ricette

Biscottini all’arancia e mandorle

biscotti per bambini

Ingredienti:

200 g di farina 00; 50 g di farina di mandorle; 100 g di burro; 100 g di zucchero; 1 uovo; 1 arancia non trattata; 1 pizzico di lievito vanigliato per dolci; 30 g di mandorle a scaglie; sale.

Preparazione:

Mettete nel mixer il burro freddo a pezzetti, la farina 00 e quella di mandorle, poi frullate velocemente a più riprese, in modo da ottenere un composto di briciole. Aggiungete lo zucchero, il lievito e 1 pizzico abbondante di sale, poi incorporate l’uovo, la scorza grattugiata e il succo dell’arancia ben freddo, quindi frullate ancora velocemente, fino a ottenere un impasto ben amalgamato. Formate un panetto, avvolgetelo con la pellicola e mettetelo a riposare in frigorifero per almeno un’ora. Stendete l’impasto con il matterello sul piano di lavoro leggermente infarinato a uno spessore di circa 5mm. Ricavate i biscotti con un tagliapasta a forma di omino, poi disponeteli, ben distanziati l’uno dall’altro, su una placca foderata con un foglio di carta da forno; spolverizzateli con le mandorle a scaglie e cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 20 minuti, finché saranno dorati. Lasciateli raffreddare completamente, quindi conservateli al fresco in scatole a chiusura ermetica.

Annunci
ricette

Zuppa di sedano rapa

zuppa di verdure

Ingredienti:

1 sedano rapa medio; 1 patata; 1 carota; 1 cipolla dorata; 1 spicchio d’aglio; brodo vegetale; olio extravergine di oliva; 1 ciuffo di prezzemolo per decorare; crostini di pane per accompagnare.

preparazione:

Sbucciate la patata, la carota e il sedano rapa, sciacquateli e tagliateli a dadini. Scaldate 2 cucchiai d’olio in una casseruola e rosolate lo spicchio d’aglio spellato e schiacciato finché sarà dorato. Eliminatelo, unite la cipolla pulita e tritata e fatela appassire a fiamma bassa per 4-5 minuti, bagnando con 2-3 cucchiai di brodo, finché sarà morbida. Aggiungete le verdure preparate e fate insaporire per alcuni istanti, poi versate 1,5 litri di brodo bollente, coprite e cuocete per circa 20 minuti, finché le verdure saranno morbide. Togliete dal fuoco, lasciate riposare per 5 minuti, suddividete la zuppa nei piatti e servite con crostini di pane e un fio d’olio, decorando con foglie di prezzemolo e striscioline di sedano rapa crudo.

viaggi

Bié

Angola

Al centro dell’Angola troviamo la provincia di Bié, divisa in 9 municipi. È qui a Bié che nascono alcuni dei più importanti fiumi e bacini d’acqua importanti che definiscono i bacini idrografici dei fiumi Cuanza, Cubango, Luando, Buemba, Cutato, CuivaKuquema, Ngumbo, Cuchi, Cuhiga; Cunje e Cune. In termini geologici, il sottosuolo della provincia è ricco di metalli e minerali, tra cui ferro, oro, diamanti e fosfati. Tuttavia, è stata l’agricoltura il principale settore dello sviluppo economico della provincia, le cui colture predominanti sono essenzialmente alimentari: il mais, la manioca, i fagioli, la patata dolce, il riso, i prodotti ortofrutticoli, il caffè arabica, i tuberi e molto altro. L’artigianato locale è ricco e diversificato, ma particolare enfasi viene data a sgabelli in pelle, cesti vari e pentole di creta, che si acquistano facilmente nei mercati locali. La città si ricopre di eleganza per le sue feste, dal 15 al 31 Agosto, e nel corso dell’anno si celebrano diverse festività legate a rituali comunitari, come la Evamba (festa della circoncisione), la Ayele (festa con danze tradizionali, tamburi e maschere), l’Utchitiwo (festa della nascita) e la Uvala ( festa delle nozze). In tutta la provincia vi sono interessanti punti ed aspetti turistici, in particolare: visite al Cristo Re, alle cateratte di Wongo e alle cascate di Mutumbo, ai Forti di Munhango, di Silva Porto e di N’Haréa, alla Grotta paleolitica e a quella della regina di Chicombe. Da non perdere il percorso lungo la Riserva Naturale di Luando e la Riserva Forestale di Umpolo, tra i molti altri luoghi deliziosi e incantevoli.