viaggi

arcipelago finlandese parte 1

mar baltico

Lungo la costa della Finlandia troviamo l’arcipelago più grande del mondo. Antiche città di legno, fari, manieri storici, chiese in pietra, parchi nazionali terrestri e marini: la costa finlandese è una vera miniera di bellezze.

Stie di vita isolano

L’arcipelago della Finlandia conta centinaia di isole abitate, più di qualsiasi altro arcipelago europeo. Da secoli le coste della Finlandia che si affaccia sul Mar Baltico sono costellate da piccoli e affascinanti villaggi di pescatori: lo stile di vita rilassato dell’arcipelago, unito a una forte tradizione marinara, fa di tutta la regione un ambiente veramente unico. La stessa capitale della Finlandia, helsinki, è simbolo dell’incanto marino della regione. Spiagge, mercatini di antiquariato, eventi locali, caffè e piccole botteghe di paese: le città della costa finlandese invitano a trascorrere delle estati piene di vita e di attività.

In visita alle isole dei fari

I fari situati sulle isole sono i luoghi migliori per sfuggire alla vita quotidiana: piccole isole lontane da tutto e da tutti dove godersi le prelibatezze gastronomiche della zona, la sauna e la forza del mare. Il modo migliore per scoprire la vera quiete è trascorrere una notte in un faro su una delle isole dell’arcipelago. la costa finlandese ospita dozzine di isole dotate di fari. Sebbene la maggior parte di queste strutture sia oggi automatizzata, le isole non sono state abbandonate: molte torri sono vere e proprie destinazioni turistiche, con ristoranti e possibilità di pernottamento. la loro posizione, lontana dal resto del mondo, garantisce pace e silenzio, con il solo sciabordìo del mare in sottofondo.

Antiche città di legno

Passeggiare ungo le vie della vecchia città della costa finlandese è come entrare in una fiaba: colorate casette di legno, cancelli lavorati, strade in ciottoli e stupendi edifici pubblici. Un salto indietro nel tempo tra ristoranti, caffè, negozi e musei. La maggior parte degli edifici storici risale al XVII e XVIII secolo ed è protetta per salvaguardare la storia e l’eredità della regione.

Annunci
ricette

In salata greca vegana

insalata vegan

Ingredienti per 4 persone:

2 pomodori grandi e maturi; 1 peperone verde; 1 cetriolo; 100 g di ciliegini; 1 cipolla rossa; 20 g di basilico; 90 g di olive nere al forno denocciolate; 1 cucchiaino di erbe mediterranee; 4 fette di tufo secco; 300 g di miso di riso o di orzo; olio extravergine d’oliva; aceto di mele; sale e pepe nero

Preparazione:

Tagliate affette il tofu per il lungo e copritelo di miso. Chiudetelo in un contenitore di vetro per 24 ore in modo che si marini per bene. Scaduto il tempo grattatelo via e sciacquatelo sotto l’acqua corrente. Tagliate i pomodori e il peperone a rondelle, il cetriolo per il lungo e poi a spicchi, i ciliegini a metà e la cipolla a lune sottili. Tritate grossolanamente il basilico lasciando qualche foglia intera che userete alla fine: girate assieme tutti gli ingredienti aggiungendo le olive, le erbe, l’olio extravergine di oliva, il sale, il pepe macinato al momento e un po’ di aceto a piacere. mescolate con le mani. Servite separando l’insalata su quattro piatti, guarnite con il tofu fermentato a cubetti e terminate con una spolverata di erbe secche e un giro d’olio d’oliva più le foglie di basilico.

ricette

zuppa di miso sostanziosa

zuppa giapponese

Ingredienti per 4 persone:

120 g di noodles soba secchi o spaghetti di soia; 150 g di spinaci tritati; 100 g di germogli di fagioli mungo; 2 carote a cubetti; 150 g di zucca a cubetti; 4 funghi shitake secchi; 2 cucchiai di miso di riso o di orzo; 1 striscia di alga wakame; 1 cucchiaio di agli tritato; 2 cucchiai di zenzero fresco tritato; 1 cipolla a cubetti; un pizzico di curcuma; un pizzico di peperoncino; 1 cucchiaio di salsa tamari; 3 cucchiai di olio di sesamo; pepe macinato fresco sale

Preparazione:

Lessate la pasta, scolate e conservate un po’ di acqua di cottura. Raffreddatela sotto l’acqua corrente e condite con tamari e mezzo cucchiaio d’olio di sesamo. Mettete a bagno i funghi e la wakame. Rosolate l’aglio e lo zenzero nell’olio di sesamo rimasto, aggiungete la cipolla, le carote, la zucca, girate ed cuocete 3 minuti. Unite la curcuma, il peperoncino, rosolate e versate l’acqua di cottura e mezzo litro d’acqua calda. Coprite e portate a ebollizione. Incorporate i germogli, i funghi e le alghe. Sciogliete il miso in una ciotolina con un po’ di zuppa, togliete la pentola dal fuoco e stemperatelo insieme agli spinaci. Aggiustate di sale e pepe. Distribuite la pasta nelle ciotole con la zuppa.