viaggi

visitare Marsiglia

francia

Pigramente adagiata sul mediterraneo, Marsiglia si fa amare e ricordare per l’atmosfera movimentata, dove le stradine del vecchio centro storico conducono a spazi ultramoderni. Marsiglia ricca di storia e piena di sole, che si riflette sulle pietre dorate dei palazzi allineati lungo il litorale, Marsiglia è tutta da scoprire. Vivace, sempre in movimento e piena di contrasti: depositi di merci trasformati in spazi contemporanei, palazzi barocchi e architetture di Le Corbusier: così, atelier d’arte, mercati del pesce, locali moderni e caffetterie dal gusto provenzale si mischiano in un’atmosfera unica e vorticosa. la città si estende dalle colline al Mediterraneo e passeggiare su e giù fra le stradine intrecciate nei quartieri tipici e al Vieux Port è una delizia per gli occhi come per lo spirito. Tra ozi e piccoli piaceri.

Da non perdere

Le Panier: il più antico e pittoresco quartiere, pieno di botteghe artigianali, soprattutto di pittura e ceramica. Un luogo pieno di magia, tra strette viuzze e tranquille piazzette;

Mucem: Il Museo delle civiltà dell’Europa e del Mediterraneo sembra sospeso fra cielo e terra, grazie allo strabiliante progetto architettonico di Rudy Ricciotti. All’ultimo piano una strepitosa terrazza con una brasserie, un elegante bistrot e la scuola di cucina Le Môle;

L’Estaque: Oggi porticciolo di pescatori, questo quartiere alla fine del XIX secolo era frequentato da pittori come Cézanne e Braque che amavano dipingere qui. È d’obbligo assaggiare le famose panisse, frittelle di farina di ceci, e i chiusi freggis, dolcetti fritti cosparsi di zucchero, da acquistare alle bancarelle, ancora caldi e sfrigolanti;

Le Calanques: Un parco naturale protetto per la ricchezza di flora e di fauna subito fuori Marsiglia. Falesie a strapiombo sul mare si snodano per 20 km e offrono allo sguardo panorami mozzafiato e scorci selvaggi. Raggiungibile in battello, ci si può concedere una passeggiata per cercare l’erba di Gouffé, che esiste solo qui. Oltre a una sosta per gustare pesce appena pescato.

Shopping:

Il Sapone: Composto esclusivamente da prodotti naturali, declinato in diverse profumazioni, il classico per eccellenza è profumato all’olio d’oliva o alla lavanda. nella piccola boutique di Philippe Chailloux trovate saponi di ogni forma anche da regalare a partire da 3 euro;

Le bocce per la pétanque: Must del divertimento in provenza, tutti gli anni, a luglio, si svolge il Mondial Marseillaise à pétanque che richiama 12 mila giocatori. Il nome deriva dal modo di tenere i piedi uniti dei giocatori prima di lanciare la boccia. Fate visita all’ultima impresa artigianale rimasta, creata nel 1904, che realizza bocce su misura;

Pastis: A Marsiglia, come aperitivo si beve il Pastis, la bevanda alcolica all’anice che si può degustare e acquistare in questo locale storico, dove scegliere tra 95 diverse tipologie. La Maison du Pastis;

Dolci specialità: Da portare a casa i biscotti tradizionali alle mandorle o a fiori d’arancio come la navettes della Candelora. Oppure i marseillottes, torroncini all’anice ricoperti di cioccolato o le ésperantines, cioccolatini all’olio d’oliva.

Annunci

2 pensieri riguardo “visitare Marsiglia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.