alpi italiane
viaggi

cose da non perdere nelle dolomiti (parte 2)

alpi italiane

Continuazione della guida alle Dolomiti.

  1. PALE DI SAN MARTINO, SAN LUCANO, DOLOMITI BELLUNESI, VETTE FELTRINE

Le cime aguzze delle Dolomiti Bellunesi, gli inconfondibili rilievi delle Vette Feltrine, lo spettacolo delle Pale di San martino e la maestosità del Monte Civetta fanno da cornice a un territorio multiforme e inaspettato che offre un ventaglio infinito di attività all’aperto, ma anche chiese e musei.

2. MARMOLADA

Con i 3343 m della sua cima più alta, la Marmolada è  la Regina delle Dolomiti. territorio segnato dalla prima guerra mondiale, di cui si trovano ancora testimonianze, offre un grande ventaglio di opportunità: da Arabba, meta sciistica internazionale, ai Serrai di Sottoguda, un canyon con pareti di una verticalità impressionante.

3. PELMO E CRODA DA LAGO

Con la forma che ricorda un’enorme poltrona, il Pelmo è uno dei monti simbolo delle Dolomiti. Ai piedi di questo  gruppo montuoso, tra villaggi pieni di fascino lungo le pendici del Pelmetto e della Croda da Lago, sono state trovate orme di dinosauri  e la sepoltura di un cacciatore nomade di 7500 anni fa.

4. DOLOMITI FRIULANE E D’OLTREPIAVE

La diga del Vajont, che si erge fra i due ripidi versanti della valle come a ricordare che con la natura non si scherza, è la protagonista di uno dei gruppi dolomitici più selvaggi, tra vette arzigogolate, valli profonde, grotte scure e acque che scorrono verso la pianura in sorprendenti fiumi ramificati.

viaggi

regione turistica alta val pusteria

austria

L’esperienza alpina nel giardino delle Dolomiti: dolci distese verdi, fiori alpini fino a 3.000 m un primato della natura, un regalo della creazione grazie al clima mite e meridionale. Le vette delle Alpi Carniche, delle Dolomiti e della catena delle Villgrater Berge caratterizzano l’immagine dell’Alta Val Pusteria. L’Alta Via Carnica, l’Alta Via della Valle di Gail, la Pustertaler Almweg e l’Alta Via Bonner sono mete ideali per escursioni di più giorni. Gli impianti di risalita Golzentipp e Thurntaler vi portano comodamente fino a 2.000 m. Come ricompensa per la fatica tra le montagne potrete acquistare diverse spillette. Il paradiso degli alpeggi la valle Villgratental. Questa valle laterale dell’Alta Val Pusteria rientra tra i paesaggi naturali e culturali più intatti delle Alpi. La struttura edilizia alpina difende consapevolmente il suo posto senza grandi elementi tecnici. L’insieme di rifugi dell’Oberstaller Alm viene considerato simbolo del mantenimento dei valori tradizionali nella regione. Lungo l’Alta Val Pusteria si trovano le località idilliache di Anras e Assling, con il Pflegegerichtshaus Castello di Anras come meta culturale. Qui nascono numerosi sentieri che conducono nella valle romantica Kristeiner o Willfernertal.

viaggi

regione turistica dolomiti di Lienz

austria

La regione offre un’esperienza di escursioni piene di contrasti davvero particolare: a sud di Lienz trovate le formazioni rocciose scoscese delle Dolomiti di Lienz, un paradiso per le escursioni e in particolare le arrampicate. Un interessante tour di più giorni viene offerto lungo il sentiero Drei-Törl-Weg, che da Lienz-Amlach, con possibilità di pernottamento nei rifugi Kerschbaumer Hütte, Karlsbaderhütte e Hochstadelhaus, conduce fino a Oberdrauburg in Carinzia. Gli appassionati dell’arrampicata trovano nelle Dolomiti di Lienz una ricca varietà di tour di tutti i livelli di difficoltà e diversi giardini per arrampicata. Una particolarità speciale è la via ferrata nella gola Galitzenklamm direttamente sulla pista ciclabile della Drava. Acque fragorose, gocce luccicanti, ponti sospesi e spettatori lungo la via del fiume nella gola rendono questa località un’esperienza suggestiva. A ovest della città dolomitica si erge l’Hochstein, un’area adatta alle escursioni per famiglie, che si può scoprire in estate anche con l’impianto combinato. Verso valle si scende rapidamente con la pista di slittino di 2,7 km, la “Osttirodler”, aperta tutto l’anno. A nord si estendono le propaggini del Parco Nazionale Alti Tauri, con i tour in vetta a oltre 3.000 m. Una cabinovia conduce gli escursionisti sul Zettersfeld, con una seggiovia a 4 posti si arriva fino ad un’altezza di 2.200 m. Dopo gli intensi tour ci si può rilassare nel lago Tristachersee oppure gustando una più che meritata coppa di gelato in uno dei bar nella zona pedonale della città dolomitica, ascoltando i concerti estivi.

viaggi

Estate a St. Anton am Arlberg

Il fascino delle Alpi è immenso. Ma in certi posti la forza attrattiva sembra essere incastonata in modo particolare, proprio come se fosse una pietra preziosa in un gioiello. St. Anton am Arlberg trasmette questa sua magnifica caratteristica nei tanti paesaggi di vario tipo. Paludi, pascoli, laghi di montagna e una grandiosa diversità di specie: l’estate in montagna, nei suoi momenti migliori, dà un’idea della perfezione della natura.

Estate, bambini, montagna? Ma certo!

St. Anton am Arlberg apre la strada verso le vacanze in montagna da sogno, grazie, ad esempio, ai suoi 40 km di sentieri escursionistici nelle vicinanze della valle in cui è possibile portare il passeggino, oppure grazie alle gite in funivia nel bel mezzo del mondo di alta montagna. Il programma per famiglie di St. Anton am Arlberg e le carte speciali donano armonia in vacanza. Un piccolissimo assaggio delle tantissime attività che sono più smart di qualsiasi smartphone: costruzione delle zattere, tiro con l’arco, arrampicata, osservazione degli animali… o forse la più bella e interessante delle idee: accendere un fuoco con le proprie mani, come i primitivi.

Carta Estiva di St. Anton am Arlberg

Tutta la dimensione della varietà estiva delle possibilità offerte  da St. Anton è su una carta: gli ospiti ricevono questa “chiave” verso tante prestazioni gratuite già a partire dal primo pernottamento. E si può fare di più, di fatto tutto: con la carta premium St. Anton prenotabile per 3, 5 o 7 giorni.

La Carta Estiva Offre: 

Ferrovie Gratuite

una giornata di utilizzo gratuito di tutte le ferrovie di montagna in funzione. Quando e quanto si vuole.

Tutti In Piscina

Un ingresso nella piscina dell’Arlberg-well.com a St. Anton o nel centro benessere Arlberg Stanzertal a Pettneu è gratuito.

Camminare Lontano

Partecipazione a un’escursione guidata con una guida del posto esperta come da programma settimanale.

Relax Attivo

Un’attività a scelta: tour con e-bike guidato con bici in affitto e casco inclusi, tiro con l’arco e una lezione di yoga come da programma settimanale.

Drive, Chip, Putt

Un green fee per il campo da golf con 9 buche di St. Anton. Il percorso di montagna è una sfida alpina anche per golfisti esperti. Abilitazione necessaria.

Portare La Fiaccola

Partecipazione unica alla passeggiata delle fiaccole nella natura notturna di St. Anton.

Andare in Autobus

utilizzo illimitato di tutti gli autobus in funzione tra Landeck e St. Christoph am Arlberg.

Essere Bambini

Partecipazione al programma per bambini dal lunedì al venerdì.

Vivere Storie

Entrata al museo di St. Anton. Nel gioiello storico, nella villa Trier, la storia movimentata dal punto di vista sportivo e il presente del luogo diventano visibili e percettibili. È anche un luogo di incontri grazie a ristoranti e parchi per trascorrere il tempo libero.

viaggi

scoprire le perle delle alpi

lombardia

Cogne

la porta di accesso al Parco Nazionale del Gran Paradiso. Perla a 1534 m di quota, ti accoglie con la bellezza infinita dei suoi paesaggi alpini, primo fra tutti il Prato di Sant’Orso. Un mix irresistibile tra offerte sportive ecocompatibili, specialità regionali, tradizioni e natura ancora intatta fa di Cogne un luogo ideale per vacanze destinate a rimanere nel cuore. Con i suoi 80 km di piste, Cogne è la meta perfetta per gli amanti dello sci nordico. In inverno, oltre a 150 cascate di ghiaccio, ti aspettano numerosi percorsi per il tour con le ciaspole e un comprensorio per lo sci alpino particolarmente adatto alle famiglie. Trekking, alpinismo e MTB sono le offerte di punta per la stagione estiva. Numerosissime e-bike, servizi navetta, passeggiate accessibili anche con i passeggini garantiscono le condizioni ideali per una vacanza senza auto.

Chamois La Magdeleine

Montagne da vivere, con vista sul Cervino. 200 abitanti popolano queste due piccole località ai piedi del Cervino. Chamois è l’unico Comune italiano totalmente car-free, raggiungibile solo a piedi o con la funivia. In estate, oltre a escursioni trekking e MTB per tutti i gusti, puoi vivere l’emozione di un battesimo del volo in parapendio. In inverno ti aspettano piste da sci soleggiate un paradiso per famiglie e freerider e stupendi percorsi per le ciaspole e per gli amanti dello sci di fondo. Al Trekking&Dog Bike Park La Magdeleine potrai inoltre cimentarti in divertentissimi sport meno comuni, come fat-bike, dogcross, sleddog, skijoring e pulkadog. In estate, il percorso ciclopedonale che collega i due Comuni è percorribile con le biciclette a pedalata assistita che si possono noleggiare in entrambe le località.

Valdidentro

natura e divertimento in Valtellina. Nel cuore dell’alta Valtellina, immersa nel territorio del Parco Nazionale dello Stelvio, la Valdidentro è la meta ideale per una fuga dal caos cittadino. Grazie ai suoi centri termali, i Bagni Nuovi e i Bagni Vecchi, conosciuti già in epoca romana per le proprietà benefiche, la vacanza sarà all’insegna del benessere e del relax. Sia in estate che in inverno, la Valdidentro saprà incantare gli amanti della montagna con le sue offerte adatte a tutta la famiglia. Non lasciatevi poi sfuggire le eccellenze della gastronomia locale, che sapranno appagare anche i palati più esigenti.

Forni di Sopra

Una perla tra le Alpi e le Dolomiti della Carnia. Patrimonio Naturale UNESCO, Forni è circondata da bellissimi boschi e prati fioriti: siamo in un vero e proprio paradiso geologico, ambientale e naturalistico, dove si respira l’aria fresca di alta montagna. Alpinismo, trekking e MTB sono solo alcuni degli sport che ti aspettano nella stagione estiva, mentre in inverno le piste da fondo e da discesa preparate alla perfezione attendono tutti gli amanti degli sport invernali. Moderne infrastrutture sportive, il nuovo centro wellness e i deliziosi prodotti e piatti tipici completano l’offerta di questa perla, dove tutte le mete che desideri sono comodamente raggiungibili senza dover usare l’automobile.

viaggi

Bormio tutto l’anno

alpi lombarde

Terme e benessere

Un tuffo nelle acque millenarie di Bormio per una vacanza a tutto relax! Lasciarsi coccolare dalle fonti e dalle loro proprietà curative, già conosciuto ai tempi dei romani e apprezzate anche da Leonardo da Vinci, è l’ideale dopo una giornata all’aria aperta. Tre centri termali per ogni esigenza: Bormio Terme, per tutta la famiglia; QC terme Bagni Vecchi per un tuffo nella storia e QC Terme Bagni Nuovi per immergersi nell’atmosfera liberty ottocentesca.

Enogastronomia

Una cucina semplice, dal gusto delicato, ispirata ai profumi della montagna. La terra fornisce gli ingredienti principali che, amalgamandosi, erano i piatti della tradizione: i pinzocheri, gli sciate e i malfatti, senza dimenticare la bresaola e la slinziga, la polenta taragna e la cacciagione, i formaggi, la bisciöla e il miele. Tutte pietanze che si sposano a meraviglia con i vini della valtellina e con gli amari locali, su tutti Braulio e Taneda.

Tradizioni

La storia secolare di Bormio e dei paesi limitrofi si riflette e si conserva nelle numerose tradizioni popolari, ponte tra passato e futuro. I pasquali, il carnevàl di mat, l’è fora geneiron, gabinetto e il palio delle contrade sono alcune delle manifestazioni che affondano le proprie radici nella cultura contadina e montana e conservano il folklore che, da sempre, le contraddistingue, diventando occasione di incontro sia per i locali che per i turisti.

Cultura

Il Bormiese, con la sua storia millenaria, vanta un ricco patrimonio culturale. Ne sono prova i palazzi, le torri, le antiche case contadine, le chiese e le fortificazioni. Numerosi e interessanti i musei, anche quelli all’aria aperta con i testi della Grande Guerra. Vivace il programma delle attività, sia per gli adulti che per i bambini, grazie all’organizzazione di concerti, spettacoli, conferenze, mostre, sagre e laboratori per tutti i gusti.

Natura

Un territorio immerso nella natura incontaminata del Parco dello Stelvio, uno dei più estesi dell’intero arco alpino. Per tutta la famiglia, oltre 600 km di sentieri da percorrere a piedi o in MTB, tra boschi incantati, pascoli, ghiacciai e laghetti alpini, magari avvistando cervi, marmotte, stambecchi, aquile e gli altri animali che vivono nell’area protetta. Un contatto profondo e diretto con la natura, per provare emozioni uniche e speciali.

Dintorni

Da Bormio è possibile raggiungere diverse località sia in Valtellina che nelle regioni limitrofe. Da provare il trenino rosso del bernina, patrimonio UNESCO che da Tirano raggiunge St.Moritz. A 40 km si trova Livigno, famosa meta turistica invernale ed estiva in zona franca; a Grosio, molto particolare il Parco delle Incisioni Rupestri e, scendendo lungo la media-bassa Valtellina, meritano una visita le numerose case vinicole e la spettacolare Via dei Terrazzamenti.

 

viaggi

Bormio e le sue valli

alpi lombarde

Bormio e le sue valli sono un paradiso per gli amanti dello sport, della natura, della cultura, del relax e del benessere. Per lo sci, oltre 180 km di piste di discesa e di fondo, non solo in inverno; i mitici passi dello Stelvio, del Gavia e del Mortirolo per gli amanti delle due ruote; le acque termali; il Parco Nazionale dello Stelvio e molto altro.

Bormio

Nel cuore dell’alta valtellina, un piccolo gioiello artistico e culturale con una storia millenaria. Infinite le possibilità per gli sportivi, 365 giorni all’anno: sci (anche d’estate allo Stelvio), ciclismo, trekking e molto altro, sempre a contatto con la natura del Parco Nazionale dello Stelvio. Per gli amanti del relax e del benessere, un’oasi di piacere nelle acque termali naturali. Un’offerta a 360 gradi: questa è Bormio, la magnifica terra.

Valdidentro

Situata tra Bormio e Livigno è la meta ideale per chi ama le attività all’aria aperta. In estate, numerosi sono i sentieri di trekking e mountain bike che si snodano tra la Val Viola, la Val Lia e la Valle di S.Giacomo, dove si trovano anche le imponenti dighe di Cancano. In inverno da provare, oltre allo sci alpino, il biathlon, la pista di fondo e lo sleddon. Da non perdere gli storici centri termali dei Bagni Nuovi e Bagni Vecchi.

Valdisotto

Valli, laghetti, torrenti e sorgenti d’acqua creano uno scenario sorprendente e tutto da scoprire: imperdibile, ad esempio, la Riserva naturale del Paluaccio, vicino al Forte Venini, fortezza militare degli inizi del’900. In inverno invece, si può provare lo sci sul monte Vallecetta e nella ski area di Oga/S.Colombano. In questo territorio incontaminato sgorga una delle acque più rinomate d’Italia.

Valfurva

Nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, Valfurva offre tantissime opportunità per gli amanti della natura: escursioni, a piedi o in MTB, in valli incantevoli come la Val Zebrù e la Val Cedec, fino al Ghiacciaio dei Forni. Per i ciclisti, invece, basta un nome: Gavia. Durante l’inverno lo sci, di discesa (con la pista Deborah Compagnoni) o di fondo, è l’attività principale, senza dimenticare i percorsi di sci alpinismo e quelli da percorrere con le ciaspole.