viaggi

i parchi della Valsesia

montagna

La Valsesia e il Vercellese sono ricche di parchi e offrono itinerari guidati per riscoprire il fascino e la suggestione dell’ambiente e del suo ecosistema.

In Valsesia

Il Parco Naturale dell’Alta Valsesia, è una perfetta combinazione di tutti gli ambienti caratteristici dell’alta montagna piemontese, presenta sentieri tracciati e rifugi custoditi che ne facilitano l’esplorazione. Raggiungibile a piedi da Alagna, Rima, Carcoforo, Fobello e Rimella, comprende la Valgrande la Val Sermenza, la Val d’Egua e la Val Mastallone e si qualifica come il Parco Naturale più alto d’Europa. Il Sacro Monte di varallo è immerso nel verde della Riserva del Sacro Monte, ambiente naturale caratterizzato da numerose specie arboree ornamentali. Alle porte di Borgosesia sorge il Parco del Monte Fenera, di preminente interesse archeologico: è famoso soprattutto per il fascino indiscusso delle sue numerose grotte, in cui si ritrovano le tracce di preistorici insediamenti umani, e per l’antica Civiltà dei Taragn, le abitazioni contadine con i tetti in paglia. Di rilevanza internazionale è la recente scoperta del Supervulcano fossile della Valsesia: unico nel suo genere. Fa parte del Sesia-Val Grande Geopark, inserito a sua volta nella rete internazionale dei Geoparchi UNESCO.

Annunci
viaggi

nantes crogiolo di creatività

Grand Eléphant. Les Machines de l’île. Nantes © Jean-Dominique Billaud / LVAN

Nantes è il capoluogo della regione Pays de la Loire ed è considerata la capitale della Bretagna. “la Venezia dell’ovest” definita così per la ricchezza architettonica e l’onnipresenza dell’acqua. Ieri ispirava Jules Verne e i suoi racconti fantastici, oggi gli artisti da tutto il mondo. In pochi anni è diventata una delle città più giovani, dinamiche e all’avanguardia di Francia, pur conservando la sua douceur de vie e il fascino di ieri. Da ammirare in un primo colpo d’occhio dal 32° piano della Torre Bretagna, sorseggiando un cocktail sull’installazione d’arte a Le Nid, e poi a piedi o in bici con il Pass Nantes, che consente l’accesso gratuito a trasporti, musei e attrazioni culturali.

Charme del passato 

Sino dalla grande ristrutturazione urbanistica d’inizio Novecento era circondata da più di venti isole e attraversata dalla Loira, i cui corsi d’acqua oggi sono stati per di più riempiti ma che un tempo la dividevano in due parti: il Bouffay medievale, con viuzze sinuose in memoria delle antiche corporazioni, case dalle facciate a graticcio e il maestoso Château del Ducs de Bretagne, ex sede del ducato e oggi museo storico; e dall’altra il Quartiere Gaslin, con belle dimore residenziali, l’omonimo théâtre in stile neoclassico  e il Passage Pommeraye, galleria coperta creata nel 1843, che mantiene intatta la sua suggestione tra stucchi, applique liberty e insegne originali dei negozi. Si respira la grandeur del passato anche nella Cathédrale St.Pierre et St.Paul, in cui ammirare il drappeggio della statua dell’ex regina Anna di Bretagna, un raro organo a a baldacchino del Seicento e due acquasantiere macro conchiglie in madreperla, arrivate da viaggi esotici.

Fermento Contemporaneo

Le Grand Éléphant in legno e acciaio di 12 metri deambula e barrisce lungo le banchine della Loira, imbarcando a bordo 50 persone, mentre al Carrousel creature sottomarine, come pesci volanti e calamari a retro propulsione, si muovono in una coreografia tra gli abissi. Un bestiario fantastico, degno dell’immaginario di Verne, nato proprio qui. Sono les  Machine de l’Île, macchine meccaniche protagoniste sull’Île de Nantes, ex area di cantieri navali oggi quartiere creativo, con sale per concerti, come la Fabrique. nel frattempo gli Anelli luminosi di Buren e Bouchain si riflettono la sera nella Loira, la grande gru gialla, simbolo del porto di Nantes, si staglia all’orizzonte e fervono i lavori per l’Arbre aux Hérons, albero monumentale sormontato da due aironi e 22 rami su cui camminare che sarà pronto nel 2021.

 

viaggi

forni di sopra: sport da fare

friuli venezia giulia

A Forni di Sopra si possono fare vari sport e qui sotto ve li elenco:

Alpinismo e avventura

gli alpinisti e gli amanti delle sfide verticali su roccia non hanno che l’imbarazzo della scelta. È possibile ripetere le classiche vie alpinistiche, su Monfalconi, Cridola e Parmaggiore oppure le vie moderne aperte recentemente dagli alpinisti locali. Forni di Sopra propone inoltre un itinerario facilitato, per avvicinare anche i non esperti a questa avventurosa disciplina: che percorre il panoramico spigolo sud-ovest e raggiunge la vetta del “Clap varmost” a quota 1750 m. Il percorso è attrezzato con funi di sicurezza in acciaio, gradini e pediglie per il superamento dei tratti strapiombanti e un ardito ponte tibetano sospeso sul canyon sottostante (praticabile da Maggio a Ottobre).

Falesie sul Clap Varmost (parete ovest) 

a pochi minuti dalla stazione di arrivo dalla seggiovia. Una ventina di vie di salita su varie difficoltà, tutte protette con punti di assicurazione, adatte sia ai principianti che ai più allenati.

Torrione Comici Ferrata Cassiopea

È tra le più impegnative vie ferrate della Carnia, con passaggi di IV+. Vi si accede dal Pas dal Mus, nei pressi del rifugio Flaiban-Pacherini. Per i meno esperti è consigliabile procedere in cordata.

Falesie nelle vicinanze 

Questa palestra offre una trentina di vie di salita protette con punti di assicurazione. Si raggiunge dopo 10 minuti di cammino dalla piazza principale di Forni di sotto seguendo il sentiero Cai 241/a. A chi ama guardare il mondo dall’alto Forni di Sopra dedica il Dolomiti Adventure Park. Un parco avventura per tutta la famiglia, con 8 percorsi tra gli alberi di varia difficoltà e ostacoli da superare mediante funi, reti, pioli, passerelle e vertiginose teleferiche. Inoltre il Powerfan attende gli impavidi che vogliono provare l’euforia di un salto nel vuoto da un’altezza di 15 metri!

Torrentismo (canyoning) 

Divertente attività dedicata a chi desidera percorrere le strette gole dei torrenti e tuffarsi nelle loro gelide acque, alla scoperta della natura più selvaggia e inesplorata.

 

viaggi

chamois d’inverno

valle d'aosta

L’inverno a Chamois è magico: in un paesaggio immacolato, dove regna il silenzio, si respira aria pura e il sole, grazie alla sua esposizione all’adret (mezzogiorno), riscalda per ore il territorio. Qui è possibile dedicarsi, in totale armonia con la natura, alle attività sportive invernali. In particolare: allo sci di discesa, allo snowboard e al fuori pista grazie ai 4 impianti di risalita, i 16 km di piste dai 1.800 ai 2.500 metri, adatti a ogni tipo di sciatore e surfista, sempre tenuti in condizioni perfette grazie anche all’ausilio di efficienti impianti di innevamento programmato che coprono il 90% delle piste.

Sci di fondo con 2 anelli, ciascuno di 2,5 km che si estendono verso il comune limitrofo di La Magdeleine. Da non perdere l’ineguagliabile panorama del cervino.

Sci alpinismo: Chamois è la base di partenza ideale per numerose escursioni di scialpinismo, con itinerari alla portata di tutti. Segnaliamo, in particolare, la salita al Colle di Nana con proseguimento, per i più esperti, alla Becca Trecaré.

Coloro che preferiscono camminare e al contempo ammirare il paesaggio possono usufruire sia dei percorsi pedonali alla scoperta delle diverse frazioni in un’atmosfera d’antan (consigliata la passeggiata che dal capoluogo – Cognolaz – conduce alle frazioni di Lussel, Crépin, al mulino di Suis, a La Ville, per rientrare a Corgnolaz) che dei numerosi itinerari da compiere con le racchette ai piedi, camminando sulla neve fresca e godendo delle coltri immacolate, della natura alla scoperta della fauna locale nei boschi caratterizzata da camosci, stambecchi, volpi, e lepri. Chamois dispone inoltre di una scuola di sci che, durante l’intera stagione sciistica, è a disposizione dei turisti. Un’équipe consolidata composta da maestri di sci alpino, di fondo e snowboard, particolarmente preparata e attenta alle esigenze dei piccoli e dei principianti.

viaggi

scoprire le perle delle alpi

lombardia

Cogne

la porta di accesso al Parco Nazionale del Gran Paradiso. Perla a 1534 m di quota, ti accoglie con la bellezza infinita dei suoi paesaggi alpini, primo fra tutti il Prato di Sant’Orso. Un mix irresistibile tra offerte sportive ecocompatibili, specialità regionali, tradizioni e natura ancora intatta fa di Cogne un luogo ideale per vacanze destinate a rimanere nel cuore. Con i suoi 80 km di piste, Cogne è la meta perfetta per gli amanti dello sci nordico. In inverno, oltre a 150 cascate di ghiaccio, ti aspettano numerosi percorsi per il tour con le ciaspole e un comprensorio per lo sci alpino particolarmente adatto alle famiglie. Trekking, alpinismo e MTB sono le offerte di punta per la stagione estiva. Numerosissime e-bike, servizi navetta, passeggiate accessibili anche con i passeggini garantiscono le condizioni ideali per una vacanza senza auto.

Chamois La Magdeleine

Montagne da vivere, con vista sul Cervino. 200 abitanti popolano queste due piccole località ai piedi del Cervino. Chamois è l’unico Comune italiano totalmente car-free, raggiungibile solo a piedi o con la funivia. In estate, oltre a escursioni trekking e MTB per tutti i gusti, puoi vivere l’emozione di un battesimo del volo in parapendio. In inverno ti aspettano piste da sci soleggiate un paradiso per famiglie e freerider e stupendi percorsi per le ciaspole e per gli amanti dello sci di fondo. Al Trekking&Dog Bike Park La Magdeleine potrai inoltre cimentarti in divertentissimi sport meno comuni, come fat-bike, dogcross, sleddog, skijoring e pulkadog. In estate, il percorso ciclopedonale che collega i due Comuni è percorribile con le biciclette a pedalata assistita che si possono noleggiare in entrambe le località.

Valdidentro

natura e divertimento in Valtellina. Nel cuore dell’alta Valtellina, immersa nel territorio del Parco Nazionale dello Stelvio, la Valdidentro è la meta ideale per una fuga dal caos cittadino. Grazie ai suoi centri termali, i Bagni Nuovi e i Bagni Vecchi, conosciuti già in epoca romana per le proprietà benefiche, la vacanza sarà all’insegna del benessere e del relax. Sia in estate che in inverno, la Valdidentro saprà incantare gli amanti della montagna con le sue offerte adatte a tutta la famiglia. Non lasciatevi poi sfuggire le eccellenze della gastronomia locale, che sapranno appagare anche i palati più esigenti.

Forni di Sopra

Una perla tra le Alpi e le Dolomiti della Carnia. Patrimonio Naturale UNESCO, Forni è circondata da bellissimi boschi e prati fioriti: siamo in un vero e proprio paradiso geologico, ambientale e naturalistico, dove si respira l’aria fresca di alta montagna. Alpinismo, trekking e MTB sono solo alcuni degli sport che ti aspettano nella stagione estiva, mentre in inverno le piste da fondo e da discesa preparate alla perfezione attendono tutti gli amanti degli sport invernali. Moderne infrastrutture sportive, il nuovo centro wellness e i deliziosi prodotti e piatti tipici completano l’offerta di questa perla, dove tutte le mete che desideri sono comodamente raggiungibili senza dover usare l’automobile.

viaggi

fjordkysten

fiordi norvegesi

Esplora le meraviglie della costa. Si tratta della costa tra Bergen e Ålesund, una linea costiera facilmente accessibile per chi viaggia in Norvegia. Trovi questa linea costiera mozzafiato a due ore di macchina da Bergen. Visita i piccoli villaggi di pescatori, le cittadine affascinanti ed esplorarne la natura. Migliaia di isole, stretti fiordi, montagne che svettano verso il cielo dal mare, e spiagge bianche un ambiente perfetto per piccole e grandi avventure! Viaggia da un’isola l’altra, oppure fai un giro in kayak, fatti dare un passaggio fino a Hornelen la più alta scogliera dell’Europa, oppure fai immersioni per scoprire i relitti della Seconda Guerra Mondiale. Non troverai una folla di turisti solo persone del posto ed un’infinità di esperienze.

viaggi

visitare Flåm

norvegia

L’affascinante villaggio di Flåm si trova nella parte più interna del Aurlandsfjord, un affluente del Sognefjord, cha ha una lunghezza di 204 km e raggiunge una profondità di 1308 metri. Flåm è un destino ideale in qualsiasi epoca dell’anno e offre attività per tutti i gusti.

Flåmsbana 

Flåmsbana è uno spettacolare viaggio in treno dalla stazione di Flåm fino alla stazione di montagna Myrdal, alla linea ferroviaria Oslo-Bergen, Flåmsbana è considerato uno dei più bei viaggi in treno di tutta Europa dal National Geographic Traveller. La ferrovia è lunga 20 km e ha un dislivello di 865 m. Il treno funziona tutto l’anno.

Punto Panoramico Stegastein 

Il punto panoramico Stegastein, 650 metri sopra al livello del mare, è situato sulla strada di montagna Aurlandsvegen, itinerario Turistico nazionale. Si trova a 16 km da Flåm e si affaccia sullo splendido Aurlandsfjord. Escursioni giornaliere da Flåm.

Le avventure dei fiordi

Esplora i siti UNESCO patrimonio dell’umanità di Nærøyfjord e Geirangerfjord. Gli angusti fiordi conservano alcuni dei più accattivanti ed emozionanti paesaggi della Norvegia. Inoltre, un giro in barca sul Lysefjord ti offrirà la veduta dei suoi spettacolari ghiacciai e dell’iconico Preikestolen, il pulpito di roccia.

 

viaggi

cosa vedere a Sognefjord

Norvegia

Il Sognefjorden si trova al centro della Norvegia e penetra all’interno del Paese per ben 204 km. Qui ci sono alcuni dei paesaggi più belli e più selvaggi della Norvegia. Natura dalla bellezza suggestiva e impressionante, mete culturali uniche e una grande scelta di attività per grandi e piccoli.

Sognefjorden: Gite in battello e gite turistiche tutto l’anno Nærøfjorden, Fjærlandsfjorden e Lusterfjorden sono le mete turistiche più importanti. Il Nærøyfjorden è classificato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Parco nazionale di Jostedalsbreen: il ghiacciaio più grande dell’Europa continentale. Sul Nigardsbreen grandi e piccoli possono fare escursioni guidate.

Parco nazionale dello Jotunheimen-Strada di Sognedalsfjell, la #55: dalla Strada di Sognedalsfjell che passa vicino al parco nazionale si può vedere il massiccio montuoso del parco nazionale, nel quale si colloca la montagna più alta della Norvegia, Store Skagastølstind (2403mslm).

Stavkirker, antiche chiese in legno: la Stavkirke di Urnes è la più antica della Norvegia (1130 circa); rientra nel Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Le altre stavkirker sono tutte del XII sec., Borgund, Hopperstad, Kaupanger e Undredal. 

Centro Informazioni e mete culturali: Museo norvegese dei ghiacciai a Fjærland, Centro dei ghiacciai a Jostedalen, Centro norvegese del salmone selvatico a Lærdal, Museo folcloristico di Sogn a Kaupanger, Acquario di Sognsfjord a Balestrand la città dei libri a Fjærland.

Flåmsbana: Ferrovia di Flåm, la più ardita ferrovia della Scandinavia.

Attività: escursioni a piedi, escursioni in bicicletta, gite sul fiordo, escursioni sui ghiacciai, gite in kayak, rafting, equitazione e gite in carretto, sci estivo, nuoto nel fiordo, gite alle forre, gite in elicottero, scalate e gite di pesca. Jotunheimen, Aurlandsdalen e Stølsheimen sono località per escursioni molto note.

Imponenti valichi di montagna: Sognefjellsvegen, Aurlandsvegen, Vikafjellet, Tindevegen e Gaularfjellet.

Le cascate più alte: Vettisfossen a Årdal, 275 m di salto; Feigumfossen a Luster, 218 m di salto.

viaggi

Il percorso di Vikafjell in Norvegia

norvegia dei fiordi

Il percorso di Vikafjell parte da Vik a Sogn e finisce a Voss. È un sentiero segnalato di circa 76 km di lunghezza. Passa attraverso la zona delle malghe Stølsheimen una zona conosciuta e popolare tra gli escursionisti, che si estende dal fiordo fino alle montagne ad un’altezza di 1300 m slam. Qui la natura è variegata, e passa da versanti lussureggianti fino ad un paesaggio collinoso con tante valli e laghi pescosi. Grande parti del Stølsheimen sono state preservate come paesaggi considerati parte del patrimonio naturale del paese dal 1900, per conservare le zone delle montagne e dei fiordi della Norvegia dell’Ovest. Stølsheimen ha avuto il suo nome grazie al gran numero di malghe in questa zona, oltre 40, a testimonianza di un tempo in cui le malghe erano una parte importante dei mezzi di sussistenza dei contadini che abitavano lungo Sognefjorden. Ancor oggi potrai incontrare del bestiame presso queste malghe, e potrai vedere le pecore che pascolano sulle montagne sovrastanti la zona. Un gran numero di queste malghe sono ben conservate e potrai vedere il paesaggio così come era una volta, con gli animali al pascolo. Stagione: da giugno fino a ottobre. vedi la descrizione della gita e prenota sul sito: http://www.fjordtours.com http://www.visitvoss.no http://www.sognefjord.no

viaggi

Aurlandsdalen Norvegia

norvegia dei fiordi

Aurlandsdalen ti mozzerà il fiato, con lo spettacolo del fiume impetuoso che scava la sua strada nel paesaggio, ed è una vista panoramica fantastica! La valle è bella e selvaggia ricca di cultura e di storia. Potrai camminare per più giorni e pernottare nei rifugi turistici, oppure fare escursioni più brevi prendendo il pullman oppure la tua automobile. Stagione: giugno – settembre. Aurlandsdalen e Nærøyfjorden si trovano in fondo al fiordo Sognefjord e sono entrambe mete ambite per le escursioni in una zona piena di altre possibilità di avventura a portata di mano, come per esempio andare in kayak nel fiordo, in bicicletta da un’altitudine di 1,222 metri a 0 metri sopra il livello del mare; oppure puoi goderti un safari in gommone RIB o una crociera sul fiordo. Troverai tutto questo durante un’unica escursione. In questo modo non perderai tempo in trasferimento da un luogo all’altro. Troverai più informazioni sul sito http://www.visitflam.com

La cittadina vicina, è un paradiso per chi ama le attività all’aperto. Unisci un’escursione nella valle di Aurlandsdalen con rafting sulle rapide, oppure prova la galleria aerodinamica dove potrai volare su un cuscino d’aria. Vai sul sito http://www.visitvoss.no per scoprirne di più. Il parco nazionale di jostedalsbreen dista poche ore di macchina. Qui potrai goderti varie escursioni, camminare sul ghiacciaio Nigardsbeen oppure scoprire il lago con l’acqua proveniente dal ghiacciaio, in kayak. Vai sul sito http://www.sognefjord.no