viaggi

magdeleine

montagna

la Magdeleine si trova sulla sinistra orografica del torrente Marmore, il corso d’acqua che attraversa tutta la Valtournenche. Il comune situato su di una balza di origine morenica, a 1664 metri di altezza, è dominato dal Mont Tantané (2733 m). La Magdaleine rappresenta il tipico comune di montagna ancora a “misura d’uomo” e, anche se da tempo si è aperto al turismo, ha saputo mantenere intatta una certa atmosfera di “altri tempi” ormai così preziosa e rara da incontrare. L’attenzione e la cura che la popolazione e l’amministrazione hanno dedicato al paese ha permesso inoltre di salvare e valorizzare alcune strutture come i forni comunali e un complesso, di otto mulini recentemente ristrutturati, di cui sette aperti al pubblico e sede di una mostra permanente assolutamente unica nel suo genere. La Magdeleine è la meta ideale per chi vuole godersi la montagna in tutta libertà, soprattutto i bambini, i veri protagonisti di questa realtà, sono immersi nella natura con un spazio tutto da scoprire. L’area sportiva con gonfiabili è dedicata alle famiglie e offre diverse possibilità sia in estate che in inverno; dispone di campi da tennis, da pallavolo, da calcio a 5 e da calcio, pista kart-pedali, e con l’arrivo della neve tutto si trasforma, così da trovare pattinaggio sul ghiaccio, parco giochi per ciambelle e bob, piste per sci di discesa e piste di fondo. Lontani dai rumori e dal traffico si può passeggiare in tutta tranquillità: all’interno dei villaggi dove si sono mantenute intatte la tradizione e la cultura alpina, dove si possono ammirare meridiane e pitture murarie. Si può vedere la chiesa parrocchiale sempre aperta in estate, le due piccole cappelle e l’oratorio che si prestano bene all’esterno. Senza tralasciare ciò che caratterizza il paese, i forni antichi e la particolare catena dei mulini, con il suo piccolo e dolce corso d’acqua che sono visibili su prenotazione. Lungo i comodi sentieri segnalati, le famiglie possono dare sfogo ai loro desideri di serenità. È possibile anche inoltrarsi su percorsi più impegnativi,  dove il panorama i suoni e i profumi sono appaganti. Le stesse passeggiate sono percorribili in inverno con le racchette da neve e diventano escursioni perfette per sciatori alpinisti. Diverse manifestazioni sono organizzate sia in estate che in inverno, ma quelle da segnalare in particolare sono:

La Veillà di La Magdaleine a luglio: festa tradizionale che acquisisce valore dal punto di vista enogastronomici, si snoda in un percorso che offre un ricco menù da gustare lungo le vie del villaggio passando da uno stand all’altro e ascoltando festose musiche tradizionali.

O’ visto un Re… ad agosto: ormai nota mostra che ogni anno ci propone le novità di grandi artisti internazionali; satira caricature e fumetti all’insegna della cultura e del divertimento.

Du Blé au Pain Un cammino nella storia ad ottobre: un cammino verso la vita semplice e faticosa dei nostri monti. Sarà proposto l’antico percorso dal grano al pane nero, e un menù di pietanze tipiche tutte preparate con il pan nero. Tornano perciò a rivivere gli antichi mulini e forni, da dove vengono sfornati i pani fragranti e dal sapore della tradizione.

ricette

tortini al cioccolato con cuore caldo

tortino-al-cioccolato-con-cuore-morbido-orizzontale-640x320

Ingredienti:

100 g di cioccolato fondente, 100 g di burro, 1 noce di burro, 4 uova, 100 g di zucchero, 50 g di farina, zucchero a velo.

Preparazione:

Fate sciogliere 100 g di cioccolato e 100 g di burro in un pentolino a bagnomaria. A parte, rompete le quattro uova in una ciotola e unite 100 g di zucchero. Sbattete con la frusta fino a ottenere un composto spumoso. Continuando a mescolare con la frusta, aggiungere poco alla volta 50 g di farina, in modo da evitare che si formino i grumi. Versate il cioccolato sciolto e mescolate finché l’impasto non sarà omogeneo. Imburrate e infarinate 10 stampini e riempiteli fino a 3/4. Se intendete cucinarli per la serata, mettete ia riposare in frigorifero, altrimenti metteteli in freezer. Nel primo caso, lasciateli riposare per almeno 4 ore e poi cuoceteli in n forno preriscaldato per 5-6 minuti alla temperatura di 200 gradi. Se, invece, avete deciso di cuocere quelli che avevate in freezer il tempo deve aumentare fino a 20 minuti. Servite con una spolverata di zucchero a velo in cima e accompagnateli con gelato alla crema. Un trucco della Nonna: per ottenere un cuore di cioccolata morbidissimo, appena prima della cottura aggiungere un cioccolatino (o un pezzo di cioccolato) fondente nello stampino. Essendo solido, si scioglierà più lentamente e resterà praticamente liquido all’interno del tortino.