viaggi

cantone di vaud in mountain bike

cantone di vaud

Nel Cantone di Vaud si pensa anche agli appassionati di mountain bike, con numerosi itinerari per il downhil, freeride, all mountain. A iniziare dal percorso circolare che si snoda lungo il corso del fiume Sarine nella valle del Pays-d’Enhaut: una trentina di chilometri tra asfalto e sentieri. Anzi, già prima della partenza c’è una deviazione per il Musée du Vieux Pays dEnhaut, dedicato alla delicata arte del ritaglio su carta. Espone veri merletti realizzati con le forbici, che da secoli ritraggono scene di vita alpestre. Sulle ruote si parte poi tra i boschi alla volta di Rossinière, caratteristico villaggio di baite di legno tra cui spicca il Grand Chalet, dimora del pittore Balthus. Si costeggia il Lac du Vernex, idilliaco laghetto creato dallo sbarramento del fiume Sarine, e il fondovalle, ritornando verso Château d’Oex. Dopo il villaggio di Gérignoz, ecco Rougemont, tra i boschi di abeti su cui svettano le imponenti pareti calcaree del Rubli. Il paese è la quintessenza del pittoresco, con chalet in legno adornati da cascate di fiori e decorati con incisioni e pitture. Gli appassionati di mountain bike trovano percorsi appassionanti anche nel paesaggio incantato della Vallée de Joux. Come il Grand Risound Bike, itinerario circolare di una trentina di chilometri, di cui 12 in single trail che parte da Le Sentier, tocca i borghi della valle e attraversa la foresta del Risoud, una delle più grandi d’Europa. Un tour particolare, immerso in una solitudine rara nel Vecchio Continente. Si pedala con leggeri saliscendi lungo le rive del lago verso La Rocheray e Esserts-deRive, per proseguire tra i pascoli fino a Le Lieu. Il percorso continua tra i boschi del crinale che sovrasta il lago per poi scendere a Les Charbonnières, culla del Vacherin Mont d’Or. Il formaggio, prodotto esclusivamente in estate a un ottimo Gruvyère, da gustare nella tappa successiva. Non appena si inizia la la salita in direzione Petit Risoud, ecco la zona selvaggia attraversata solo dal sentiero forestale. Si pedala lungo il confine con la Francia su un appassionante single trail, superando numerose piccole capanne in legno. Intorno si stende la foresta di Risoud, popolata da un’infinità di abeti rossi, tra cui i rari alberi di risonanza ricercati dai liutai di tutto il mondo. Si ritorna alla civiltà dopo le capanne Marocaine e Turque, per arrivare di nuovo al villaggio di Le Sentier. Dopo lo sport, il gusto: con il lavarello, l’altra specialità della valle. Anche nella Regione del lago di Ginevra spopolano le e-bike. Piacevoli sulle ciclabili, perché rendono agevoli anche gli spostamenti più lunghi, le biciclette elettriche conoscono un autentico boom nella versione da montagna, grazie all’aiutino che rende accessibili escursioni prima possibili solo ai più esperti e allenati. Come l’Alpes de la Région du Léman Bike, itinerario di 105 km in due tappe che si snoda sulle Alpi del cantone. Con 3.400 metri in salita e altrettanti in discesa, è un percorso arduo, ricompensato però da una natura incontaminata fatta di pascoli alti, boschi solitari, ghiacciai imponenti e laghi cristallini. Si parte dal villaggio vitivolo di Aigle, sede dell’Associazione Internazionale del Ciclismo, per salire nel bosco verso Panex, Leysin, Col des Mosses. La tappa termina a Les Diablerets, ai piedi dell’omonimo massiccio e del ghiacciaio. Lungo un sentiero variegato e panoramico si giunge al Lac del Chavonnes, lago montano color blu scuro, e poi al la Noir e al Lac de Brataye. Sono i tre laghi del Col de Bretaye, sopra Villars, il punto più alto del percorso (1.805 metri), da cui si scende rapidamente nella valle del Rodano.

Annunci
ricette

rotolo agli asparagi e spinaci

Ingredienti:

1 confezione di pasta brisée (anche vegana va bene), 500 g di spinaci già puliti, 300 g di asparagi, 50 g di farina di mandorle, noce moscata, 1 scalogno piccolo, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Preparazione:

Rosolate lo scalogno tritato con 3 cucchiai d’olio in un’ampia padella antiaderente per 2-3 minuti con un pizzico di sale. Aggiungete gli spinaci, coprite e cuocete a fiamma media per 2-3 minuti. Mescolate e proseguite la cottura per altri 4-5 minuti, finché il fondo si sarà asciugato. Tritate gli spinaci, regolate di sale, pepe e noce moscata, poi incorporate la farina di mandorle. Eliminate la base legnosa degli asparagi e spellate i gambi con un pelapatate. Lavateli, tuffateli in una pentola con abbondante acqua bollente salata e cuoceteli per 5-6 minuti, poi sgocciolateli e passateli sotto l’acqua fredda corrente. Asciugateli con carta assorbente. Stendete la sfoglia su un piano di lavoro, conservando sotto la carta in dotazione. copritela con il composto di spinaci, disponete gli asparagi nel senso della lunghezza e arrotolate la sfoglia dal lato più lungo. Avvolgetela aiutandovi con la carta, strizzate i lati e mettete il rotolo in frigorifero per almeno mezz’ora. Riprendetelo, aprite la carta e tagliatelo a fettine di circa 3 cm di spessore, poi sistematele sulla placca foderata con carta da forno. Spennellatele con un filo d’olio e cuocetele in forno già caldo a 180°C per 15-20 minuti, finché saranno dorate.

ricette

riso alla cantonese

riso cinese

Ingredienti:

200 g di riso ribe, 150 g di piselli sgranati, 120 g di prosciutto cotto in una sola fetta, 4 uova, 4 cucchiai di salsa di soia, olio di semi di mais, sale e pepe.

Preparazione:

Tuffate i piselli in una pentola con abbondante acqua bollente salata e cuoceteli per 5-6 minuti. Sgocciolateli col mestolo forato e passateli sotto l’acqua fredda corrente. Lessate il riso nella stessa pentola per il tempo indicato sulla confezione, scolandolo bene al dente. Sgusciate le uova in una ciotola e sbattetele con un piaccio di sale e pepe. Scaldate un filo d‘olio in una padella antiaderente e versate il composto, distribuendo in modo da ottenere una frittata sottile. Dopo 1-2 minuti, giratela e cuocetela anche dall’altro lato per alcuni istanti. Toglietela dal fuoco, fatela intiepidire per qualche minuto e riducetela a pezzettini. Intanto tagliate a cubetti il prosciutto. Fate saltare per 1 minuto i dadini di prosciutto in un wok con 2 cucchiai d’olio ben caldo, unite il riso e rosolatelo per alcuni istanti a fuoco vivo, mescolando con 2 cucchiai di legno. Aggiungete i piselli, i pezzetti di frittata, la salsa di soia e pepe a piacere, infine fate insaporire mescolando per alcuni istanti, poi servite.

ricette

biscotti coniglietto

biscotti di pasqua

Ingredienti:

250 g di farina di riso, 100 g di zucchero, 80 g di burro, 1 limone non trattato, 3 tuorli, sale.

Per la glassa:

200 g di zucchero a velo, 1 albume, succo di limone.

Preparazione:

Mettete il burro freddo a pezzetti nel mixer insieme alla farina, un pizzico di sale e la scorza di limone grattugiata, quindi frullate velocemente a più riprese, in modo da formare un composto sbriciolato. Aggiungete lo zucchero e incorporate i tuorli, frullando ancora velocemente, fino a ottenere un impasto amalgamato. Estraete la pasta dal mixer, formate un panetto, avvolgete con la pellicola e mettetelo in frigorifero per 30 minuti. Stendete la frolla con il matterello e ricavate i biscotti con cutters a forma di coniglietto in diverse dimensioni e disponeteli sulla placca foderata con un foglio di carta da forno. Cuoceteli in forno già caldo a 170°C per circa 15-20 minuti, sfornate e lasciateli raffreddare su una gratella. Per la glassa, lavorate lo zucchero a velo setacciato con l’albume e poco succo di limone; quindi diluite con qualche goccia di acqua fino a ottenere una consistenza fluida. Versate la glassa in una tasca da pasticciere con beccuccio n.1 e decorate i coniglietto disegnando il collare, la coda e il contorno.

ricette

risotto al caprino e fiori

risotto ai fiori

Ingredienti:

300 g di riso carnaroli, 30 g di burro, 1 scalogno piccolo, 200 g di formaggio caprino fresco, 40 g di Grana Padano, 1 l di brodo vegetale, 1 ciuffo di aneto, 2 rametti di maggiorana, 2 rametti di timo, sale e pepe, fiori eduli.

Preparazione:

Portate al limite dell’ebollizione il brodo, immergete le erbe aromatiche e lasciate riposare per 10 minuti, poi eliminatele. Mettete a bagno i fiori in una ciotola di acqua molto fredda, quindi trasferiteli a testa in giù su un foglio di carta assorbente da cucina. Fate rosolare lo scalogno tritato in una casseruola con il burro e un pizzico di sale per 2-3 minuti. Unite il riso e tostatelo per 1-2 minuti, mescolando a fiamma media. Irrorate con 2 mestoli di brodo bollente e mescolate, poi proseguite la cottura a fuoco medio-basso per 16-18 minuti, aggiungendo altro brodo e mescolando ogni volta che il precedente sarà evaporato, quindi regolate di sale e pepe. Spegnete il fuoco quando il riso sarà ancora leggermente al dente. Aggiungete il caprino a pezzetti, il parmigiano e metà dei fiori tagliuzzati, poi mescolate delicatamente e amalgamare. Coprite fate riposare per 1 minuto, quindi servite il risotto decorando con i fiori rimasti.

ricette

gnocchi di ricota con piselli

primo piatto

Ingredienti:

500 g di ricotta fresca, 170 g di farina 00, 150 g di grana Padano DOP grattugiato più altro per completare, 2 uova, 2 tuorli, 40 g di burro, 1 cipollotto, 250 g di piselli sgranati, 1 limone non trattato, 1 rametto di timo, sale e pepe.

preparazione:

Lavorate la ricotta con la farina, poi unite gradualmente le uova e i tuorli, il grana padano, sale e pepe, quindi lavorate fino a ottenere un impasto omogeneo. Dividete l’impasto in 5-6 parti. Rotolate una prima parte sulla spianola, in modo da ottenere un lungo filoncino di circa 1,5 cm di spessore e tagliatelo a tocchetti di circa 2-2,5 cm di lunghezza. Passate gli gnocchi ottenuti sui rebbi di una forchetta o su un ripagnocchi, premendo leggermente, e disponeteli su un vassoio foderato di carta da forno infarinato, senza sovrapporli. procedete allo stesso modo con il resto dell’impasto. Coprite e fate riposare mentre preparate il sugo. Pulite e tritate finemente il cipollotto e fatelo appassire a fiamma bassa in una padella con il burro per circa 10 minuti, unendo man mano poca acqua se il fondo si asciuga troppo. Intanto, tifate i piselli in una pentola con abbondante acqua bollente salata per 5 minuti, poi scolateli con il mestolo forato ( conservate l’acqua) e trasferiteli nella padella, fate insaporire, regolate di sale e pepe, poi suddividete il sugo nei piatti. Immergete gli gnocchi nell’acqua di cottura dei piselli e man mano che verranno a galla scolateli e aggiungeteli nei piatti, mescolando delicatamente. Spolverizzate con grana padano, la scorza di limone grattugiata a filetti e ciuffetti di timo.

ricette

risotto alle fragole

frutta di stagione

Ingredienti:

300 g di riso carnaroli, 250 g di fragole, 1 scalogno piccolo, 2 dl di spumante o prosecco, brodo vegetale, 40 g di Parmigiano Reggiano DOP Grattugiato, 50 g di burro, sale e pepe,  rametti di timo.

Preparazione:

Sciacquate le fragole e asciugatele, tamponandole con carta assorbente. Tritate finemente le fragole tenendone da parte alcune per decorare. Rosolate lo scalogno spellato e tritato  fuoco basso in una casseruola per 2-3 minuti con 30 g di burro. Alzate la fiamma, unite il riso e tostatelo per 1-2 minuti, mescolando. Irrorate con il vino caldo e lasciatelo evaporare completamente. Versate 2 mestoli di brodo bollente e mescolate, poi proseguite aggiungendo un mestolo di brodo ogni volta che il precedente sarà evaporato e mescolando ogni volta. Cuocete il riso per circa 16-18 minuti finché sarà al dente e il fondo non troppo asciutto. Spegnete incorporate le fragole tritate, regolate di sale e pepe, poi unite il burro freddo a fiocchetti e il Parmigiano Reggiano, mescolate, coprite e lasciate riposare per 1 minuto. Suddividete il risotto nei piatti, decorate con le fragole tenute da parte.

ricette

gefilte fish

cucina ebraica

Ingredienti:

per le polpette:

800 g pesce bianco (nasello, merluzzo, carpa), 2 cipolle bianche, 2 cucchiai di mandorle affettate, ridotte a farina, 2 cucchiai di farina di pane azzimo, 2 uova, sale quanto basta, pepe bianco quanto basta.

Per il brodo di pesce:

teste e lische del pesce usato per le polpette, 1 cipolla intera, 2 carote, 2 coste di sedano, olio di oliva quanto basta, pepe nero in grani quanto basta.

Preparazione:

Pulite e tagliate le verdure a tocchetti e una delle due carote a rondelle. Tostate in una casseruola le lische e le teste di pesce con un paio di cucchiai di olio, versate due litri di acqua fredda, unite le verdure per il brodo, portate a bollore e fate sobbollire per 30 minuti circa. raccogliete le rondelle di carota con una schiumarola e filtrate il brodo. Nel frattempo, in una ciotola unite i filetti di pesce frullati con un mixer assieme alla farina di pane azzimo, la farina di mandorle, le due cipolle, le uova, regolate di sale e pepe e mescolate ottenendo un composto sodo. Con le mani inumidite, componete delle polpette di media grandezza e, utilizzando una casseruola bassa e larga, cuocetele nel brodo caldo per 30 minuti circa. Con la schiumarola raccogliete delicatamente le polpette, mettete nel piatto di servizio e trasferite il brodo in frigo, così che si solidifichi un pochino, diventano gelatina. Servite le polpette decorate con le rondelle di carota e con il brodo di pesce.

ricette

pastiera napoletana

pasqua

Ingredienti:

Per la pasta frolla:

300 g di farina 00, 2 uova grandi, 100 g di zucchero, 100 g di burro, buccia grattugiata di un limone.

Per il ripieno:

400 g di grano precotto per pastiera, 200 g di latte intero/scremato, 700 g di ricotta, 450 g di zucchero semolato, 100 g di canditi misti, 1 cucchiaino di strutto, 1 cucchiaino di zucchero, 4 uova grandi, 35 g di acqua di fior d’arancio, buccia grattugiata di un limone, 1 cucchiaino di cannella in polvere.

preparazione:

Per preparare la pasta frolla: disponete la farina a fontana e, al centro, inserire il burro, uova, zucchero e buccia di limone. Impastate e fate riposare in frigo. Cuocete il grano precotto con il latte, lo strutto, il cucchiaio di zucchero e la vanillina, per circa 30 minuti a fuoco moderato, finché il composto non sarà diventato cremoso. Fate raffreddare. Setacciate la ricotta e lavoratela con un cucchiaio di  legno, poi aggiungete lo zucchero e lavoratela ancora. Unite i 4 tuorli e 2 albumi montati a neve, la scorza grattugiata del limone, l’acqua i fiori d’arancio e i canditi. Solo all’ultimo aggiungete il grano, mescolando fino a ottenere una crema omogenea. Per evitare che gli albumi si smontino, girate il composto dal basso verso l’alto. Stendete una parte della frolla per foderare una teglia di 22/24 cm di diametro già imburrata e infarinata. Inserite il ripieno e con la pasta frolla rimasta formate delle strisce e disponetele a x. Infornate nella zona più bassa, a circa 150 gradi per circa 1h45. Una volta cotta, fatela raffreddare nel forno caldo e aperto. Prima di servirla spolverare con zucchero a velo. La pastiera va preparata con un certo anticipo, il riposo è necessario affinché sapori e profumi si combinino alla perfezione.

ricette

torta pasqualina ai carciofi

torta pasquale

ingredienti per 8 persone:

425 g di farina; 500 g di ricotta; 1 kg di carciofi da pulire; 4 uova 100 g di grana grattugiato; 40 g di burro; 90 ml di olio extravergine di oliva; 1 rametto di maggiorana; sale, pepe.

Preparazione:

versate in una ciotola 400 g di farina, 1 pizzico di sale, 20 ml d‘olio e amalgamate aggiungendo acqua tiepida (100 ml circa) fino a ottenere un impasto morbido. Dividetelo in 6 pezzi e fateli riposare, coperti da un telo, per almeno 60 minuti. Pulite i carciofi, eliminate le foglie esterne, le punte e il gambo, lavateli e fateli lessare per 15 minuti in 3 litri d’acqua salata. Scolate i carciofi, tagliateli a metà ed eliminate il fieno interno poi disponeteli su un piatto e cospargeteli con un poco di grana e la maggiorana tritate. Lavorate in una ciotola la ricotta con una forchetta e aggiungetevi un poco di sale. Stendete col matterello i 6 pezzi di pasta sul piano infarinato per ottenere 6 sfoglie sottili. Ungete con un filo d’olio una tortiera da 24 cm e stendetevi all’interno la prima sfoglia allargandola con le dita. Spennellatela d’olio poi copritela con la seconda sfoglia, spennellate anche questa d’olio e copritela con la terza sfoglia. Sistematevi sopra i mezzi carciofi, conditeli con un filo d’olio, ricopriteli con la ricotta formando in essa 4 piccole fossette. Disponete in ognuna un pezzetto di burro e un uovo sgusciato, conditeli con sale, pepe, olio e un poco di grana. Coprite il ripieno con la quarta sfoglia, spennellatela di olio, adagiatevi sopra la quinta, spennellate anch’essa e chiudete con l’ultima sfoglia. Ripiegate la parte delle sfoglie che fuoriesce dalla tortiera sulla superficie della torta e spennellate con olio. Ritagliate con un tagliapasta rotondo un disco al centro della torta, arrivando fino al ripieno. Formate con la pasta avanzata una treccia e disponetela lungo il foro centrale. Ungete d’olio poi informate la torta a 180° per 40 minuti. Fatela raffreddare prima di sfornarla.