio di cocco, 20 g di cocco grattugiato disidratato, 2-3 grappoli di ribes.

Preparazione:

Mettete i biscotti in un sacchetto per alimenti e frantumateli con il matterello o un batticarne, in modo che risultino spezzettati man on ridotti in polvere. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria o nel micoonde, poi incorporate 5-6 cucchiai di latte di mandorla e 4-5 cucchiai di olio di cocco. Versate le briciole di biscotti in una ciotola, aggiungete la granella di mandorle tostate e il composto di cioccolato, poi amalgamate bene tutti gli ingredienti. Sistemate il composto su un foglio di carta da forno, dandogli la forma cilindrica di un grosso salame, arrotolate la carta e chiudete le estremità, fissandole con più giri di spago da cucina, quindi mettetelo a riposare in frigorifero per almeno 6 ore. Per servire, eliminate la carta da forno, spolverizzate il salame con il cocco grattugiato e tagliatelo a fettine, decorando con i grappoli di ribes.

Annunci
ricette

poffertjes

mini pancakes

Ingredienti:

100 g di farina di grano saraceno, 150 g di farina 00, 1 cucchiaino di lievito, 15 g di zucchero semolato, 2,3 di latte, 2 uova, 20 g di burro, zucchero a velo, sale.

Preparazione:

Setacciate in una ciotola la farina di grano saraceno, la farina 00 e il lievito, poi unite lo zucchero e un pizzico di sale. Sbattete le uova in un’altra ciotola con il latte, quindi incorporate tutti gli ingredienti secchi, versando a filo e mescolando. Coprite con un telo e lasciate riposare per 1 ora. Scaldate l’apposita padella con gli incavi leggermente imburrata e versatevi il composto a cucchiaiate. Se non la possedete, disponete cucchiai di impasto di stanziati tra loro in un’ampia padella antiaderente spennellata con poco burro, Cuoceteli per 2 minuti, poi girate i poffertjes e proseguite la cottura ancora per 1 minuto. Disponete i biscotti sul piatto da portata e serviteli spolverizzati con abbondante zucchero a velo.

ricette

chips di zucca con rosmarino

patatine vegane

Ingredienti:

400 g di polpa di zucca pulita, 1 rametto di rosmarino, zucchero, olio extravergine di oliva, sale.

preparazione:

Sciacquate la zucca e asciugatela con carta da cucina. Con un pelapatate o una mandolina tagliate la zucca a fettine molto sottili di circa 2mm di spessore. Stendete le fette ottenute sulla placca foderata con un foglio di carta da forno spennellato con un velo d’olio, tenendole distanziate tra loro. Spolverizzatele con un pizzico di zucchero e uno di sale e disponete i ciuffetti di rosmarino. Cuocete la zucca in forno già caldo a 200°C per 35-40 minuti, girando le chips a metà cottura, finché saranno dorate e croccanti.

ricette

zucca al forno

secondo piatto

Ingredienti:

600 g di polpa di zucca pulita, 2 rametti di salvia, 2 rametti di rosmarino, 2 rametti di timo, 1 scalogno, zucchero, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Preparazione:

Sciacquate la zucca, asciugatela con carta assorbente da cucina, poi tagliatela a tocchi grossi. Disponete un foglio di alluminio sul piano di lavoro e trasferitevi la zucca, aggiungete lo scalogno spellato e tritato, le erbe aromatiche pulite, poi spolverizzate con un pizzico di zucchero, sale e pepe; irrorate con pochissimo olio. Chiudete il cartoccio, trasferitelo sulla placca e cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 5o minuti, poi sfornate e lasciate intiepidire. Aprite il cartoccio, trasferite la zucca su un piatto da portata, regolate di sale e pepe, irroratela con un filo d’olio e servite.

ricette

risotto alle castagne e gorgonzola

primo piatto

Ingredienti:

320 g di riso vialone nano, 200 g di castagne precotte sottovuoto, 100 g di gorgonzola DOP, 1 cipolla dorata, 1,5 dl di vino bianco secco, brodo vegetale, 30 g di Grana Padano DOP grattugiato, 60 g di burro, sale e pepe, 1 rametto di timo.

preparazione:

In una casseruola rosolate la cipolla tritata con 30 g di burro e un pizzico di sale per 2-3 minuti. Aggiungete il riso e tostatelo per 2-3 minuti, mescolando. Irrorate con il vino caldo e lasciatelo evaporare. Versate nella casseruola 2 mestoli di brodo bollente, mescolate e fate evaporare. Proseguite la cottura per 16-18 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo ogni volta che il precedente sarà evaporato. A metà cottura unite 120 g di castagne tritate grossolanamente. Nel frattempo, rosolate in un padellino le castagne rimaste con 20 g di burro e un pizzico di sale per 2-3 minuti, finché saranno dorate. Quando il riso sarà al dente, regolate di sale e pepe, aggiungete il burro rimasto  fiocchetti, il Gorgonzola tagliato a pezzettini e il Grana Padano, mescolate, coprite e lasciate riposare per 1-2 minuti. Suddividete il risotto nei piatti e servite decorando con le castagna e ciuffetti di timo.

viaggi

Cagli 10 cose da fare nell’appennino marchigiano

marche

È bello andare per antichi borghi di pace nei weekend e Cagli fa proprio al caso vostro! Cagli, nel cuore dell’appennino marchigiano, a mezz’ora d’auto da Urbino e da Gubbio. Ci si arriva passando dal teatro comunale, una sontuosa location del 1800 che sa farsi da set per shooting di moda e che nel corso dell’anno ospita la bella iniziativa “Asilo per lo spettacolo”. Ed ecco il motivo n°1 per trascorrere un weekend a Cagli: assistere a una rappresentazione che rende il pubblico locale partecipe per davvero. La programmazione spazia dalla tradizione della contemporaneità. Tenete d’occhio il cartellone della stagione 17/18 su http://www.teatrodicagli.it

Eccovi di seguito i 9 tesori di Cagli, eletto il borgo più glam!

I gioielli del passato

Dalla Chiesa di San Domenico, con splendidi affreschi di Giovanni Santi, al Torrione del 1400. All’interno di ciò che resta dell’antica fortezza, oggi ha trovato posto il centro di scultura contemporanea. Valgono il weekend a Cagli anche l’imponente Ponte Mallio di epoca romana e il Palazzo Pubblico del Duecento, la cui sala del camino lascia senza fiato.

Gli sport del vento, in tutte le stagioni

Circondata dai Monti Cantria, Nerone e Petrano, il borgo è una vera palestra naturale, in cui praticare trekking, arrampicata, sci di fondo, mountain biking. Soprattutto: Kite Landsurfing e Kite buggying. Se non temete il freddo, concedetevi qualche momento di nuoto libero nelle gole del fiume Burano, a nord.

Il vino very local

Benvenuti nel regno del Bianchello del Metauro DOC: colore giallo paglierino, odore che ricorda la frutta fresca, sapore secco e gradevole. Ottimo con i pesci più dolci, crudi o in delicate cotture marinare.

Il cibo a misura di foodporn 

Non mancano gioie come: i passatelli asciutti o in brodo, i vincigrassi, i maltagliati con la polenta. Poi, le carni degli animali allevati nelle valli marchigiane, il baccalà e il merluzzo dell’adriaticoContinue reading “Cagli 10 cose da fare nell’appennino marchigiano”

consigli di salute

zenzero per eliminare tossine e cellulite

spezia

Lo zenzero è stimolante e antiossidante, depura il fegato e il sistema linfatico, contrastando ritenzione idrica, gonfiore e infiammazione che sono alla base degli accumuli di adipe e cellulite.

In cucina

Il sapore piccante e pungente dello zenzero  è equilibrato da un aroma fresco e aromatico che ricorda quello di limone e citronella, un connubio che esalta il gusto di piatti a base di pesce, molluschi e crostacei, ma che lega bene anche con carni rosse e pollame, ed è ottimo anche per insaporire pietanze a base di legumi oppure di cereali o di verdure, dà un tocco in più a dessert e macedonie e si presta alla realizzazione di bevande e marinature.

Occhio alle dosi

Quando si utilizza lo zenzero fresco, meglio non fidarsi troppo delle indicazioni fornite nelle ricette. Di solito, infatti, la quantità giusta da usare dipende dal gusto personale e dall’intensità di sapore della radice scelta.

Come di usa

Per utilizzare lo zenzero fresco occorre pelarlo, dopodiché tagliarlo a pezzetti, grattugiarlo o estrarne il succo. Mentre, se viene usato in un solo pezzo per dare sapore ai piatti, spesso va eliminato a fine cottura.

ricette

fichi caramellati al miele e rum

frutta caramellata

Ingredienti per 4 persone:

8 grossi fichi, 3 cucchiai di zucchero semolato, 30 g di mandorle a scaglie, 3 cucchiai di miele, 3 cucchiai di rum, 250 g di gelato alla vaniglia.

Mettete lo zucchero semolato in un pentolino con 4 cucchiai di acqua; fatelo caramellare a fiamma media, poi versatelo sulle scaglie di mandorle poste su un foglio di carta da forno adagiato su una teglia e fate raffreddare. Intanto, in una padella, scaldate il miele e poi adagiatevi i fichi tagliati in metà appoggiandoli sulla parte tagliata. Cuoceteli a fiamma medio alta per 2-3 minuti, poi voltateli delicatamente. Irrorateli con il rum e cuoceteli per altri 2-3 minuti anche dall’altra parte facendo attenzione a non farli disfare. Durante la cottura irrorate la parte superiore con un poco di sciroppo di cottura. Spegnate e fate intiepidire. Suddividete i fichi in 4 tegamini, aggiungete il gelato a palline o quenelle, guarnite con il caramello spezzato in modo irregolare e servite subito.

ricette

pagnotta calda al formaggio e pomodoro

Ingredienti per 8 persone:

1 pagnottella 500 g circa, 300 ml di salsa di pomodoro, 400 g di emmentaler, 250 g di mozzarella, 80 g di capperi dissalati, 8 filetti di acciuga sott’olio, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 mazzetto di origano fresco, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Preparazione:

Incidete la pagnotta con tagli diagonali distanti 2-3 cm l’uno dall’altro. Ripetete l’operazione seguendo la diagonale opposta in modo che le due serie di tagli si incrocino. Prestate attenzione a non incidere completamente la pagnotta: il fondo deve restare intatto. Tagliate a fettine sottili la mozzarella e l’emmentaler. Condite la salsa di pomodoro con sale, pepe e un po’ di origano e prezzemolo tritati e distribuitela in profondità dei tagli del pane. inserite poi i formaggi (alternandoli), i capperi e i filetti di acciuga spezzettati. Irrorate la pagnotta con un filo di olio e cuocetela in forno caldo a 190°C per 20 minuti circa. Servitela calda o tiepida a piacere.

ricette

millefoglie la caprino e cetriolo

torta salata

Ingredienti per 4 persone:

135 g di Grana Padano, 130 g di farina, 85 g di burro, 1 uovo, 100 g di formaggio fresco di capra, 100 g di robiola, 80 g di prosciutto cotto a dadini, 80 g di salame spagnolo, 1 cetriolo, 10 rametti di erba cipollina, 6 foglie di basilico, sale e pepe.

Preparazione:

Preparate la pasta sablé: tagliate a pezzetti il burro ammorbidito, aggiungete la farina, l’uovo, il Grana Padano e un pizzico di sale. mescolate fino a ottenere un impasto “sabbioso” all’inizio, e omogeneo a fine lavorazione. Dividete l’impasto in 12 palline, copritele con pellicola per alimenti e conservatele in frigo per circa 30 minuti. Preriscaldate il forno a 180°C e, nel frattempo, rivestite una teglia con un foglio di carta da forno. Stendete le 12 palline, fino a formare dei dischi del diametro di 10-12 cm. Disponeteli sulla teglia e infornateli per 15 minuti. Sbucciate il cetriolo, eliminate i semi interni e riducetelo a dadini. Tagliate a dadini il salame, tritate l’erba cipollina e il basilico. Mescolate il formaggio, la robiola, il cetriolo, il salame, il prosciutto cotto, sale e pepe. Realizzate il millefoglie alternando un disco di sablé al Grana grattugiato e al ripieno preparato.