speaker bluetooth
tecnologia

recensione speaker mino (lexon)

speaker bluetooth

Mino di Lexon è un altoparlante portatile che permette di ascoltare la musica contenuta nel cellulare senza bisogno di fili, grazie alla tecnologia Bluetotooth. Di dimensioni davvero ridotte, poco più di 3 cm di diametro, Mino ha una potenza di 3 watt, può essere accoppiato con un altro Mino identico per l’ascolto stereo ed è ricaricabile.

Disponibile in tanti colori, costo: 29,90 euro.

 

Annunci
tecnologia

Rockbox Slice Fresh’N’Rebel

cassa

Ci sono speaker ultra tecnologici da centinaia di euro, poi ci sono speaker intelligenti che coniugano praticità qualità e convenienza, utilissimi in occasione delle festività. L’altoparlante Rockbox Slice di Fresh’N’Rebel è un esempio, perché è tascabile, integra un woofer passivo per bassi alle due casse da 3W e ha un’autonomia di dieci ore, perfetto per le feste.

Costa 39,90 euro centesimi

viaggi

lasciati ispirare da Aarhus

 

danimarcaLasciati conquistare dai monumenti e dai sapori della seconda città danese, ma non dimenticare di esplorare i dintorni per scoprire monumenti vichinghi, LEGOLAND o un’isola completamente ecologica. Se chiedi ai danesi dove trascorrere un city break è probabile che ti diranno Aarhus. Grazie a nuove attrazioni e allo sviluppo del waterfront, alla qualità dell’arte contemporanea, della musica e della cucina, la seconda città danese è sempre più una destinazione vincente.

al ritmo della città 

Storica città universitaria, Aarhus è sempre piena di vita, specie nel Quartiere Latino sul lungofiume. Per cominciare, scarica l’app “Go Green Aarhus”, per avere tute le indicazioni su shopping sostenibile e ristoranti bio. Poi fa come un terzo dei cittadini di Aarhus: salta in sella a una bici! Puoi pedalare lungo la Mejlgade dove troverai locali per veri foodies, i ritrovi degli studenti e il Museo delle Donne. A piedi, invece, potrai scoprire la zona intorno alla Jægergårdsgade, con i suoi bistrot, come Nordisk Spisehus e Nordens Folkekøkken. Aarhus è anche la culla della musica contemporanea danese, con importanti eventi come il Northside Festival, per scoprire le band scandinave esordienti, e l’Aarhus jazz Festival.

Attrazioni Top 

Uno dei musei d’arte moderna più visitati della Scandinavia, l’ARoS, porta sul suo tetto, come una corona, l’opera “You rainbow panorama”, una passeggiata in vetro creata dall’artista Olafur Eliasson, che ti fa immergere nel panorama della città attraverso tutti i colori dello spettro. Nell’autunno 2014 apre il museo etnografico Moesgaard, in un nuovo edificio disegnato dallo studio Henning Larsen Architects vicino alla spiaggia che ogni anno ospita il grande Raduno Vichingo di Moesgaard e le sue ricostruzioni di battaglie e delle attività dell’epoca. La Vecchia Città (Den Gamle By) è la più classica delle attrazioni cittadine. Si tratta di uno dei più antichi musei all’aperto del mondo. Si trova in centro e comprende oltre 75 edifici del passato, completi di arredi originali, provenienti da tutto il paese e ricostruiti qui pezzo per pezzo. Artigiani e figuranti in costume riportano in vita le attività di un tempo. È possibile visitare il museo su una carrozza a cavalli.

Cinque gite da un giorno

Una visita ad Aarhus si può facilmente combinare con gite di un giorno per conoscere alcune delle principali attrazioni danesi.

I laghi di Silkeborg 

Scopri i laghi a bordo del battello a pale a vapore più antico del mondo. Qui si svolge ogni anno il Riverboat  Jazz Festival http://www.silkeborg.com

Il parco nazionale di Mols Bjerge 

Nell’antica città di Ebeltoft, alle pendici delle alture del Parco Nazionale di Mols Bjerge, si può visitare la fregata d’epoca più lunga del mondo. http://www.visitdjursland.com

I monumenti di Jelling 

Due pietre runiche vichinghe risalenti a mille anni fa segnano la nascita del Regno di Danimarca. Oggi sono patrimonio dell’UNESCO http://www.kongernesjelling.dk

LEGOLAND

Il primo parco LEGOLAND al mondo è un mondo in miniatura fatto di milioni di mattoncini LEGO, giostre elettrizzanti e divertimento per tutta la famiglia http://www.legoland.dk

Samsø, isola verde

La prima isola danese a zero emissioni produce più energia di quanta ne consumi. Ci sono fattorie biologiche, caratteristici B&B e splendidi ambienti naturali http://www.visitsamsoe.dk

 

viaggi

cremona città di liutai

città della musica

Una buona conoscenza della città di Cremona passa attraverso specifici itinerari, pensati e strutturati, allo scopo di entrare dentro la storia, la tradizione, la cultura di una città in stile live with slow… Dall’itinerario medioevale che ha nella sua centrale Piazza Duomo l’ideale punto di partenza, all’itinerario degli edifici religiosi dedicato alla dinastia dei Campi; e poi l’itinerario mussale, l’itinerario Stradivariano, l’itinerario delle botteghe antiche. Muniti di smartphone o tablet, un mettintasca a portata di mano, e via per le strade di Cremona, a conoscere, scoprire, ammirare! per scoprire cosa si cela dietro le mura di un palazzo, oltre le inferriate di una bifora, tra le arcate di una chiesa, nell’insegna di una bottega…

Luoghi di interesse

Musei

Museo della civiltà contadina di Cremona; Museo di storia naturale; Museo civico Ala Ponzone; Museo del violino; Museo archeologico di Cremona.

Teatri

Teatro Arena Giardino: è una struttura all’aperto, ad anfiteatro, che svolge un programma estivo tra rappresentazioni di prosa teatrale, unito ad appuntamenti di musica, danza e cinema. Le attrezzature da palcoscenico e gli impianti all’avanguardia garantiscono proiezioni di qualità su grande schermo, per serate estive di grande suggestione. Si svolge il “Festival di mezza estate” che concerne numerosi appuntamenti di diversa tipologia, promosso da Comune e provincia di Cremona e dall’Associazione culturale Cremona eventi.

Teatro Monteverdi: Le sue origini risalgono al 1911 su progetto dell’ingegnere Carlo Ceruti. Dedicato a Monteverdi in occasione del suo restauro, venne inaugurato nel novembre 2003, offrendo alla città un nuovo spazio per promuovere l’attività culturale e teatrale cremonese. Concepito per ospitare diversi tipi di manifestazioni, oltre alle rappresentazioni teatrali, quali conferenze, piccoli concerti e proiezione di film, Teatro Monteverdi si sviluppa su una moderna ed accogliente sala, quella principale, due salette adibite alle prove o all’attività di piccoli gruppi, oltre ad altri ambienti di servizio.

Teatro Miliare Ponchielli: è uno dei teatri maggiori d’Italia. Divenne proprietà comunale nel 1986 che lo sottopose, nel 1989, a radicali interventi di restauro, ripristino e di adeguamento tecnologico.

Teatro Filodrammatici: Si tratta di un teatro molto antico, forse il primo concepito a Cremona. Collegato all’annesso ex palazzo Ariberti attraverso un passaggio sopraelevato, fungeva alle origini come “teatro di casa” ad uso praticamente privato. Dal 2001 Teatro Filodrammatici è concesso in uso ala Società Filodrammatica Cremonese.

Chiese

chiesa di Sant’Ilario, chiesa di Sant’Agata, chiesa di Santa Rita, chiesa di Sant’Agostino, chiesa di San Pietro, chiese della città di Cremona, chiesa di Sant’Abbondio, cattedrale di Cremona, Battistero della Cattedrale, chiesa di San Lorenzo, chiesa di Santa Maria Maddalena, chiesa di San Michele, Monastero di San Giuseppe in San Sigismondo.

Palazzi

Palazzo Raimondi, Palazzo Trecchi, Palazzo Cittanova, Palazzo Stanga Trecco, Palazzo Schinchinelli-Martini, Palazzo Bardò, Palazzo Affaitati, Palazzo Ponchielli, Palazzo Silva-Persichelli, Palazzo Ala-Ponzone, Palazzo comunale, loggia dei militi, Palazzo Fodri, Palazzo Mina Bolzesi, Palazzo Zaccaria Pallavicino, Palazzo Cavalcabò.

Piazze

Piazza Sant’Agata: costituisce il centro dell’espansione urbana nata in epoca medioevale per distinguersi dal nucleo più antico, di origine romana, che si stringeva attorno alla cattedrale.

Piazza Cadorna: questa bella piazza è la porta d’ingresso al centro storico cittadino, oltre che crocevia di diverse direttive.

Piazza Roma: questa piazza si trova in pieno centro storico dove un tempo risiedeva l’imponente basilica di San Domenico.

Piazza Marconi: si trova a duecento metri da Piazza del Comune e su di essa si affaccia uno dei più notevoli edifici del periodo fascista, su tutti il palazzo dell’arte, progettato da Carlo Cocchia, architetto e pittore italiano.

Piazza del Duomo o Piazza del Comune: Il centro storico di Cremona ha il suo vertice artistico e medievale Piazza del Comune, dove storia ed architettura medioevale si fondono disegnando scorci di grande fascino. Eleganti bar e locali si affacciano su questa piazza, tra le più belle d’Italia, per regalare momenti di relax ammirando alcuni dei maggiori monumenti medievali tra i quali: il Duomo di Cremona, il Torrazzo di Cremona, la Loggia dei Militi, il Palazzo del Comune, il Battistero di Cremona. La visita di Cremona ha come ideale punto di riferimento questa piazza, vivace ed accogliente, frequentata a tutte le ore della giornata. Da qui può avere inizio l’itinerario alla scoperta delle bellezze storico architettoniche, lungo le belle vie sulle quali si affacciano le vetrine dei più prestigiosi negozi della città e dei suoi più rinomati locali, tra suggestivi scorci che fanno di Cremona una delle più interessanti mete del Belpaese.

 

viaggi

Bergen la porta dei fiordi Norvegesi

Norway

Ce lo dicono ogni anno. I turisti di tutto il mondo avrebbero voluto passare più tempo nella “città tra le sette montagne“. Anche se Bergen non è poi così grande, i nostri visitatori scoprono presto che la città è piena di opportunità per chi desidera scoprirle. qui storia e tradizioni vivono fianco a fianco, al ritmo di una vita culturale pulsante. L’eredità del periodo Ansematico si combina bene con la posizione attuale di Bergen, città europea della cultura. Bergen vale sempre una visita, in qualsiasi periodo dell’anno. La primavera e l’autunno si avverano stagioni ricche di colori; l’estate le città vibra di vita e durante l’inverno potrai abbinare una vacanza di città con delle escursioni alle zone sciistiche di breve distanza dal centro. Da non perdere l’escursione di una giornata Norway in nutshell.

Programma tre giorni per la visita di Bergen, città di patrimonio del Mondo e ti saranno garantiti emozioni ed esperienze che non dimenticherai mai:

Primo giorno: Inizia la giornata con una passeggiata al Fisketorget, il Mercato del Pesce, e a Bryggen. Visita uno dei tanti musei, gallerie e collezioni d’arte uniche, prima di andare per vetrine.

Secondo giorno: Visita la casa del compositore Edvard Grieg, a Troldhaugen, che offre concerti all’ora di pranzo in un ambiente naturale  splendido. Poi vai nella parte antica di Bergen, Gamle Bergen, prima di prendere la funicolare Fløibanen oppure Ulriksbanen fino in cima per scoprire la stupenda vista panoramica della città. I sentieri in vetta sono perfetti per fare delle passeggiate su queste montagne che appartengono alla città.

Terzo giorno: Passa la mattina all’Akvariet, oppure al VilVite (voglia di sapere). Fai una gita panoramica sul fiordo che dura tutto il pomeriggio. Và a cena in uno dei tanti ristoranti di pesce di Bergen, e concludi la serata con un concerto, oppure vai a teatro, ad uno dei tanti della città.

Con la carta Bergen in tasca viaggi gratuitamente con il tram Bybanen con l’autobus sia nel centro di Bergen che nella regione. Avrai anche accesso gratuito scontato nei musei e per le offerte culturali, le gite panoramiche, i ristoranti e i parcheggi. La carta si può acquistare online sul sito: http://www.visitBergen.com/BergenCard , o presso l’agenzia turistica Turistinformasjonen, al mercato del pesce (il Fisketorgen).

viaggi

contrasti culturali nella Norvegia dei fiordi

Norway

Una cultura che si rispecchia nella natura. Tradizioni locali mescolate con elementi internazionali. Preparati a delle sorprese. Guarda da vicino come il paesaggio ha plasmato la società. Le città lungo la costa sono sempre rivolte verso il mondo, circondate dalle comunità rurali che accolgono i frutti della natura. Le strade  tagliano attraverso le montagne e i profondi fiordi, oltrepassando costruzioni e paesaggi coltivati, testimoni di epoche diverse della storia della regione. Abbiamo molte cose preziose da preservare. Dipinti paesaggistici, storici ed unici, nelle gallerie d’arte. Musica che descrive la natura spettacolare ed i miti che la riguardano, eseguita da orchestre filarmoniche di livello mondiale. Ma la cultura non è una cosa da proteggere sotto una campana di vetro, una cosa da guardare di tanto in tanto. Viene creata, ogni giorno. Le persone che popolano il paesaggio lungo i fiordi sono portatori di un’eredità del lontano passato. Allo stesso tempo formano il futuro, trovano ispirazione in un grande mondo. Quello che caratterizza la vita culturale nella Norvegia dei fiordi è proprio questo: un’eterna interazione tra impulsi internazionali e tradizioni locali, tra umorismo e serietà, tra tradizioni artigianali ed improvvisazione. La Norvegia dei Fiordi è più conosciuta per il suo paesaggio straordinario, ma è la cultura che lo riempie di vita. Bergen è stata una città culturale Europea e Stravanger la capitale europea della cultura. Qui troverai conosciuti festival musicali, gallerie d’arte, e una grande selva creativa di tutto, spaziando dal metalrock alla poesia. Ma anche nelle cittadine la cultura ha un posto di spicco. Festival internazionale della musica a Førde? Opera a Nordfjord? Festival cinematografico sulla montagna a Sognefjellet? C’è una miriade di attività nella Norvegia del Fiordi, se cerchi un po’ troverai quello che non i aspetteresti mai. Usa i sensi, e scopri la portata delle esperienze e delle avventure. Il salto delle costruzioni storiche salvaguardate dall’UNESCO sul Bryggen (molo) di Bergen, alla giovane architettura lungo le strade nazionali del turismo. Dal nazinalromanticismo di Edvard Grieg fino alla musica elettronica nelle hitlist internazionali. Dai pittori paesaggistici del 1800 ai murales. Ed è questo che devi scoprire, le transizioni. Tra quello che è stato, e quello che viene. Tra la storia e l’innovazione. Tra il profondo e il superficiale. Una cultura con radici profonde ma pur sempre in movimento.

Sali sul palco Rock e ascolta gli appassionati artisti locali oppure se sei fortunato gli artisti regionali conosciuti a livello internazionale, come i gruppi Kygo, Aurora, Datarock, King of Comvenience, Röyksopp oppure i Enslaved.

Impara a conoscere la vita e le opere di Edvard Grieg. Visita la sua casa a Bergen Troldhaugen oppure ricalca le sue orme seguendo i sentieri di questa zona montuosa, che ha ispirato la sua musica.

Visita una delle piccole e particolari gallerie d’arte della regione, per esempio lo studio Hugo Opdal a Flø, che si affaccia sul mare aperto.

Fai una passeggiata tra le gallerie d’arte, oppure tra le manifestazioni d’arte della regione come per esempio il museo d’arte KODE a Bergen, oppure il festival della strada NuArt a Stavanger.

Partecipa ad un festival, magari un po’ fuori strada come il festival Bygdalarm a Kvam, oppure l’Utkantfestivalen, sul mare aperto a Skjerjehamn, Gulen.

Goditi del jazz di calibro internazionale: il Moldejazz sul fiordo Romsdalsfjorden, il Nattjazz a Bergen, il Maijazz a Stavanger, il Vossa jazz a Voss, oppure il festival Sildajazz a Haugesund.

Scopri l’arte dell’opera in riva al mare, al Festival dell’opera di Kristiansund, oppure una fusione di musica folcloristica norvegese e musica proveniente da tutto il mondo durante il festival internazionale della cultura a Førde.

Da non perdere una delle sceneggiature storiche in grandi teatri all’aperto dove vengono messi in scena avvenimenti storici come Herøyspelet oppure Mostraspelet.