consigli di salute, viaggi

per l’ipertensione si a isole e lago

lago

Chi soffre di ipertensione di grado medio alto dovrebbe evitare la montagna, perché la ridotta disponibilità di ossigeno e le basse temperature possono causare un aumento dei valori. In particolare, occorre fare attenzione al freddo, perché favorisce meccanismi di vasocostrizione che, come dimostrano vari studi, prefigurano uno specifico fattore di rischio nelle persone predisposte. Si possono scegliere, invece, luoghi di vacanza marini, meglio se durante l’inverno. La preferenza andrebbe data alle isole e al sud italia. Sono ottimi anche i laghi, che producono un benefico effetto relax e hanno climi miti in tutte le stagioni, anche in estate.

Opzione termale

Le acque carboniche sono tra le più indicate in campo balneoterapico, perché hanno azione ipotensiva. Vengono usate anche per via idropinica.

Annunci
viaggi

Racale

puglia

Il luogo vanta un lungo passato in cui popolazioni e dominazioni si avvicendarono lasciando testimonianza di civiltà differenti. La ricchezza della storia è percepibile ancora oggi nei resti di specchie e di dolmen, come il raro esemplare di dolmen Ospina situato nelle campagne circostanti. Il paese si estende fino alla più prossima costa ionica con la suggestiva marina di Torre Suda.

Feste tradizionali locali:
Festa in onore di San Sebastiano, Santo patrono del paese (Maggio/Giugno).

Da visitare:

La Chiesa madre dedicata a Santa Maria del Paradiso (XII sec.) con facciata in pietra leccese e affreschi; la Torre Campanaria del 1563; la Chiesa della madonna dei Fiumi, edificata sui resti di un insediamento di monaci italo-greci, nei pressi del cimitero comunale, reca soffitti e pareti interamente affrescate; il Castello Baronale.

viaggi

Melissano

puglia

Divenuto Comune indipendente nel 1921, Melissano, negli ultimi decenni, ha avuto un ampio sviluppo urbanistico ed una forte affermazione del polo industriale.

Feste e tradizioni locali:

Le Focareddhe di San Biagio importante momento di tradizione e socialità tra i vari quartieri cittadini (3 Febbraio). La Festa in onore di Sant’Antonio da Padova, Santo patrono del paese (primo sabato, domenica e lunedì di Settembre); festa religiosa e civile in onore di San Luigi Gonzaga (21 Giugno); manifestazione Gusti e sapori nel centro antico (prima settimana di Agosto) rassegna gastronomica e di cultura tipica salentina.

Da visitare:

Il Laghetto Cellini, sito sul confine con Taviano, che ospita nel suo habitat varie specie faunistiche; la Chiesa Beata Vergine del Rosario, al suo interno custodisce opere in cartapesta del maestro Giuseppe Manzo; la Chiesa dell’Immacolata con la settecentesca tela dell’omonima Madonna; il Circolo culturale Scozzi; il frantoio ipogeo risalente probabilmente al XV secolo e recuperato nel 2002.

viaggi

Casarano

Salento

Nota per la fertilità della sua terra e la presenza di industrie vinicole e olearie, Casarano è un importante e popoloso centro dell’estremo Salento. I numerosi palazzi e le chiese risalenti ai secoli XVII-XVIII, con le loro nobili linee, testimoniano la ricchezza che al tempo raggiunse la città.

Feste e tradizioni locali

Carnevale della fantasia (mese di Febbraio); Presepe vivente nel centro storico della città (dal 25 Dicembre al 6 Gennaio). Festa patronale di San Giovanni (terza domenica di Maggio).

Da visitare:

Il palazzo d’Aquino, seicentesco palazzo baronale; la Chiesa Madre, risalente all’anno 1712, che custodisce all’interno 6 tele di Oronzo Tiso, pittore leccese del Settecento; il Palazzo De Judicbus e il Palazzo d’Elia, edifici civili barocchi; la Chiesa dell’Immacolata (1715); la Chiesa di Santa Maria della Croce (detta anche di Casaranello) con antichi mosaici paleocristiani risalenti al V secolo e cicli di affreschi di epoca bizantina e gotica; Museo della civiltà contadina e Museo del Minatore con documenti e testimonianze del XX secolo.

viaggi

Galatone

città della Puglia

La città di Galatone è nota per le significative testimonianze di architettura tardobarocca che caratterizzano i suoi monumenti, Galatone è un popoloso centro urbano circondato, alla periferia, da numerose e raffinate ville con giardino risalenti all’ottocento.

Feste e tradizioni locali

Fiera del crocefisso (2-4 Maggio) festeggiamenti solenni in onore del SS. Crocifisso della Pietà. Nel pomeriggio della giornata conclusiva è possibile assistere al Carro di Sant’Elena, una suggestiva rievocazione del ritorno a Roma della regina Elena, mare dell’imperatore Costantino, che dalla Terra Santa reca con sé la Croce di Gesù. Fiera della Madonna delle Grazie (6-7-8 Settembre) presso l’omonimo santuario. Ai festeggiamenti religiosi si accompagna la rinomata “sagra della pagnotta e del vino“.

Da Visitare

Il santuario del Crocefisso costruito tra il 1683 e il 1696 sulle rovine di un antico tempio; la Chiesa dei Ss. Sebastiano e Rocco (XVI sec.); l’ex Convento dei Domenicani (oggi sede del municipio) e i preziosi affreschi del chiostro; la Collegiata di S. Maria Assunta (1591-1595); il Palazzo Marchesale (XVI sec.) appartenuto ai Belmonte-Pignatelli; la Torre civica settecentesca; il Santuario ella Madonna delle Grazie (XVI-XVII sec.).