viaggi

chamois d’inverno

valle d'aosta

L’inverno a Chamois è magico: in un paesaggio immacolato, dove regna il silenzio, si respira aria pura e il sole, grazie alla sua esposizione all’adret (mezzogiorno), riscalda per ore il territorio. Qui è possibile dedicarsi, in totale armonia con la natura, alle attività sportive invernali. In particolare: allo sci di discesa, allo snowboard e al fuori pista grazie ai 4 impianti di risalita, i 16 km di piste dai 1.800 ai 2.500 metri, adatti a ogni tipo di sciatore e surfista, sempre tenuti in condizioni perfette grazie anche all’ausilio di efficienti impianti di innevamento programmato che coprono il 90% delle piste.

Sci di fondo con 2 anelli, ciascuno di 2,5 km che si estendono verso il comune limitrofo di La Magdeleine. Da non perdere l’ineguagliabile panorama del cervino.

Sci alpinismo: Chamois è la base di partenza ideale per numerose escursioni di scialpinismo, con itinerari alla portata di tutti. Segnaliamo, in particolare, la salita al Colle di Nana con proseguimento, per i più esperti, alla Becca Trecaré.

Coloro che preferiscono camminare e al contempo ammirare il paesaggio possono usufruire sia dei percorsi pedonali alla scoperta delle diverse frazioni in un’atmosfera d’antan (consigliata la passeggiata che dal capoluogo – Cognolaz – conduce alle frazioni di Lussel, Crépin, al mulino di Suis, a La Ville, per rientrare a Corgnolaz) che dei numerosi itinerari da compiere con le racchette ai piedi, camminando sulla neve fresca e godendo delle coltri immacolate, della natura alla scoperta della fauna locale nei boschi caratterizzata da camosci, stambecchi, volpi, e lepri. Chamois dispone inoltre di una scuola di sci che, durante l’intera stagione sciistica, è a disposizione dei turisti. Un’équipe consolidata composta da maestri di sci alpino, di fondo e snowboard, particolarmente preparata e attenta alle esigenze dei piccoli e dei principianti.

Annunci
viaggi

chamois valle d’aosta

valle d'aosta

Chamois è il comune più alto della Valle D’Aosta, si trova a 1815 metri d’altitudine, nella Valtourneche a pochi passi dal maestoso Cervino, dove ancora oggi è possibile lasciarsi cullare dalla bellezza della natura. Una vera oasi di pace e di relax, dove sono state bandite le automobili e che può essere raggiunta esclusivamente in funivia o a piedi. Circondata dai monti più alti d’Europa, caratterizzata da immense distese di boschi e prati, ricca di acqua e di laghi. Chamois è riuscita a mantenere ne tempo le sue tradizioni che ritroviamo nell’architettura rurale con la presenza dei rascard, tipiche costruzioni di legno, nella lingua francoprovenzale (patois), nella cordialità e semplicità dei suoi abitanti. Una località tutta da vivere e scoprire in ogni stagione in cui non solo ritrovare se stessi ma anche: dedicarsi allo sport, gustare la tipica cucina valdostana e svagarsi godendosi i diversi eventi proposti durante tutto l’anno. Chamois insieme ad altre 29 località italiane e straniere, propone al turista una vacanza di alta qualità.

La Funivia

Il collegamento con il fondovalle è garantito da una funivia regionale, funzionante tutto l’anno, collocata nella frazione di Buisson nel comune di Antey-Saint-André. Il servizio funziona dalle 7.00 con corse ogni 30 minuti fino alle 21.00 successivamente alle 22.00 e l’ultima alle 22.25. Nei periodi di alta stagione, nei fine settimana e durante le festività il servizio viene potenziato con corse supplementari.

Impianti di risalita

Chamois è dotata di 3 impianti di risalita: 1 Cognolaz – Lago di Lod, 2 Lago di Lod – Teppa, 3 Teppa – Falinère e dispone di più di 16 chilometri di piste con innevamento artificiale, per sciatori di discesa e di snowboard. Gli impianti dono aperti sia nel periodo invernale che in quello estivo e consentono di raggiungere quote elevate con panorami mozzafiato.

La Teleferica

La Teleferica, situata in località Buisson accanto alla partenza della funivia, viene utilizzata per il trasporto delle merci, dei materiali e degli animali. È sempre obbligatoria la prenotazione con almeno un giorno di anticipo entro le ore 12.00.

L’Altiporto

Un’altra particolarità di Chamois è sicuramente la presenza di un altiporto, il primo in Italia, situato nella frazione Suis e costruito nel 1967. È costituito da una pista erbosa in pendenza verso fondovalle, dotata di manica a vento e piccolo edificio di servizio in legno e occupa un’area di 12.000 metri quadrati. È aperto a piccoli aerei ad elica, a chi pratica deltaplano o parapendio ed occasionalmente agli elicotteri dei servizi di emergenza, in caso di inagibilità del campo sportivo situato nel capoluogo.

ricette

tonno in crosta di sesamo

pesce crudo

Ingredienti:

150-200 g di tonno tagliato in 4 filetti, 10 g di semi di sesamo nero, 10 g di semi di sesamo bianco.

Preparazione:

Mescolate i semi di sesamo in un piatto. Passate i filetti di tonno nei semi da entrambi i lati, in modo da ricoprirli uniformemente. Riscaldate una padella antiaderente. Scottate il tonno a fuoco alto per un minuto. Giratelo e cuocetelo per un altro minuto: risulterà crudo all’interno, ma se preferite potete prolungare la cottura. Trasferite i filetti su un tagliere, e serviteli subito.

tecnologia

toshiba portégé x20w il portatile più leggero al mondo

Il nuovo Toshiba portégé x20w costa caro ma li vale tutti i suoi 1859 euro. Questo pc portatile vanta il primato di più leggero  del mondo: pesa solo 1,1 chili ed è sottile 15 millimetri. Inoltre ha lo schermo che ruota fino a 360° gradi, trasformando il computer in notebook. È curato in ogni minimo particolare, dallo chassis in magnesio, alla tastiera illuminata. Il doppio sistema di sicurezza rileva le impronte digitali e riconosce il viso con la webcam. Ha una batteria della durata superiore a 16 ore, e la tecnologia stepcharge che offre 4 ore do autonomia con una ricarica di 30 minuti. Sfortunatamente ha una sola porta usb, quindi meglio munirsi di un adattatore esterno.

ricette

risotto al radicchio

Ingredienti:

1 radicchio rosso, brodo vegetale, 1 scalogno, 150 g di riso carnaroli, 50 ml di vino bianco, olio extravergine di oliva, burro, sale.

Preparazione:

Scaldate il brodo vegetale. Nel frattempo lavate e pulite il radicchio, togliete le foglie più esterne, asciugatelo e tagliatelo a striscioline. In una padella fate scaldare un po’ di olio extravergine di oliva con lo scalogno lavato e tritato finemente. Quando lo scalogno sarà dorato versate il riso e lasciatelo tostare per qualche minuto. Bagnate con il vino bianco e lasciatelo evaporare a fiamma viva. Di seguito unite man mano il brodo vegetale e lasciate che il riso lo assorba, mescolando di tanto in tanto. Lasciate cuocere per circa 15-18 minuti, assaggiate per controllare se ha raggiunto la cottura desiderata. Qualche minuto prima della completa cottura del riso e unite il radicchio, una noce di burro e aggiustate di sale. Mescolate e servite con pezzettini di radicchio crudo.

ricette

muffin salati al formaggio e prosciutto cotto

Ingredienti:

250 g di latte, 50 g di burro, 100 g di parmiggiano reggiano, 100 g di cubetti di prosciutto cotto, 250 g di farina 00, 1 uovo, 1/2 bustina di lievito, 1 pizzico di sale.

Preparazione:

In una ciotola unite farina, lievito e sale, poi mescolate con un cucchiaio. Sciogliete il burro in un pentolino e una volta fuso mettetelo in una ciotola aggiungendo il latte. Unite ora gli impasti già amalgamati, un poco per volta, e mescolate con una spatola, grattugiateci sopra il formaggio e infine i cubetti di prosciutto. Amalgamate bene e infine versate l’impasto negli appositi stampi da muffin. Mettete in forno preriscaldato a 180°C per 15-20 minuti. Una volta tolti dal forno lasciateli intiepidire e serviteli in pirottini di carta.

ricette

pico de gallo

piatto etnico

Ingredienti:

250 g di pomodori perini, 150 g di peperoni verdi tipo friggitelli, 2 cipollotti, 1 ciuffo di coriandolo, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 lime, sale e peperoncino

Preparazione:

Lavate i pomodori, divideteli a metà ed eliminate i semi, poi tagliateli a cubetti. Pulite i peperoni, scartate il picciolo, i semi e le nervature e spezzettateli finemente. eliminate le radichette, la guaina esterna e la parte verde del cipollotto, infine tritatelo. Riunite le verdure preparate in una ciotola, aggiungete le foglie del coriandolo e del prezzemolo tritate, un pizzico di sale e di peperoncino, poi irrorate con il succo del lime. Mescolate, coprite con la pellicola e lasciate riposare il condimento per almeno mezz’ora prima di utilizzarlo.

ricette

cannelés bordelais

dolci francesi

Ingredienti:

150 g di farina 00, 150 g di zucchero semolato, 7′ g di zucchero di canna, 5 dl di latte fresco, 1 uovo, 2 tuorli, 20 g di burro, 2 cucchiai di rum, 1 baccello di vaniglia.

Preparazione:

Il giorno precedente, portate a ebollizione il latte con il burro, 5 cucchiai di rum e l’interno con i semini del baccello di vaniglia, poi lasciate intiepidire. Montate le uova e i tuorli con lo zucchero in una ciotola, poi versate a filo il latte tiepido, alternandolo con la farina setacciata in 2-3 volte, mescolando fino a ottenere un composto fluido e omogeneo. Coprite con la pellicola e mettetelo a riposare in frigorifero per 24 ore. Il giorno dopo, suddividete l’impasto negli incavi dell’apposito stampo per cannelés in rame o in silicone senza riempirli completamente. Cuocete i dolci in forno già caldo a 250°C per 15 minuti, quindi abbassate la temperatura a 180°C e proseguite la cottura per 1 ora. Lasciate raffreddare i cannelés, poi sfornateli inserendo una lama intorno al bordo e sfilandoli delicatamente.

ricette

involtini di arrosto di tacchino con verdure

Ingredienti:

12 fette sottili di arrosto di tacchino, 2 carote, 2 zucchine, 2 coste di sedano bianco, 60 g di mandorle a filetti, 200 g di robiola, 1 ciuffo si erba cipollina, aceto di vino bianco, ghiaccio, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Preparazione:

Lavorate in una ciotola la robiola con un pizzico di sale, pepe e un cucchiaio di olio, versate il composto in una tasca da pasticciere usa e getta e mettete in frigorifero. Stendete le mandorle sulla placca foderata con carta da forno, spolverizzatele con un pizzico di sale e cuocetele in forno già caldo a 180°C per 6-7 minuti, mescolando a metà cottura. Tagliate il sedano a striscioline e trasferitele in una ciotola con acqua e ghiaccio. Con l’apposito temperino per verdure ricavate gli spaghetti di carote e zucchine, poi tuffateli per 1-2 minuti in una pentola con acqua bollente salata, acidulata con 2-3 cucchiai di aceto. Scolateli e passateli in acqua e ghiaccio, poi mettete tutto in una ciotola con il sedano e condite con sale, pepe e un filo d’olio. Tuffate in acqua bollente per 1 minuto anche 12 steli di erba cipollina. Stendete le fette di tacchino sul piano di lavoro, suddividetevi le verdure, aggiungete qualche ciuffo di robiola, poi avvolgete e legate con gli steli di erba cipollina. Servite gli involtini spolverizzando con le mandorle tostate e formando sui piatti qualche piccolo ciuffetto di robiola.

ricette

crostini con mousse di barbabietola

Ingredienti:

fette di pane o cracker, 200 g di barbabietole, 100 g di ceci già cotti, 1 cucchiaino di cumino, 60 g di pinoli, 100 g di raspadura, germogli di ravanello, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Preparazione:

Tagliate le barbabietole a cubetti e mettetele in un mixer. Aggiungete i ceci, il cumino e un filo di olio. Frullate tutto fino a ottenere un composto omogeneo, poi regolate di sale e pepe. Tostate i pinoli in forno già caldo a 120°C per 3-4 minuti, mescolandoli spesso perché non si brucino.  Preparate gli antipasti solo pochi minuti prima di servirli in tavola: distribuite equamente la mousse sul pane o sui cracker, aggiungete 2-3 pinoli, un pezzetto di raspadura e qualche germoglio di ravanello. Aggiungete ancora un pizzico di pepe e un goccio di olio a crudo.